AGENDA - WHAT'S ON
La bacheca virtuale della SABAP-BO, settore Archeologia
Appuntamenti: incontri, convegni, conferenze, giornate di studio
Home - Bacheca
 

Siete appassionati di archeologia? Volete saperne di più?
In questa pagina Vi segnaliamo sinteticamente alcuni appuntamenti in programma
per vedere tutte le nostre iniziative vai alle pagine in  "mostre e appuntamenti in corso e in programma"

 

sabato 23 e domenica 24 settembre 2017
Nei luoghi che aderiscono all'iniziativa
Giornate Europee del Patrimonio 2017

34° edizione delle Giornate Europee del Patrimonio, manifestazione ideata dal Consiglio d'Europa e dalla Commissione Europea per favorire e potenziare il dialogo e lo scambio culturale tra le Nazioni Europee. Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo dedica le GEP 2017 al tema "Cultura e Natura" argomento di grande rilievo non solo perché il 14 marzo 2017 si è celebrata la prima "Giornata nazionale del Paesaggio" ma anche perché consente nuovamente di riflettere su aspetti complessi dell'interazione dell'uomo con l'ambiente. Si cercherà di organizzare iniziative tese ad approfondire criticamente l'evoluzione del rapporto uomo-natura dalla Preistoria alla contemporaneità e di offrire al pubblico spunti inediti che contribuiscano a delineare l'evoluzione nel tempo della percezione della natura esaminando anche come può essere ciclicamente oggetto di rinegoziazioni volte a modificare o alterare l'equilibrio tra ciò che viene ritenuto prodotto della natura e ciò che è invece considerato un'elaborazione della cultura, con tutte le possibili interrelazioni.

Verranno come sempre proposti eventi, aperture di luoghi della cultura normalmente chiusi al pubblico, visite guidate a monumenti e aree archeologiche e presentazione di progetti in entrambe le Giornate Europee del Patrimonio.
Inoltre, per la sera di sabato 23 settembre, è in programma un'apertura straordinaria di tre ore (in prolungamento dell'orario consueto oppure dalle 20 alle 23 per chi effettua la chiusura pomeridiana) di musei e luoghi della cultura al costo simbolico di € 1,00

 

8 marzo di ogni anno
In tutti i musei, le aree archeologiche e i monumenti statali
Dillo con un biglietto (omaggio): ingresso gratuito per tutte le donne nei luoghi della cultura statali

A partire dall'8 marzo 2016 i musei statali saranno sempre gratuiti per le donne in questa giornata. L'iniziativa del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo apre gratuitamente alle donne i musei, le aree archeologiche e i monumenti statali in occasione della Giornata internazionale della donna. Il MiBACT invita anche i direttori dei musei ad organizzare visite, eventi e manifestazioni a tema nei luoghi della cultura statali per sottolineare il rilievo di questa giornata dedicata ai diritti delle donne.

 

 


Scaduti

sabato 20 e domenica 21 maggio 2017
Nei musei, aree archeologiche e monumenti aderenti all'iniziativa
Festa dei Musei: "Musei e storie controverse: raccontare l’indicibile nei musei"

Preceduta nel luglio 2016 dall'edizione "0" organizzata in concomitanza con la XXIV Conferenza generale dell'ICOM, la Festa dei Musei vuole essere la risposta italiana all'lnternational Museum Day, patrocinato dal Consiglio d'Europa e dall'Unesco e promosso fin dal 1977 dall'lnternational Council of Museum (ICOM) per valorizzare l'identità culturale europea. Con questo spirito e obiettivi, vista la tradizionale collocazione dell'lnternational Museum Day il 18 maggio di ogni anno, la manifestazione si tiene quest'anno nelle giornate di sabato 20 e domenica 21 maggio, con orari e costi ordinari, fatte salve le gratuità previste per legge.
Per quanto attiene ai contenuti, il MiBACT ha voluto istituire un nesso diretto con il tema della Giornata internazionale dei Musei che è “Musei e storie controverse: raccontare l’indicibile nei musei”.

Inoltre, da quest'anno, è prevista per sabato 20 maggio l'apertura straordinaria di tre ore (in prolungamento dell'orario consueto) di musei e luoghi della cultura coincidente con la Notte europea dei Musei (clicca qui per andare alla serata organizzata a Marzabotto)

Lo slogan/logo della Festa dei Musei 2017

#FestadeiMusei2017  #FDM2017  #FestadeiMusei  #museincontesXt  #Culturaèpartecipazione

 

martedì 14 marzo 2017
Giornata Nazionale del Paesaggio

Celebrazione della prima Giornata Nazionale del Paesaggio istituita nell'ottobre 2016 per richiamare il paesaggio quale valore identitario del Paese e trasmettere alle giovani generazioni il messaggio che la tutela del paesaggio e lo studio della sua memoria storica costituiscono valori culturali ineludibili e premessa per un uso consapevole del territorio ed uno sviluppo sostenibile.
La Giornata si svilupperà attraverso varie iniziative sull'intero territorio nazionale (clicca qui per la nostra proposta) tese ad approfondire la riflessione sulla cultura del paesaggio, diffondere la conoscenza del suo significato e la consapevolezza del suo valore. In questa occasione sarà anche consegnato il Premio Nazionale del Paesaggio, un importante riconoscimento che per la prima volta il Ministero intende attribuire con un esplicito riconoscimento nazionale agli attuatori di buone pratiche per la qualità del paesaggio e della vita delle comunità locali, capaci di testimoniare le potenzialità del Patrimonio culturale del nostro Paese attraverso la creazione di economie sostenibili e la diffusione e la divulgazione di valori etici e culturali, in coordinamento con le procedure previste per il Premio del Paesaggio del Consiglio d'Europa, giunto quest'anno alla sua V edizione. Il Premio Nazionale del Paesaggio, che avrà anch'esso cadenza biennale, sarà infatti conferito al progetto che costituisce la candidatura italiana al Premio del Paesaggio del Consiglio d'Europa, la cui procedura di selezione si è appena conclusa.

 

sabato 11 febbraio 2017, ore 11
Museo della Storia e della Memoria, Vecchio Macello, Via Ferrarin 30d a Bellaria Igea Marina (RN)
Inaugurazione del Museo della Storia e della Memoria di Bellaria Igea Marina

Un passato finalmente riportato alla luce. Un contenitore della nostra memoria e del nostro sapere. Un percorso attraverso le tradizioni, gli oggetti, le testimonianze che hanno creato la storia di Bellaria Igea Marina. Un museo che racconta di noi.
Il museo sarà aperto nelle domeniche del 12, 19 e 26 febbraio, dalle ore 16 alle ore 18. Ingresso libero
Per info Assessorato Cultura e Turismo Servizio, Attività e Beni Culturali, tel. 0541 343747 - 0541 343891
comune.bellaria-igea-marina.rn.it

info sul sito del Comune di Bellaria Igea Marina

 

mercoledì 25 gennaio 2017, ore 10.30
Aula Giorgio Prodi, Piazza San Giovanni in Monte n. 2 a Bologna
Un patrimonio italiano. Beni culturali, paesaggio e cittadini
di Giuliano Volpe

In occasione della pubblicazione del libro di Giuliano Volpe "Un patrimonio italiano. Beni culturali, paesaggio e cittadini" (UTET 2016), Marco Cammelli e Giuseppe Sassatelli discutono con l'Autore, Presidente del Consiglio Superiore "Beni Culturali e Paesaggistici", dei problemi e delle prospettive del patrimonio culturale italiano. Partecipa Luigi Malnati, Soprintendente Archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara.
L'incontro è promosso dal Dipartimento di Storia Culture Civiltà.

Ingresso libero

 

sabato 3 dicembre 2016
In tutti i luoghi della cultura aderenti all'iniziativa
Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità

Il 3 dicembre si celebra in tutto il mondo la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità. Il tema di quest' anno, Raggiungere i 17 obiettivi per il futuro che vogliamo, prende le mosse dall'adozione dei 17 obiettivi per uno sviluppo sostenibile -ratificati dalle Nazioni Unite nel 2015- e dal loro ruolo per costruire un mondo più inclusivo ed equo per le persone con disabilità.
L’appuntamento annuale, a cui anche quest'anno il MiBACT aderisce con lo slogan Un giorno all'anno tutto l'anno, offre l’occasione per rinnovare il dibattito sul diritto di tutti ad una partecipazione piena ed attiva alla vita sociale, culturale, lavorativa e sportiva.

Ricordiamo che l'ingresso ai musei e luoghi della cultura è gratuito tutto l'anno per i cittadini dell'Unione europea portatori di handicap e per un loro familiare o ad altro accompagnatore che dimostri la propria appartenenza a servizi di assistenza sociosanitaria.

 

da giovedì 24 a sabato 26 novembre 2016
Università degli Studi di Ferrara, Dipartimento di Architettura, Palazzo Tassoni, Via della Ghiara, 36 a Ferrara
Biagio Rossetti e il suo tempo
convegno internazionale

In occasione del quinto centenario della morte dell’architetto Biagio Rossetti (1447?-1516), l’Università degli Studi di Ferrara organizza un convegno internazionale con l’obiettivo di indagare, secondo un’ottica interdisciplinare, la sua figura e le sue opere, i relativi contributi della storiografia tra XIX e XXI secolo, la storia urbana e la cultura artistica della Ferrara rinascimentale. Particolare interesse è dedicato alle ricerche che affrontano coeve esperienze architettoniche e interventi a scala urbana paragonabili all’Addizione promossa da Ercole I d’Este, con lo scopo di rintracciare possibili relazioni tra committenti, artisti e architetti attivi in altri contesti geografici e i circoli culturali e architettonici a Ferrara tra Quattrocento e Cinquecento.
All'iniziativa partecipano due funzionari di questa Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara. L'archeologa Chiara Guarnieri illustra "Gli spazi del potere al tempo di Biagio Rossetti. Nuovi dati dagli scavi archeologici urbani" e l'architetto Keoma Ambrogio conduce la visita guidata (riservata al comitato scientifico e ai relatori) alle sale del Cinquecento della Pinacoteca Nazionale di Ferrara (Palazzo Diamanti, Corso Ercole I d’Este, 21) recentemente rinnovate.

info  biagiorossetti@unife.it   Tel. (+39) 0532 293600

 

sabato 5 novembre 2016, dalle 16 alle 18,30
Sala 2000, viale Matteotti 10 a Bondeno (FE)
La Chiesa Arcipretale di Bondeno. Storia, archeologia e restauri
convegno

Ai saluti del Sindaco di Bondeno, Fabio Bergamini, e dell'Arciprete di Bondeno, Mons. Marcello Vincenzi, seguiranno gli interventi di
Andrea Calanca (storico), Introduzione storica
Mauro Librenti (Università di Venezia), Le ricerche archeologiche
Giovanni Santarato, Samuel Bignardi, Nasser Abu Zeid (Università di Ferrara), Le indagini geofisiche
Patrizia Polastri
(architetto), Il restauro della Torre Matildea
Mauro Sorpilli (restauratore), Il restauro del crocifisso
Le conclusioni sono affidate a Chiara Guarnieri, archeologa della Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara
L'iniziativa è promossa da Comune di Bondeno, Associazione Bondeno Cultura, Gruppo Archeologico di Bondeno, Rotary Area Estense e Lions Club Bondeno con la partecipazione della SABAP-BO

ingresso libero

per info 320 8058191   danielebiancardiabc@gmail.com

 

Sabato 22 ottobre 2016, ore 16
Area archeologica di Claterna, Via Emilia 482-484 a Maggio di Ozzano dell’Emilia (BO)
ritrovo presso la cosiddetta “Casa Gialla”, in via Emilia 482-484, località Maggio ad Ozzano dell’Emilia

Le storie nella Storia di Claterna
Visita guidata tematica all’area archeologica e alla mostra Museo della città romana di Claterna in occasione della XIII Festa internazionale della storia di Bologna

Claterna, città romana tra Bologna e Imola, presenta caratteristiche particolarmente interessanti nel panorama storico, culturale e geografico del mondo antico. Formatasi durante il II sec. a.C., ha un visto un florido sviluppo e, ad un certo punto della Storia, è stata abbandonata in modo definitivo. A causa di questa mancata continuità storica, l’area archeologica claternate offre la possibilità di essere indagata in modo estensivo, in quanto la zona che occupava il suo centro urbano è diventata per secoli terreno coltivato. Gli scavi iniziati nel 2005 hanno restituito uno spaccato della vita della cittadina dal quale è stato possibile ricostruire tante storie nella Storia.

La visita guidata accompagna i visitatori sugli scavi e in museo, in un viaggio dall’età romana arcaica all’età tardoantica, alla scoperta della Storia di Claterna, in modo diacronico, evidenziando anche quelle storie che emergono dalla terra, dalle pietre e dai reperti, lasciti materiali e immateriali, segni leggibili sul territorio delle radici dell’umanità, di un patrimonio che aspetta solo di essere letto, ascoltato e conosciuto.
Dopo la visita all’area archeologica si effettuerà un trasferimento con mezzi propri a Ozzano dell’Emilia in piazza S. Allende 18, presso il Palazzo della Cultura dove ha sede la mostra Museo della città romana di Claterna. I visitatori saranno guidati all’interno della mostra per scoprire i reperti rinvenuti nella città romana.

Per entrambe le visite si richiede la prenotazione obbligatoria entro le 18 del giorno precedente: info e prenotazioni 338 2746059
Per maggiori informazioni sul programma della Festa internazionale della storia 2016 di Bologna:
www.festadellastoria.unibo.it

 

sabato 24 e domenica 25 settembre 2016
Nei luoghi della SABAP-BO che aderiscono all'iniziativa
Giornate Europee del Patrimonio 2016

33° edizione delle Giornate Europee del Patrimonio, manifestazione ideata dal Consiglio d'Europa e dalla Commissione Europea per favorire e potenziare il dialogo e lo scambio culturale tra le Nazioni Europee. Quest'anno il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo dedica le GEP a "Patrimonio e cittadinanza. Cultura è partecipazione" proponendo eventi, aperture di luoghi della cultura normalmente chiusi al pubblico, visite guidate a monumenti e aree archeologiche e presentazione di progetti in entrambe le Giornate Europee del Patrimonio. Inoltre, per la sola giornata del 24 settembre, è prevista l'apertura straordinaria serale di 3 ore, in continuità al normale orario di apertura, per i musei e aree archeologiche che aderiranno all'iniziativa.

Tutte le informazioni su tutti i luoghi della cultura aperti e sulle iniziative promosse in occasione delle GEP, saranno disponibili sul sito del MIBACT

 

domenica 11 settembre 2016, ore 17
Parco Ferrari, Via Emilia Ovest a Modena
A tavola con i Celti

Conferenza dell'archeologa della Soprintendenza Anna Bondini nell'ambito della manifestazione MUTINA BOICA che si tiene al Parco Ferrari di Modena dall'8 all'11 settembre. La conferenza è realizzata in collaborazione con il Museo Civico Archeologico di Modena
L’edizione 2016 di Mutina Boica, uno dei principali appuntamenti a livello nazionale di rievocazione storica di epoca romana, ha come filo conduttore la figura di Spartaco, il gladiatore ribelle che nel 72 a.C. proprio nei dintorni di Modena ha affrontato vittoriosamente le legioni romane intenzionate a sbarrargli la strada.

Tutte le info su http://www.cronoeventi.it/

Ingresso libero

 

sabato 10 settembre 2016, ore 21
Biblioteca Comunale, Via Godo Vecchia 10 a Russi (RA)
La Villa Romana di Russi. Guida sintetica al sito archeologico

Presentazione del volumetto con i nuovi pannelli della Villa Romana e alcune schede di approfondimento.
Intervengono il Sindaco di Russi, Sergio Retini, il Direttore della Pro Loco, Sergio Morfino, e la Direttrice della Villa Romana, Chiara Guarnieri.

Ingresso libero

 

Venerdì 8, Sabato 23 e Domenica 24 Luglio 2016
MUV - Museo della civiltà Villanoviana, via Tosarelli n. 191 a Villanova di Castenaso (BO)

SERE D'ESTATE AL MUV - Il fascino dell’Archeologia

Tre appuntamenti serali estivi per approfondire alcuni argomenti specifici a partire dalle testimonianze archeologiche del territorio. In occasione dell'apertura straordinaria dalle 19,30 alle 22,30 il MUV propone alle ore 21 la proiezione di un powerpoint e una visita guidata su tre diversi temi: "Sulle tracce dei Villanoviani" (l'8 luglio), "Una sera… a banchetto" (il 23 luglio) e "Quando comparve la scrittura" (il 24 luglio)

Ingresso gratuito

info 051780021 -  www.comune.castenaso.bo.it  -  link FB

 

Domenica 10 luglio 2016, ore 10, Sabato 16 luglio 2016, ore 16, e Domenica 24 luglio 2016, ore 10
Area archeologica di Claterna, Via Emilia 482-484 a Maggio di Ozzano dell’Emilia (BO)
ritrovo presso la cosiddetta “Casa Gialla”

Claterna si rivela. Visite guidate alla Domus dei mosaici e alla Casa del Fabbro

Torna l’appuntamento dei fine settimana estivi per scoprire le ultime novità sull’antica città romana di Claterna. Il sabato pomeriggio, alle ore 16, e la domenica mattina, alle ore 10, gli archeologi e i volontari che stanno lavorando nell’area archeologica -sotto la direzione scientifica della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna- accompagnano il pubblico a visitare gli scavi della città romana di Claterna.
Ci si soffermerà, in particolare, sulle ricche pavimentazioni a mosaico e cocciopesto di una domus costruita a sud della via Emilia a partire dal I secolo a.C. e si visiterà l’area di scavo a nord della via Emilia, esempio bolognese di archeologia sperimentale che sta restituendo uno stupefacente spaccato di 800 anni di storia della città.

Per la visita consigliamo scarpe comode e un cappellino per il sole.

E' gradita la prenotazione. Per info e prenotazioni: 349 4465008

Informazioni disponibili sul sito www.civitasclaterna.org

 

Domenica 17 Luglio 2016, ore 10
Chiesa di San Silvestro Papa, via Abà n. 9 a Fanano (MO)

Un giorno da pellegrini. Alla scoperta della via Romea Nonantolana

In occasione dell'Anno Nazionale dei Cammini Storici proclamato dal MiBACT, il FAI Giovani - Modena in collaborazione con Fanano è Ufficio Turistico invita il pubblico a riscoprire uno degli storici percorsi che attraversano il nostro territorio, la Via Romea Nonantolana.
La strada congiungeva sin dall'VIII secolo l'Abbazia di Nonantola al monastero di Fanano, entrambi fondati dal duca longobardo Anselmo, conducendo al crinale appenninico.
Domenica 17 luglio percorreremo il tratto oggi corrispondente al sentiero 411 del CAI Modena - Club Alpino Italiano - Sezione di Modena sino allo storico borgo di Ospitale. Lungo il percorso -in una sorta di Rural Talk- alcuni esperti interverranno per illustrare le particolarità storico-archeologiche e naturalistiche della Valle di Ospitale: Paolo Piacentini, Presidente Federtrek MiBACT, Milena Bertacchini, Museo Universitario Gemma 1786, Sara Campagnari, archeologa della Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara, Giuliano Cavazzuti, CAI Modena, Club Alpino Italiano Sezione di Modena, Raffaela Donati, Slow Food Emilia Romagna, Riccardo Bermani e Auro Michelon, Laboratorio Francigena.
Possibilità di ristoro ad Ospitale presso gli stand gastronomici delle Borgate Ospitali 2016.
L'iniziativa è parte del progetto #apperò, promosso dal FAI Giovani Emilia Romagna per la valorizzazione dell'Appennino emiliano romagnolo.
Ritrovo e partenza presso la Chiesa di San Silvestro in via Abà 9 a Fanano. Il sentiero presenta una lunghezza e una difficoltà di percorrenza media. Si raccomanda vivamente l’utilizzo di abbigliamento e scarpe comodi. In caso di pioggia l’iniziativa sarà rinviata a data da destinarsi.

L'evento è aperto a tutti. Contributo libero a partire da € 10,00. Quanto raccolto sarà interamente devoluto al FAI.

info faigiovani.modena@fondoambiente.it   -  link FB FAI Giovani - Modena

 

domenica 3 luglio 2016, ore 10.30

Museo Nazionale Etrusco e area archeologica di Kainua, Via Porrettana Sud n. 13 a Marzabotto (BO)
Aree sacre e vita quotidiana nella città Etrusca di Kainua

visita guidata gratuita in occasione della Festa dei Musei

In occasione della Festa dei Musei, la direzione del museo propone una visita guidata gratuita condotta dal personale scientifico della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna dal titolo Aree sacre e vita quotidiana nella città Etrusca di Kainua. Essendo la prima domenica del mese l'ingresso è gratuito per tutti per l'intera giornata.
il Museo Nazionale Etrusco "Pompeo Aria" è aperto dalle 9 alle 18.30 mentre l'area archeologica dell'antica città di Kainua è visitabile dalle 8 alle 19. Per info 051 932353 oppure sar-ero.museonazionaletrusco@beniculturali.it
Dal 3 al 9 luglio Milano ospita la Conferenza generale dell'ICOM (International Council of Museum), grande evento internazionale a cui partecipano i direttori e curatori dei principali musei del mondo. Il tema individuato quest'anno dall'ICOM, "Musei e paesaggi culturali", è di particolare interesse per l'Italia che, con il suo patrimonio culturale diffuso tra città d'arte e paesaggi, conserva una grande ricchezza di testimonianze culturali.  Per celebrare questa occasione, il MIBACT promuove il 2 e 3 luglio la Festa dei Musei, iniziativa diffusa sull'intero territorio nazionale a cui hanno aderito numerosi luoghi della cultura statali proponendo eventi in musei, monumenti e aree archeologiche. Per la sera di sabato 2 luglio è anche in programma un'apertura straordinaria di 3 ore, in continuità al normale orario di apertura, per i musei e aree archeologiche che aderiscono all'iniziativa.

Tutte le informazioni su tutti i luoghi della cultura aperti e sulle iniziative promosse in occasione della Festa dei Musei sono disponibili sul sito del MIBACT

 

sabato 2 luglio 2016, dalle 20.30 alle 22.30
MUV - Museo della civiltà Villanoviana, via Tosarelli n. 191 a Villanova di Castenaso (BO)

Lo spettacolo della cultura: MUsiche e Voci della storia

In occasione della Festa dei Musei, il MUV propone un'apertura straordinaria dalle 20.30 alle 22.30 ricca di appuntamenti. Si comincia alla ore 21 con una visita guidata sperimentale tra le stele e i corredi delle tombe provenienti dal sepolcreto villanoviano di VII sec. a.C. di Marano di Castenaso e con una narrazione archeologica intrecciata alla lettura teatrale di testi antichi, realizzata in collaborazione con l'associazione culturale TILT di Imola.
La serata sarà allietata da una degustazione di vini DOC offerti dall'azienda vinicola VILLANOVIANA di Bolgheri, accompagnati da un sottofondo di note musicali nella verde cornice del giardino del museo.

Ingresso gratuito
E' gradita la prenotazione scrivendo a: muv@comune.castenaso.bo.it 

 

giovedì 30 giugno 2016, dalle ore 15 alle 19
Palazzo Bellini, Via Agatopisto n. 5 a Comacchio (FE)
Spina News
Giornata di studi dedicata agli scavi archeologici di Spina - abitato

Una giornata dedicata agli scavi archeologici nell'abitato di Spina a cura del Comune di Comacchio e della Soprintendenza Archeologia dell’Emilia-Romagna.
Promosso dalla Soprintendenza Archeologia dell’Emilia-Romagna, il “progetto Spina” ha voluto indirizzare l’attività di scavo all’esplorazione dell’abitato dell’antica città etrusca. Gli scavi sono stati condotti dal 2007 al 2010 dalla Soprintendenza (Dottori Cornelio e Malnati) e dal 2007 al 2016 dall’Università di Zurigo (Professor Reusser). In questa occasione si presentano i risultati dei primi studi sulla documentazione archeologica della città.
Programma
ore 15.00 - saluto del Sindaco Marco Fabbri e del Soprintendente Luigi Malnati
ore 15.30 - Carla Buoite, Aleksandra Mistireki, Ursula Thun, Lorenzo Zamboni: Ricerche in corso a Spina
ore 16.30 - Proiezione del filmato Cineca a cura dell’Università Milano-Bicocca: Ati e la paleodieta mediterranea. L’etrusca Ati ci spiega come si mangiava a Spina sulla base delle analisi scientifiche
ore 16.45 - Luigi Malnati: presentazione del volume di Lorenzo Zamboni “Spina, città liquida. Gli scavi 1977-1981 nell’abitato e i materiali tardo arcaici e classici”
ore 17.30 - Christoph Reusser: presentazione del volume a cura di Caterina Cornelio Cassai, S. Giannini, L. Malnati “Spina. Scavi nell’abitato della città etrusca 2007-2009”
ore 18.15 - Giuseppe Sassatelli: Conclusioni

Relatori: Dr. Luigi Malnati (Soprintendenza Archeologia dell’Emilia Romagna), Prof. Dr. Christoph Reusser (Università di Zurigo), Prof. Giuseppe Sassatelli (Università di Bologna), Prof.ssa Ursula Thun (Università di Ferrara), Dr.ssa Aleksandra Mistireki (Università di Zurigo), Dr.ssa Carla Buoite (Collaboratrice della Soprintendenza Archeologia dell’Emilia-Romagna), Dr. Lorenzo Zamboni (Università di Pavia)

Info  Comune di Comacchio - Ufficio Servizi Culturali, 0533.315829 - 315805 musei@comune.comacchio.fe.it

 

venerdì 27 maggio 2016, ore 18.30 e 20.30
Rocca e Biblioteca Comunale di Brisighella (RA)
Alle ore 18.30, nella Rocca di Brisighella, Inaugurazione del Museo “L’Uomo e il Gesso”

Alle ore 20.30, nella Biblioteca Comunale in Viale G. Pascoli n. 1, incontro con il pubblico "Le cave di lapis specularis nella Vena del Gesso Romagnola"
Ingresso libero

 

sabato 21 maggio 2016, ore 15.30
Palazzo Bonacossi, Salone d’Onore, Via Cisterna del Follo n. 5 a Ferrara
Il vetro di pietra: il lapis specularis nel mondo romano dall'estrazione all'uso

Presentazione volume

Rosanina Invernizzi, del Comitato Nazionale Italiano AIHV, presenta il volume curato da Chiara Guarnieri,  Atti del Convegno internazionale che si è tenuto a Faenza, nel Museo civico di Scienze naturali, dal 26 al 27 settembre 2013. (editore Carta Bianca, Faenza 2015)
In collaborazione con Musei Civici Arte Antica Ferrara, Association Internationale pour l'histoire du verre, Comitato Nazionale Italiano, e Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna. Tel. 0532 232933

Per info segreteria@storiadelvetro.it

 

sabato 21 maggio 2016
Museo Nazionale Etrusco "Pompeo Aria", Via Porrettana Sud n. 13 a Marzabotto (BO)
Scende la notte sulla città etrusca.
Notte europea dei Musei 2016

Aderendo alla XII edizione della Notte europea dei Musei, il Museo Nazionale Etrusco "Pompeo Aria" di Marzabotto -dopo la consueta apertura dalle 9 alle 18.30- riapre i battenti dalle 20 alle 23.30 proponendo due visite guidate gratuite.
Alle ore 21, Siriana Zucchini conduce la prima visita guidata al museo dal titolo "Le necropoli etrusche della Valle del Reno: testimonianze da Marzabotto e Sasso Marconi" e alle ore 22 Tiziano Trocchi completa l'inquadramento storico-culturale dell'antico insediamento trattando il tema "Kainua tra uomini e dei: vita quotidiana e culti nella città etrusca".

ingresso € 1,00

info 051 932353 - sar-ero.museonazionaletrusco@beniculturali.it

La Notte europea dei Musei prevede l'apertura straordinaria serale di 3 ore dei musei e aree archeologiche di tutto il territorio nazionale che aderiscono all'iniziativa, allo scopo di promuovere le eccellenze spesso poco conosciute del patrimonio culturale italiano. Tutte le informazioni sui luoghi della cultura aperti e sulle iniziative promosse in occasione della Notte europea dei Musei saranno disponibili sul sito del MIBACT

 

domenica 24 aprile 2016, ore 16
Musei Civici, Portico dei Marmi, Via Spallanzani n. 1 a Reggio Emilia
La decorazione architettonica di età ellenistica e romana nell’Epiro del Nord
di Marco Podini

Sandro De Maria, Professore ordinario di Archeologia Classica presso la Scuola di Lettere e Beni Culturali dell'Alma Mater Studiorum - Università di Bologna, presenta il volume dell'archeologo Marco Podini dedicato alla produzione architettonica di una regione periferica del mondo greco ma centrale e strategica nel bacino del Mediterraneo. Una ricerca sulla decorazione architettonica in Albania meridionale (antico Epiro del nord) e una riflessione critica su materiali inediti.

Ingresso gratuito
Info 0522 456816  -  musei@municipio.re.it

 

sabato 16 aprile 2016, ore 17
Sala dell'Archeologia dei Musei Civici, Palazzo dei Musei, Largo Porta Sant'Agostino n. 337 a Modena
Il simbolo del guerriero. La spada dei Celti d'Italia

Anna Bondini, archeologa della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna, e Thierry Lejars, docente al CNRS di Parigi, illustrano le ultime ricerche sulla presenza celtica prima della colonizzazione romana della Pianura Padana e il recupero della decorazione del fodero di spada di Saliceta San Giuliano, unico esemplare finora attestato in Italia.
L'incontro è realizzato in collaborazione con Associazione Mutina Boica Rievocazione Storica

del ciclo Metti la primavera in Museo, Incontri fra arte e archeologia ai Musei Civici di Modena

partecipazione libera e gratuita

 

venerdì 15 e sabato 16 aprile 2016
Museo della Marineria, Via Carlo Armellini n. 18 a Cesenatico (FC)
III Convegno Nazionale di Archeologia Storia Etnologia Navale

Archeologia, storia, etnologia navale: su queste materie l'Italia produce ogni anno importanti ritrovamenti, studi ed esperienze, frutto del grande impegno di specialisti che lavorano nelle Università, nelle Soprintendenze, nei musei. Le acque italiane, marine, fluviali o lacustri che siano, sono le testimoni di un passato in cui l’acqua è stata elemento centrale di relazioni, commerci e vita quotidiana. Fin dalla prima edizione, il convegno di Cesenatico, ha sempre avuto una duplice caratteristica: di essere un momento di confronto tra specialisti e di fornire un'occasione di divulgazione e promozione per il più vasto pubblico che ama il mare ed è affascinato dalla sua storia e cultura.
Le due giornate di convegno prevedono 40 relazioni suddivise nelle tre sezioni principali dedicate rispettivamente all’archeologia, alla storia, all’etnologia, più una poster session con contributi più brevi e presentazioni.

La Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna partecipa con due poster, "La nave romana di Comacchio: una sfida di conservazione e valorizzazione", relatori l'archeologa Caterina Cornelio e il restauratore Roberto Monaco, e "Bastiglia - Un'ancora a rampino dal fiume Secchia: cronaca di un rinvenimento", relatori l'archeologa Sara Campagnari e l'assistente tecnico Alain Rosa.

info 0547 79205  infomusei@cesenatico.it  - museomarineria@cesenatico.it 
programma dettagliato su www.museomarineria.eu/

 

giovedì 14 aprile 2016, ore 11
Residenza Municipale, Piazza Cavour a Rimini
Gli scavi archeologici nel Teatro Galli

Conferenza stampa congiunta della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna e del Comune di Rimini sui primi risultati della campagna di scavo archeologico effettuata nell’area di cantiere del Teatro Galli e conclusa nei giorni scorsi. Oltre al Sindaco di Rimini Andrea Gnassi e all’assessore alla Cultura Massimo Pulini, saranno presenti Luigi Malnati, Soprintendente Archeologo dell'Emilia-Romagna, e Renata Curina, archeologa Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna

 

domenica 10 aprile 2016, ore 16.30
Museo Civico Medievale, Via Manzoni n. 4 a Bologna

La trasformazione della città dal Tardo Antico al Medioevo: vecchie e nuove indagini archeologiche nell'area di Porta di Castello

Nell'ambito dell'iniziativa "Impara l'arte...2016", l'archeologa della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna, Renata Curina, tiene una conferenza in cui illustra le trasformazioni della città di Bologna, dal periodo romano Tardo Antico al Medioevo, attraverso i vecchi e nuovi scavi archeologici effettuati nella centralissima area di Porta di Castello.

Ingresso gratuito

info 051 2193930  museiarteantica@comune.bologna.it   http://www.museibologna.it

 

domenica 10 aprile 2016, ore 16
Sala Tassinari, Palazzo Comunale, Piazza Maggiore 6 a Bologna
accesso dal Cortile d'Onore, piano terra del Palazzo Comunale

La nuova piazza Re Enzo

Inaugurazione della nuova Piazza Re Enzo al termine dei lavori di riqualificazione collegati al cantiere BoBo.
Alle ore 16, in Sala Tassinari, ci sarà la presentazione pubblica "Dagli sventramenti di inizio '900 alla riqualificazione del 2016: storia di una piazza" con interventi di Andrea Colombo, assessore alla Mobilità, Carlo Santacroce, progettista della società MATE Engineering, Fabio Monzali, Tper, Paola Zigarella, Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio, e delle archeologhe della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna Renata Curina e Valentina Di Stefano
Al termine, alle ore 17.30, il Sindaco di Bologna Virginio Merola e l'assessore Andrea Colombo inaugurano la nuova piazza Re Enzo con il taglio del nastro. Partecipa la Banda Rossini Città di Bologna

segreteria organizzativa 051-2193242

 

da venerdì 26 febbraio a domenica 20 marzo 2016
Museo Archeologico Nazionale, Sala delle Carte Geografiche, Via XX Settembre n. 122 a Ferrara
Voci dalle pietre. Marmi romani e bizantini a Ferrara

La mostra, organizzata in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna, è visitabile dal martedì alla domenica dalle 9.30 alle 16.30  negli orari di apertura del museo
Tutti i venerdì della mostra sono in programma visite guidate gratuite a cura del Gruppo Archeologico Ferrarere (ore 16) e conferenze su argomenti collegati al tema dell'esposizione (ore 16.30)

Info 0532 66299   -  Ingresso al museo € 5,00

 

lunedì 22 febbraio 2016, ore 21,30
RAI Storia, canale 54 del Digitale terrestre
Giulio Cesare. Il dado è tratto

Nell'ambito del programma di Rai Storia "Cronache dall’Antichità" va in onda la puntata dedicata a Giulio Cesare, girata in parte a Rimini il 22 e 23 ottobre 2015, a cui ha direttamente collaborato la nostra archeologa Anna Bondini

 

martedì 26 gennaio 2016, ore 20.45
Biblioteca Comunale "Remo Dotti", via Marconi n. 5 a Bentivoglio (BO)

Archeologia a Bentivoglio e nelle zone limitrofe
CONFERENZA di Tiziano Trocchi, Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna, e Moreno Fiorini, Ispettore onorario SAR-ERO

Ingresso libero

Info: Biblioteca Comunale Remo Dotti Tel. 051 6643592 biblioteca.be@renogalliera.it
Unione Reno Galliera - Servizio Cultura, Sport, Turismo Tel. 051 8904824 - 328 9895407 eventi@renogalliera.it

 

da giovedì 24 dicembre 2015 a mercoledì 6 gennaio 2016
Aree Archeologiche di Veleia, Marzabotto e Russi
Archeologia sotto l'albero: festività natalizie tra le vestigia dell'antichità

Con la sola esclusione delle giornate di Natale e Capodanno, durante le festività di fine anno troverete regolarmente aperti i nostri siti dell'antico municipium di Veleia, della città etrusca di Kainua con annesso Museo Nazionale Etrusco "Pompeo Aria" di Marzabotto e della Villa Romana di Russi. In caso di  aperture straordinarie promosse dal MiBACT a Natale e Capodanno vi segnaliamo la disponibilità dei siti di Marzabotto e Veleia all'apertura anche in queste date.
Infine, domenica 3 gennaio 2016, prima domenica del mese, potrete entrare gratuitamente in tutti i musei e aree archeologiche dello Stato grazie all'iniziativa "Domenica al museo" promossa dal MiBACT

 

30 dicembre 2015, ore 17
Sala Consiliare del Comune, piazza Malatesta n. 28  a Verucchio (RN)

Immagini di uomini e donne dalle necropoli villanoviane di Verucchio
presentazione volume

Le curatrici Patrizia von Eles, Laura Bentini, Paola Poli ed Elena Rodriguez presentano il volume nato dagli Atti delle Giornate di Studio dedicate a Renato Peroni che si sono tenute a Verucchio dal 20 al 22 aprile.
L'opera fa parte dei Quaderni della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia Romagna e contiene contributi degli archeologi SAR-ERO Annalisa Pozzi e Tiziano Trocchi e dei restauratori Virna Scarnecchia, Micol Siboni e Monica Zanardi.

Il volume sarà poi presentato a Roma l'11 gennaio 2016 nell'ambito del "Peroni day" (presentazione del volume a cura di Gabriele Baldelli e Fulvia Lo Schiavo) e il 20 febbraio a Firenze in occasione di Tourisma - Salone Internazionale dell'Archeologia, appuntamento dove sarà presentata anche una sintesi dei dati degli scavi di Verucchio 2005-2009, contenuti in particolare nel DVD allegato al volume.

info 0541 670280 museoarcheologicoverucchio@gmail.com

 

sabato 12 dicembre 2015, ore 17,30
Sala del Consiglio Comunale a San Giovanni in Persiceto (BO)
Archeologia del territorio: stato dell'arte e prospettive future

conferenza di Tiziano Trocchi (archeologi SAR-ERO) e Silvia Marvelli (Rete territoriale del Museo Archeologico Ambientale di Terre d'Acqua)
del ciclo Bizantini e Longobardi, culture e territori di una secolare tradizione (21 febbraio - 18 dicembre 2015), info ASMO 059 230549

partecipazione libera e gratuita

 

giovedì 3 dicembre 2015
in tutti i Musei, Gallerie e Aree Archeologiche dello Stato
Giornata Internazionale dei diritti delle persone con disabilità

In questa occasione il MiBACT promuove, preferibilmente il 3 dicembre ma ove opportuno anche dall'1 al 6,  eventi e incontri volti a promuovere occasioni di comunicazione e condivisione di iniziative nell'ambito dell'accessibilità e fruizione ampliata dei beni culturali

 

mercoledì 18 e giovedì 19 novembre 2015, dalle ore 9 alle 12.30
Museo Diocesano, Via Vittorio Veneto n. 6 a Reggio Emilia
IV edizione delle Mattinate FAI d’Autunno: gli “Apprendisti Ciceroni®” illustrano il mosaico della Cattedrale

La Delegazione FAI di Reggio Emilia, propone nella mattine di Mercoledì 18 e Giovedì 19 Novembre (ore 9.00–12.30) un percorso guidato di approfondimento a carattere archeologico a un bene culturale di eccezionale importanza: l’ampio pavimento musivo del IV secolo d.C. scoperto nel 2009 durante gli scavi per il restauro della Cattedrale condotti dall'archeologa Renata Curina.
Ricollocato in una delle Sale del Museo Diocesano dopo gli importanti restauri curati dalla Soprintendenza Archeologia dell’Emilia-Romagna diretta dal Soprintendente Luigi Malnati ed esposto per la prima volta al pubblico nel marzo 2015 in occasione delle Giornate FAI di Primavera, è un vero e proprio “tappeto di pietra”, probabilmente uno dei più belli del Nord Italia per il periodo tardo romano. Presenta una decorazione policroma complessa e di notevole qualità, caratterizzata da un alternarsi di elementi geometrici e figurati. L’ampio mosaico si riferisce al pavimento di una domus di notevole estensione che si affacciava sul foro di Regium Lepidi, un edificio di elevato pregio formale, certo di proprietà di un personaggio che poteva disporre di consistenti risorse e mezzi economici tali da consentirgli di partecipare alla vita politica cittadina o ricoprire importanti cariche pubbliche o civili.
Le visite guidate sono riservate agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado e sono condotte da altri studenti, gli Apprendisti Ciceroni®, appositamente preparati dai volontari FAI e dai loro docenti.

 

giovedì 19 novembre 2015, ore 16,30
Sala Assemblee del Palazzo del Monte di Pietà, Corso G. Garibaldi n. 45 a Forlì (FC)

Tesoretti e tesori del forlivese: ripostigli monetali e collezioni pubbliche

conferenza di Emanuela Ercolani Cocchi, già professore ordinario nell’Università di Bologna
Interviene Elisa Giovannetti, Assessora alla cultura

Grazie alla passione e all’impegno di Antonio Santarelli e Carlo Piancastelli, le Collezioni Forlivesi conservano un’eccezionale documentazione storica e artistica appartenente in prevalenza all’epoca romana.
Nascoste, smarrite, poi amorevolmente raccolte e ordinate, le monete del passato testimoniano le vicende e l’economia del territorio e ci restituiscono con immediatezza i volti e le ideologie dei personaggi storici.

partecipazione libera e gratuita

 

domenica 15 Novembre 2015, ore 17
Mostra "Museo della città romana di Claterna", Palazzo della Cultura (ultimo piano), piazza S. Allende n. 16 a Ozzano dell'Emilia (BO)
De gustibus. Sulle tavole dei romani a Claterna

Quali cibi si potevano assaporare sui triclini in epoca romana? Quali erano le ricette più in voga? Attraverso i reperti archeologici, i testi di Apicio e i racconti degli scrittori romani è ricreata l’atmosfera di un banchetto romano.

Dopo l’esperienza di Expo “Nutrire il pianeta, energia per la vita” che ha visto l’Italia protagonista nel mondo sia dal punto di vista organizzativo, sia dal punto di vista delle eccellenze nazionali, si vuole sottolineare con una visita guidata tematica come la cultura del cibo possa divenire la trama tangibile del legame tra presente e passato. Si cercherà di scoprire quali alimenti affondano le radici nel mondo romano, come mangiavano gli antichi e quali valori sociali si legano alla convivialità culinaria.
L’ingresso alla mostra e la partecipazione alla visita sono gratuiti

per info www.civitasclaterna.org

 

sabato 14 novembre 2015, ore 10,30
Palazzo Comunale, Sala Consiliare, Corso Italia n. 70 a San Giovanni in Persiceto (BO)

Il cibo degli dei. L'alimentazione nel mondo antico

presentazione della mostra; a seguire inaugurazione della mostra nel Palazzo Comunale, galleria antistante la Sala Consiliare

Intervengono Dimitri Tartari, Assessore alla Cultura del Comune di San Giovanni in Persiceto, Tiziano Trocchi, Archeologo della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna, Fiamma Lenzi, Servizio Museo e Beni Culturali IBC Emilia-Romagna, Marco Marchesini, Archeobotanico, Università degli Studi di Ferrara, Silvia Marvelli, Direttore del Museo Archeologico Ambientale di San Giovanni in Persiceto

La mostra è aperta fino al 29 febbraio 2016 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18 e il sabato dalle 9 alle 13
Per info e visite guidate Segreteria del Museo Archeologico Ambientale, tel. 051 6871757, fax 051 823305, maa@caa.it

www.museoarcheologicoambientale.it

 

martedì 6 ottobre 2015, ore 20.30
Rocca dei Rossi, Piazza Mazzini n. 10 a San Secondo Parmense (PR)

 Dai campi alla tavola: cibi e contenitori d'età romana

incontro con le archeologhe Manuela Catarsi (Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna) ed Elena Padovani

L'incontro rientra nella Festa Internazionale della Storia di Parma ed è curato dall'Archeoclub San Secondo. Ingresso gratuito

 

domenica 4 ottobre 2015
Nei luoghi della cultura statali che aderiscono all'iniziativa
Giornata nazionale delle famiglie al museo sul tema "Nutriamoci di cultura per crescere"

Anche quest'anno si celebra il 4 ottobre la "Giornata nazionale delle famiglie al museo" F@Mu2015  (www.famigliealmuseo.it ) sul tema "Nutriamoci di cultura per crescere".
A questa manifestazione hanno aderito nella scorsa edizione quasi 600 musei sul territorio nazionale.
Il progetto culturale vuole offrire ai piccoli visitatori dei musei e ai loro familiari uno strumento per conoscere l'arte attraverso esperienze creative e didattiche che siano occasioni di stimolo e di sviluppo per il bambino e di arricchimento interiore per gli adulti.

Ingresso gratuito in tutti i musei e zone archeologiche statali

 

sabato 26 settembre 2015, ore 16.30
Museo Civico di Scienze Naturali, via Medaglie d’Oro n. 51 a Faenza (RA)

Il vetro di pietra. Il lapis specularis nel mondo romano dall’estrazione all’uso

Presentazione del volume curato da Chiara Guarnieri

Intervengono
Massimo Ercolani (Federazione Speleologica Regionale dell’Emilia-Romagna)
Armando Menichelli (Fondazione Banca del Monte e Cassa di Risparmio di Faenza)
Stefano Margutti (Saint-Gobain PPC Italia S.p.A.)
Massimo Isola (Comune di Faenza)
Massimiliano Costa (Parco Regionale della Vena del Gesso Romagnola)
Luigi Malnati (Soprintendenza Archeologia dell’Emilia-Romagna)
Chiara Guarnieri (Soprintendenza Archeologia dell’Emilia-Romagna)
Sono presenti gli autori

Diafano come il ghiaccio, trasparente come l'aria, lapis duritia marmoris, candidus atque translucens, per citare la Naturalis Historia di Plinio, il lapis specularis è un minerale affascinante. Derivato del gesso, si sfoglia in strati abbastanza sottili da far passare la luce ed è stato ampiamente usato dai Romani soprattutto come vetro per finestre.
Tra le varie miniere di lapis del mondo antico, Plinio cita anche quelle situate poco lontano da Bologna, recentemente identificate nell’area della Vena del Gesso Romagnola, vicino a Brisighella (RA). Qui è stata individuata la cosiddetta “Grotta della Lucerna”, una cavità naturale che fu oggetto in età romana di estrazione del lapis, e a poca distanza, in località Ca`Carnè, un piccolo edificio del I sec.d.C. funzionale alla vicina cava di lapis specularis.
A questo straordinario minerale è stato dedicato il convegno internazionale “Il vetro di pietra. Il lapis specularis nel mondo romano dall'estrazione all'uso” (Faenza, 26-27 settembre 2013) di cui questo volume pubblica gli atti.
In questa occasione viene anche inaugurata una mostra didattica allestita al Museo Civico di Scienze Naturali "Malmerendi" di Faenza dal 26 ottobre al 22 novembre 2015

Promosso da Soprintendenza Archeologia dell’Emilia-Romagna, Federazione Speleologica Regionale dell’Emilia-Romagna, Parco regionale della Vena del Gesso Romagnola

 

sabato 19 e domenica 20 settembre 2015
In tutti i luoghi della cultura statali
Giornate Europee del Patrimonio 2015

La 32° edizione delle Giornate Europee del Patrimonio, manifestazione ideata dal Consiglio d'Europa e dalla Commissione Europea per favorire e potenziare il dialogo e lo scambio culturale tra le Nazioni Europee, coincide quest'anno con il periodo d'apertura dell'Expo.
Quest'anno il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo propone due iniziative. "La Cultura è il cuore dell'Europa. Ritualità e storia dell'alimentazione attraverso l'arte italiana", eventi, aperture di luoghi della cultura normalmente chiusi al pubblico, visite guidate a monumenti e aree archeologiche e presentazione di progetti in entrambe le Giornate Europee del Patrimonio; e l'apertura serale straordinaria di musei e aree archeologiche dalle 20 alle 24 nella giornata di sabato 19 settembre al costo simbolico di 1 euro.

Le informazioni su tutti i luoghi della cultura aperti e sulle iniziative promosse in occasione delle GEP, saranno disponibili sul sito del MIBACT

venerdì 3 luglio 2015, ore 20.30
Pianetto di Galeata (FC)
Archeologia a Galeata: da Mevaniola a Teodorico

Alle Ore 20.30, nell'Area archeologica della città romana di Mevaniola, ha luogo la presentazione al pubblico dei lavori di restauro e degli apparati didattici con Visita guidata
Alle Ore 21.00, nella Piazzetta del borgo di Pianetto, dopo i saluti di Elisa Deo, Sindaco di Galeata, Filippo Giovannini, Sindaco di Savignano sul Rubicone, Maura Pazzaglia, Assessore alla Cultura del Comune di Savignano sul Rubicone, e Luigi Ascanio, Preside del Liceo artistico e musicale di Forlì, intervengono
Sandro De Maria (Università di Bologna)
Ricerche archeologiche a Galeata: continuità e nuove prospettive
Riccardo Villicich (Università di Bologna)
Scavi nell'area della villa di Teodorico: la campagna 2015
Alessia Morigi (Università di Parma)
Le Università di Bologna e di Parma a Galeata: protocollo d'intesa per un progetto archeologico congiunto
In contemporanea, al Museo Civico “Mons.Domenico Mambrini”, è possibile visitare la mostra fotografica “ARCHEOLOGIA A FUOCO. Parchi, aree e musei archeologici della provincia di Forlì-Cesena” e l'esposizione dei lavori degli studenti del Liceo artistico e musicale di Forlì “IL SOFFIO DEL TEMPO”  
Per info Ufficio Cultura 0543.975428-29 
cultura@comune.galeata.fc.it

sabato 20 giugno 2015, dalle ore 16
Centro Convegni del Castello di Sarzano, Casina (Reggio Emilia)
Il castello di Sarzano nella provincia di Reggio Emilia. Storia di una rinascita
Presentazione del volume curato da Walter Baricchi, Marco Podini, Samuela Serri
Scopri Casina, il Castello di Sarzano e l'Ars Canusina www.comune.casina.re.it 

 

domenica 7 giugno 2015, ore 17
Centro Studi Plautini, Via IV Novembre 13 a Sarsina (FC)

Sarsina. Percorsi di storia e archeologia
Presentazione del pieghevole illustrativo su Sarsina romana e sul Museo Archeologico Nazionale

La Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna, il Polo Museale dell'Emilia-Romagna, la Provincia di Forlì-Cesena e il Comune di Sarsina invitano il pubblico alla presentazione del pieghevole a distribuzione gratuita che illustra il Museo Archeologico Nazionale e la Sarsina di epoca romana. Al termine, visita guidata al Museo

 

sabato 6 giugno 2015, ore 10
Chiesa della Conversione di San Paolo, località Roccapelago, Pievepelago (MO)

Inaugurazione del Museo Civico delle Mummie di Roccapelago

A pochi anni dall'eccezionale scoperta di una cripta cimiteriale sotto il pavimento della Chiesa della Conversione di San Paolo Apostolo, con centinaia di corpi, in parte mummificati, viene inaugurato il Museo Civico delle Mummie di Roccapelago, un museo unico nel suo genere che racconta la vita e la morte della comunità vissuta tra i monti di Pievepelago dal XVI al XVIII secolo
Ore 9.30 accoglienza dell'Associazione Volontari Pro Rocca
Ore 10 inaugurazione con interventi di
Corrado Ferroni, Sindaco del Comune di Pievepelago
Luigi Malnati, Soprintendente per l'Archeologia dell'Emilia-Romagna
Giorgio Gruppioni, Docente di Antropologia dell'Università degli Studi di Bologna
Laura Carlini, Dirigente Servizio Musei dell'Istituto Beni Culturali della Regione Emilia-Romagna
Stefania Cargioli, membro del Cda della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena
A seguire, dopo i saluti delle autorità, benedizione delle mummie e taglio del nastro.
Alle ore 11.35 visita guidata al museo condotta dai curatori Donato Labate, Vania Milani e Thessy Schoenholzer Nichols e al termine (indicativamente alle ore 12.30) rinfresco

 

martedì 19 maggio 2015, dalle ore 21
Aula didattica del Museo di Nonantola “Mirko Sighinolfi”,  Via del Macello (cortile della torre dei Bolognesi) a  Nonantola (MO)
Età del Bronzo ed epoca romana a Nonantola

Visita guidata al Museo della città, Torre dei Bolognesi, condotta da Donato Labate, Soprintendenza Archeologia dell’Emilia-Romagna

 

domenica 17 maggio 2015, dalle ore 10
Museo Nazionale Etrusco e antica città di Kainua, Via Porrettana Sud n. 13 a Marzabotto (BO)
Paesaggio e ambiente nella città etrusca di Kainua

Il museo e il parco archeologico di Marzabotto partecipano alla manifestazione "Vivi il Verde. Alla scoperta dei giardini dell'Emilia-Romagna" che si svolge nel week end del 15, 16 e 17 maggio 2015 con tanti eventi nei giardini e nei parchi pubblici della regione,  presentando al pubblico il progetto di riqualificazione del verde nell’area archeologica di Kainua realizzato in collaborazione con il Parco di Monte Sole.
Alle ore 10, nell'Aula Sani annessa al museo, il direttore Paola Desantis presenta la città etrusca, seguita da un'introduzione alle problematiche del paesaggio antico curata dall'archeobotanico Marco Marchesini e dalla presentazione in anteprima del progetto di riqualificazione del verde a cura di David Bianco.
Dalle ore 10,45 fino alle 12,30 Marco Marchesini conduce una visita guidata alla città e al museo incentrata sulle problematiche del paesaggio e dell’ambiente in epoca etrusca.
Contestualmente, alle ore 11, il direttore Paola Desantis inaugura la mostra collegata a Expo 2015 "A tavola con gli Etruschi di Marzabotto", allestita nelle sale del museo fino alla fine dell'anno

Info Museo 051 932353

scarica tutto il programma in pdf o vedi il sito dedicato
Raccontate le vostre impressioni e curiosità o postate le foto scattate in occasione delle varie iniziative sul gruppo di discussione ”Noi che viviamo il verde” su  Facebook.com/IBCemiliaromagna

 

sabato 16 maggio 2015

Nei musei e luoghi della cultura statali che aderiscono all'iniziativa

XI° Notte europea dei Musei
Per SAR-ERO partecipa il Museo di Marzabotto con "Scende la notte sulla città etrusca"

Evento internazionale che intende valorizzare la cultura presso i popoli dell'Unione, posta sotto il patrocinio del Consiglio d'Europa, dell'Unesco e dell'lCOM. L'edizione 2014 ha registrato l'adesione di circa 3.300 musei in 30 diverse nazioni. La partecipazione dei musei statali italiani è un'occasione di straordinaria importanza per riaffermare il ruolo centrale del nostro Paese nelle politiche culturali europee. In occasione della "Notte europea dei Musei" l'apertura notturna dalle 20 alle 24 dei luoghi della cultura aderenti al progetto avverrà al prezzo simbolico di € 1,00

 

martedì 28 aprile 2015, ore 21
Biblioteca Comunale, Sala G. degli Esposti, Piazza della Liberazione n. 5 a Castelfranco Emilia (MO)

Figure femminili tra Etruschi e Celti alla vigilia della romanizzazione

Conferenza di Anna Bondini, archeologa della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna

Al termine della mostra archeologica Donne dell’Etruria padana dall’VIII al VII secolo a.C. Tra gestione domestica e produzione artigianale, il Museo Civico Archeologico di Castelfranco Emilia promuove un ciclo di conferenze incentrato sulla figura della donna e i principali aspetti della condizione femminile nella prima Età del Ferro.

La partecipazione alla conferenza è libera e gratuita
Per ulteriori informazioni la invitiamo a consultare il sito www.comune.castelfranco-emilia.mo.it

 

venerdì 17 aprile 2015, ore 17-17.30
Museo Internazionale delle ceramiche in Faenza, viale Baccarini n. 19 a Faenza (RA)

Lo smaltimento dei rifiuti a Ferrara durante il tardo Medioevo: alcune osservazioni sui contesti d’uso

Intervento di Chiara Guarnieri (Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna) e Giacomo Cesaretti
nell'ambito del Secondo Convegno Tematico dell’AIECM3 "In&Around. Ceramiche e comunità" che si tiene al MIC di Faenza dal 17 al 19 aprile
info  potterycommunity@gmail.com  -  www.micfaenza.org

 

sabato 11 aprile 2015, ore 17
Musei Civici, Palazzo dei Musei, Largo Porta Sant'Agostino n. 337 a Modena
Guerrieri di pietra in Sardegna. Le gigantesche statue nuragiche e la necropoli di Mont’e Prama, tra scavi degli anni ‘70 e nuove ricerche archeologiche

a cura di Marco Edoardo Minoja, Soprintendente per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna e ad interim della Sardegna
del ciclo Metti la primavera in Museo, Incontri fra arte e archeologia ai Musei Civici di Modena

partecipazione libera e gratuita

 

giovedì 9 aprile 2015, ore 21
Centro Culturale San Francesco, Piazza Giuseppe Garibaldi n. 3 a Montiano (FC)
Storia di un cantiere. Gli scavi archeologici a Montiano

Incontro con gli archeologi Annalisa Pozzi (Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna) e Simone Biondi (Tecne)

Una storia nella storia: aspettata, cercata e presentata. Questo è il tema della conferenza degli archeologi Annalisa Pozzi, Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna, e Simone Biondi, Tecne, organizzata dal Comune di Montiano.

Un salto all'indietro di quasi 500 anni, nella remota Montiano emersa dagli scavi archeologici coordinati dalla Soprintendenza  nell'estate del 2012 e da giugno a ottobre del 2014.
Una collaborazione nata un po’ per caso, un po’ per necessità e diventata nel tempo fondamentale per ricostruire uno spaccato importante della vita di Montiano durante la prima età rinascimentale, fra il 1400 e il 1600.
Lungo le strade, via Cesare Battisti e via Roma, e sotto Piazza Garibaldi, i lavori di ripavimentazione del centro urbano hanno portato in luce non solo i resti del più antico sistema di raccolta e scolo delle acque bianche (già in uso nel XVI secolo) ma soprattutto numerosi granai “a fossa” di età moderna, quasi tutti databili tra la fine del 1400 e il 1500.
Queste "conserve" sono vere e proprie fosse a forma di campana, scavate nell’arenaria e profonde fino a quattro metri, rivestite sulle pareti da paglia o canniccio e utilizzate per conservare grano, orzo, avena, fave, mandorle, ceci e altro. Chiuse per lo più agli inizi del 1600, hanno restituito diverse ceramiche utilizzate sulle tavole come stoviglie e vasellame comune (piatti, ciotole, catini ecc). Delle dieci fosse censite, la maggior parte erano ancora in perfetto stato di conservazione.
Si è pensato così di mantenere memoria degli scavi collocando lungo la passeggiata urbana alcuni pannelli didattici che forniscono informazioni e curiosità su quanto scoperto.

Ingresso libero

 

venerdì 3 aprile 2015, ore 10.30, 11, 14.30 e 15
Museo Archeologico Nazionale, Via XX Settembre n. 122 a Ferrara
Anticipo di Pasqua al Museo Archeologico: visite guidate straordinarie gratuite

In occasione delle festività pasquali, il Museo Archeologico Nazionale di Ferrara organizza visite guidate gratuite, per gruppi di max 25 persone, a cura delle archeologhe del progetto “Fondo 1000 giovani per la cultura” del MiBACT. Maggiori informazioni sul sito www.archeoferrara.beniculturali.it

Prenotazioni al n. 0532 66299   -  Ingresso al museo € 5

 

martedì 31 marzo 2015, ore 21
Biblioteca Comunale, Sala G. degli Esposti, Piazza della Liberazione n. 5 a Castelfranco Emilia (MO)

Rango e Ruoli. Le Signore di Verucchio villanoviana nella vita e nella morte

Conferenza di Patrizia von Eles, già archeologa della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna

Al termine della mostra archeologica Donne dell’Etruria padana dall’VIII al VII secolo a.C. Tra gestione domestica e produzione artigianale, il Museo Civico Archeologico di Castelfranco Emilia promuove un ciclo di conferenze incentrato sulla figura della donna e i principali aspetti della condizione femminile nella prima Età del Ferro.

La partecipazione alla conferenza è libera e gratuita
Per ulteriori informazioni la invitiamo a consultare il sito www.comune.castelfranco-emilia.mo.it

 

domenica 29 marzo 2015, ore 16.30
MUV Museo della Civiltà Villanoviana, Via Tosarelli n. 191 a Villanova di Castenaso (BO)
Presentazione della GUIDA AL MUSEO a cura di Paola Poli, Rita Rimondini, Marina Sindaco
Pubblicazione promossa dal Comune di Castenaso e dall’Istituto Beni Culturali della Regione Emilia-Romagna
Sono presenti: Stefano Sermenghi, Sindaco del Comune di Castenaso, Giorgio Tonelli, Assessore alla Cultura del Comune di Castenaso, Tiziano Trocchi, Funzionario della Soprintendenza Archeologia dell’Emilia Romagna, Laura Carlini Fanfogna, IBC Responsabile Servizio Musei e Beni Culturali, Corrado Re, Archeologo, Nico Guidetti, Regista. Ai presenti verrà distribuita copia omaggio della Guida al MUV.
Nella stessa occasione viene presentato anche il docu-film L’alba degli Etruschi. Aspetti e testimonianze della cultura villanoviana, promosso da IBC – Servizio Musei e Beni Culturali. Un film di Corrado Re, Nico Guidetti e Jeris Fochi, musiche di Francesco Landucci, produzione esecuti va di MediaVision Cine & Video e Res Bellica, coordinamento di Fiamma Lenzi
Sono presenti i rievocatori interpreti del film

partecipazione libera e gratuita

 

sabato 21 marzo 2015, ore 17
Musei Civici, Palazzo dei Musei, Largo Porta Sant'Agostino n. 337 a Modena
Il rango e il potere. l’immagine del defunto nella ritualità funeraria fra Etruschi e Celti

a cura di Daniela Locatelli e Anna Bondini, Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna
del ciclo Metti la primavera in Museo, Incontri fra arte e archeologia ai Musei Civici di Modena

partecipazione libera e gratuita

 

giovedì 19 marzo 2015, ore 21
Eremo di Ronzano,  Via di Gaibola n. 18 a Bologna
L'archeologia è di casa

Incontro con Moreno Fiorini , Ispettore Onorario SAR-ERO, sugli ultimi ritrovamenti nel cantiere Interporto a Bentivoglio

Il percorso dell’attuale Via Saliceto sembrerebbe ricalcare alcuni tratti di una strada che già nel primo secolo a.C. solcava la fertile campagna a Nord di Bologna, collegando la città con il resto dell’Impero Romano a Settentrione.
Gli scavi effettuati in questa zona, presso il cantiere Interporto a Bentivoglio, hanno riportato alla luce ville e necropoli: reperti archeologici che testimoniano la presenza, in quel luogo e a quel tempo, di un popolo ricco e prospero.

Ingresso libero
Promosso dall'Associazione Amici di Ronzano - Info 0516333126 / 051589160

 

sabato 14 marzo 2015, ore 11.30
Museo Civico del Belriguardo, Delizia del Belriguardo a Voghiera (FE)

Inaugurazione della Sezione Archeologica del Museo Civico del Belriguardo

alla presenza del Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, On. Dario Franceschini

 

domenica 8 marzo 2015, ore 17
Musei Civici, Palazzo dei Musei, Largo Porta Sant'Agostino n. 337 a Modena
Prima delle Terramare: le più antiche onoranze funebri, dalla Preistoria alle soglie dell’età dei metalli. il “caso” dei tumuli di Sant’Eurosia

a cura di Maria Bernabò Brea e Valentina Leonini, Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna

Valentina Leonini parla delle origini del sentimento che conduce all’onoranza funebre: dall’uomo di Neanderthal fino alla comparsa di Homo Sapiens, quando le pratiche funerarie diventano un elemento dell’identità culturale che accompagna le trasformazioni delle società da cacciatori-raccoglitori a comunità di villaggio.
Maria Bernabò Brea illustra una scoperta eclatante: il caso dei tumuli del Bronzo Antico di Sant’Eurosia (PR). Scoperti nel 2008, documentano un tipo di struttura finora ignoto nel nostro territorio e una serie di rituali inediti come il culto dei crani degli antenati e probabilmente l’uso di “far accompagnare” il defunto da altri esseri umani.

del ciclo Metti la primavera in Museo, Incontri fra arte e archeologia ai Musei Civici di Modena

partecipazione libera e gratuita

 

giovedì 5 marzo 2015, ore 15
Museo Archeologico Nazionale, Piazza Museo Nazionale n. 19 a Napoli
Il lapis specularis. Trasparenze antiche dalle città vesuviane
Incontro di Maria Stella Pisapia con Vega Ingravallo
Prenotazione obbligatoria tel. 081 4422270 e 081 4422273 (lunedì-venerdì ore 9-13.30)
La partecipazione è gratuita

 

domenica 22 febbraio 2015, ore 15
Museo Archeologico Nazionale, Via XX Settembre 122 a Ferrara
Posticipo di San Valentino con L'Olimpo innamorato

Tutto il fascino della "Mito-Animazione" con l'Amore al tempo degli dei: un evento per grandi e piccini, guidati dai vasi attici esposti nel museo

iniziativa legata alla mostra "Il viaggio oltre la vita" in corso a Bologna fino al 22 febbraio

Innamorarsi non è mai stato così facile. Le appassionanti storie raffigurate sui vasi attici del Museo Archeologico Nazionale di Ferrara fanno da sfondo a “L’Olimpo innamorato”, iniziativa per grandi e piccoli organizzata dal Gruppo Archeologico Ferrarese. 
Una carrellata di eroine e divinità dell’antica Grecia accompagnerà i visitatori attraverso le sale del Museo, alla scoperta degli amori e disamori che hanno spinto gli abitanti dell’Olimpo a dar vita a celebri e a volte sventurate imprese.
Le giovani volontarie del GAF vestiranno i panni di personaggi che hanno combattuto, gioito e talvolta sofferto per Amore, la forza primordiale e arcana a cui non sfuggono nemmeno le divinità.
Adulti e bambini impareranno a conoscere Era, la signora dell’Olimpo sposa di Zeus, Afrodite, dea della bellezza e amante di Ares, Persefone, sposa di Ade, Cassandra, la sacerdotessa amata da Apollo, Pentesilea, l’amazzone amata da Achille, e Menade, inebriata dall’amore per il dio Dioniso.
La visita guidata offerta dal Gruppo Archeologico Ferrarese si giova del fascino delle giovani volontarie e della creatività e maestria di Anna Veronesi ed Eleonora Poltronieri, rispettivamente costumista e scenografa degli eventi di MitoAnimazione al Museo.

Iniziativa realizzata con il Gruppo Archeologico Ferrarese

ingresso € 5,00 - gratuito fino a 18 anni

 

martedì 17 febbraio 2015, ore 17
Museo Archeologico Nazionale, Palazzo della Pilotta, Piazza della Pilotta a Parma

Musiche dell’Italia antica. Introduzione all’archeologia musicale

Presentazione del volume a cura dell’autrice Daniela Castaldo in dialogo con l'archeologo Marco Podini

Le tracce dell’antico sono spesso labili e ancora di più quando si tratta di musiche e sonorità.
Lo studio di Daniela Castaldo, docente di Iconografia musicale presso l’Università del Salento da tempo dedita allo studio dei diversi aspetti della musica nel mondo antico è volto al recupero di questo aspetto delle civiltà italiche e di Roma. Attraverso l’analisi di reperti archeologici, intesi sia come rappresentazioni visive sia come resti di strumenti musicali o di oggetti sonori, l’autrice evidenzia come e perché tali oggetti fossero usati e a quale fine fossero destinati.

In collaborazione con Arkheoparma e Casa Editrice Ante Quem
ingresso gratuito - info 0521 233718

 

domenica 15 febbraio 2015, dalle ore 10
Museo Archeologico Nazionale, Via XX Settembre 122 a Ferrara
Noblesse oblige. Sotto il segno di Anna Sforza

Quest'anno il Carnevale Rinascimentale si celebra sotto il segno di Anna Sforza.

Alle ore 10, il Museo ospita la conferenza “La cosmesi e i luoghi della bellezza al tempo degli Estensi ed oggi”, incontro con il Prof. Stefano Manfredini, prof.sa Silvia Vertuani, Dott. Gian Luca Lodi e Dott. Francesco Scafuri
A seguire, si apriranno le danze con “Donne venite al ballo! la Milano di Anna Sforza” a cura dell’Associazione Danze Antiche di Milano.

Alle ore 11,30   Concerto di musica rinascimentale con il Charivari Ensemble, offerto da Bal’danza (clicca qui per l'intero programma di concerti 2015). In programma 'Io amai sempre, et amo forte anchora', Ensemble Charivari/ dir. Daniele Salvatore. Musiche di Dufay, Luzzaschi, Tromboncino, Willaert, Desprez, De Rore

Nel pomeriggio, alle ore 15, i volontari del GAF offriranno una singolare visita guidata con brevi intervalli musicali e letture dedicate ad Anna Sforza e al suo breve, intenso e sfortunato passaggio per la Corte Estense. Teatro dell’evento la Sala del Tesoro con il suo affascinante soffitto dove un folto gruppo di cortigiani, uomini e donne, ammira dalla balconata proprio un... corteo di nozze, fra festoni colorati ricchi di fiori, frutti e nodi d’amore beneauguranti, chiaro simbolo di abbondanza e fertilità.

Iniziativa realizzata con il Gruppo Archeologico Ferrarese

ingresso libero

A cura delle Associazioni Bal’danza, Ferrariae Decus, Fidapa, De Humanitate Sanctae Annae, Soroptmist e Università degli Studi di Ferrara
info 0532 66299

 

domenica 8 febbraio 2015, ore 15
Museo Archeologico Nazionale, Via XX Settembre 122 a Ferrara
Etruschi in maschera

Il teatro, la musica e la danza nell'immaginario etrusco, passando anche attraverso le iconografie presenti sui vasi attici di Spina

iniziativa legata alla mostra "Il viaggio oltre la vita" in corso a Bologna fino al 22 febbraio

In attesa del Carnevale Rinascimentale, a Ferrara si festeggia anche quello “etrusco”. Al Museo Archeologico Nazionale la festa delle maschere e della teatralità avrà anche il volto di Dioniso. Domenica 8 febbraio alle 15,00 il Gruppo Archeologico Ferrarese (GAF) dedicherà ai più piccoli un laboratorio sulla creazione di maschere ispirate al mito e ai pittoreschi personaggi che caratterizzano il corteo di Dioniso, l’esuberante e affascinante signore del vino, della vegetazione e del teatro. Saranno proprio le ceramiche attiche di Spina a introdurre i piccoli visitatori nei “retroscena” del mondo greco ed etrusco mentre i personaggi del mito, in carne ed ossa, faranno loro da guida tra le sale del Museo.
E mentre i bimbi saranno impegnati nel laboratorio delle maschere, i genitori, i nonni e gli altri visitatori diversamente giovani potranno seguire una visita guidata a tema, condotta dai volontari del GAF. Al termine del pomeriggio, la Sala della Carte Geografiche diventerà palcoscenico dove i bambini, circondati da magiche e surreali scenografie, potranno sfilare indossando le proprie creazioni.

Iniziativa realizzata con il Gruppo Archeologico Ferrarese

ingresso € 5,00

prenotazione obbligatoria per il laboratorio delle maschere 0532 66299

 

giovedì 5 febbraio 2015, ore 16.30
sede della Fameja Bulgneisa, via Barberia 11 (primo piano) a Bologna
Il viaggio di Lars Atiniu, giovane aristocratico etrusco nella Felsina del V secolo a.C.

conferenza di Paola Desantis

La conferenza di Paola Desantis è collegata ai temi della mostra iniziativa legata alla mostra "Il viaggio oltre la vita" in corso a Bologna fino al 22 febbraio

ingresso libero

 

lunedì 2 febbraio 2015, ore 10.05-10.30
Institute of archaeology, Ulica Ljudevita Gaja 32 in Zagreb (Croatia)
Tavola rotonda Roman and Late Antique lamps: production and distribution, contacts on the Mediterranean

MVTINA FECIT . Dalle Herzblattlampen alle Firmalampen: nuovi dati sulla produzione di lucerne a matrici
Intervento di Donato Labate, Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna

Nuovi scavi hanno contribuito a chiarire cronologia e importanza di Mutina nell’ambito della produzione e commercializzazione delle lucerne a matrici. Ai rinvenimenti dell’800 di matrici e scarti di produzione di lucerne di tipo ellenistico con firma VAL, a volute e firmalampen (Magreta e Savignano) si sono aggiunti di recente gli impianti produttivi di Cittanova (seconda metà del I sec. a.C.) per lucerne di tipo ellenistico con firma VAL e ALIX (imitazioni delle Herzblattlampen) e di tipo Dressel 3 nonché di una forma nuova “tipo Cittanova” con firma PM. Per l'età alto imperiale vi sono gli scarti di produzione di firmalampen sia a canale chiuso (prima metà del I sec. a.C.), con la firma dei più importanti produttori FORTIS, STROBILI, PHOETASPI, COMMVNIS, EVCARPI (scavi Viale Reiter), sia a canale aperto (entro inizio II sec. d.C.) con le firma di FORTIS, CASSI E OCTAVI (scavi ex parco Novi Sad). A questi rinvenimenti sono da aggiungere il prototipo più antico di una FORTIS a canale chiuso con l'indicazione del toponimo della città di produzione (M FORTIS F) e di una presa di lucerna a volute con MVTINA PRISCVS F. L'attestazione dell'importanza di Mutina nella produzione ceramica (Plin. Nat. Hist. XXXV, 12, 101 ) trova conferma da questi rinvenimenti e dall'ampia circolazione dei prodotti modenesi: ad Aquileia il 50% delle firmlampen sono riferibili a produttori modenesi, in primis FORTIS che li commercializzò in gran parte dell'impero romano.

 

domenica 11 gennaio 2015, ore 16
Museo della Città, Via Luigi Tonini n. 1 a Rimini
Egnatia Chila. Il fascino enigmatico di una donna romana svelato dal restauro

I Musei Comunali di Rimini e l’Istituto per i Beni Artistici Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna presentano il restauro della stele di Egnatia Chila, un intervento promosso e finanziato dall’IBC e condotto in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia dell’Emilia Romagna. Concluso di recente, il delicato restauro, realizzato da Fabio Bevilacqua di C.R.C. Restauri srl di Molinella (BO), ha messo in evidenza “segni” che aprono nuove interpretazioni sul monumento e il suo ritrovamento nonché sulla figura di donna che rappresenta.
L’evento si articola in alcuni momenti particolari ed originali. Una lettura teatrale, Chila: il dono, che vuole far rivivere, attraverso un breve dialogo amoroso, la storia di Egnatia con una passionalità per nulla sbiadita dai secoli trascorsi dal tempo in cui ha vissuto. Il restauratore Fabio Bevilacqua ha quindi il compito di illustrare con immagini fasi, risultati, curiosità emerse dal lavoro del restauro nello spazio intitolato L’intervento di restauro: la pietra racconta la storia della stele.  A seguire Fabrizio Loffredo inquadra brevemente il territorio di ritrovamento della stele nella zona di Bordonchio, a nord di Rimini: Egnatia Chila abitava sulla via Popilia, per allargare lo sguardo agli itinerari e alle importanti vie di collegamento che facevano capo ad Ariminum. A conclusione l’Incontro con Egnatia Chila, un momento in cui il pubblico potrà osservare da vicino la splendida opera esposta nella Sezione archeologica del museo.

ingresso libero

 

da mercoledì 24 dicembre 2014 a martedì 6 gennaio 2015
Musei e aree archeologiche gestite da questa Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna
Brindate con noi. Gli orari di apertura dei nostri musei nelle Feste di fine anno

 

martedì 6 gennaio 2015, ore 15
Museo Archeologico Nazionale, Via XX Settembre 122 a Ferrara
Caccia alla Befana tra i vasi etruschi di Spina
iniziativa legata alla mostra "Il viaggio oltre la vita" in corso a Bologna fino al 22 febbraio

L'anziana ed enigmatica signora è nascosta nelle sale del museo e solo un'accurata ricerca fra i tesori di Spina permette di ritrovarla. Iniziativa per i più piccoli realizzata in collaborazione con il Gruppo Archeologico Ferrarese e Coop Estense.

ingresso € 5,00

prenotazione obbligatoria 0532 66299

 

martedì 16 dicembre 2014, ore 17
Museo Archeologico Nazionale, Palazzo della Pilotta, Piazza della Pilotta a Parma

Dal mosaico della Basilica di S. Colombano di Bobbio,  il cibo, il tempo e il lavoro monastico nell’Altomedioevo

Conferenza di Roberta Conversi, archeologa SBAER

L'archeologa Roberta Conversi ricostruisce i legami tra lavoro, scansione del tempo, alimentazione monastica e coltivazioni agricole partendo dalla Regola di S. Colombano e attraverso l’iconografia del grande mosaico policromo della Basilica del complesso monastico di Bobbio (PC) e i mosaici delle ruote del tempo e dei mesi

Bobbio, Basilica S.Colombano, cripta, mosaico policromo. Particolare del Mese di Dicembre.

In collaborazione con Arkheoparma
ingresso gratuito - info 0521 233718

 

domenica 7 dicembre 2014, alle ore 16.30
Musei Civici - Palazzo dei Musei, Largo Porta Sant’Agostino 337 a Modena
L’urbanistica di Modena tra Alto e Basso Medioevo alla luce delle recenti scoperte archeologiche

Donato Labate, Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna
 info 059 2033101/125

 

mercoledì 3 dicembre 2014
in tutti i Musei, Gallerie e Aree Archeologiche dello Stato
Giornata Internazionale dei diritti delle persone con disabilità

In questa occasione il MiBACT promuove eventi e incontri volti a promuovere occasioni di comunicazione e condivisione di iniziative nell'ambito dell'accessibilità e fruizione ampliata dei beni culturali

 

venerdì 28 novembre 2014, alle ore 17
Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana, Via Napoleone III n. 1 a Roma
La cattedrale di Reggio Emilia tra tardo antico e alto medioevo
Conferenza di Renata Curina, archeologa SBAER

Nell'ambito del ciclo di conferenze di Archeologia Cristiana promosse per il quinto anno dal Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana di Roma l'archeologa della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna, Renata Curina, illustra lo straordinario patrimonio archeologico riemerso durante i lavori di consolidamento e restauro della Cattedrale di Reggio Emilia

info 06 4465574 – www.piac.it

 

sabato 22 novembre 2014, dalle 17 alle 19
Sala delle Carte Geografiche del Museo Archeologico Nazionale, Via XX Settembre 122 a Ferrara
La Corte in danza. Omaggio a Domenico da Piacenza
Rassegna di Danza Rinascimentale, Terza Edizione

Nella prestigiosa cornice del Palazzo Costabili di Ferrara, detto di Ludovico il Moro, si esibiscono  compagnie di danza antica, italiane e straniere, per ricreare le magiche atmosfere della Corte e rendere omaggio alla Danza Rinascimentale e a Domenico da Piacenza, che ne è stato un illustre maestro.
La manifestazione, ideata e promossa dal Gruppo di Danza Rinascimentale della Contrada di San Giacomo di Ferrara, ha lo scopo di divulgare e valorizzare le danze curtensi in uso nel XV e XVI secolo.

ingresso gratuito

info gruppodanza@contradadisangiacomo.it   -  www.contradadisangiacomo.it

 

venerdì 14 novembre 2014, ore 16
Sala delle Carte Geografiche del Museo Archeologico Nazionale, Via XX Settembre 122 a Ferrara
Una finestra aperta sugli scavi di Pilastri

Giornata di approfondimento sui risultati degli scavi e presentazione video

 

venerdì 14 novembre 2014, alle ore 16.30
Sala San Francesco del Centro Congressi, via Marcolini n. 4 a Forlì (FC)
Villaggi e necropoli dal Neolitico all'Età del Ferro nel forlivese: le nuove scoperte

incontro con Monica Miari, archeologa SBAER

Le nuove scoperte effettuate nel territorio forlivese consentono di delineare una storia che parte da almeno settemila anni fa e che si snoda dal neolitico alle età dei metalli.  Se il villaggio neolitico di via Navicella ci restituisce l'habitat dei primi agricoltori, la necropoli dell'età del Rame di Celletta dei Passeri rappresenta, con le sue 75 tombe, il più grande sepolcreto eneolitico dell'Emilia Romagna, attivo per tutto il III millennio a.C.  Nel corso del II millennio, con l'età del Bronzo, si assiste allo sviluppo di abitati strutturati e organizzati, come a via Ravegnana, con ampie abitazioni absidate parallele tra loro, intervallate da aree di servizio con piccoli magazzini, recinti e pozzi.
Infine, le recenti scoperte effettuate nel centro storico di Forlì gettano nuova luce sulla sua nascita, dal momento che attestano già nel VI sec. a.C. l'esistenza di un insediamento umbro-etrusco ubicato nel cuore della città.
L’incontro con l’archeologa della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna, Monica Miari, svela le ultime scoperte archeologiche nel territorio forlivese ed è preceduto da un intervento di Elisa Giovannetti, Assessore alla cultura del Comune di Forlì

Promosso da Italia Nostra Sezione di Forlì e Associazione culturale La Foglia con il patrocinio del Comune di Forlì

 

domenica 2 novembre 2014, alle ore 16.30
Musei Civici - Palazzo dei Musei, Largo Porta Sant’Agostino 337 a Modena
Un’esperienza di ricerca sull’antico: il rilievo della strada del Novi Ark

A partire dal rilievo topografico eseguito dagli studenti dell’istituto tecnico per Geometri G. Guarini di Modena ha preso il via un progetto di ricerca interdisciplinare sulla strada di età augustea riportata in superficie al NoviArk.
Ad illustrare i risultati delle ricerche, che svelano aspetti inediti relativi ai materiali e alle tecniche costruttive impiegate, sono Stefano Lugli, Professore Associato Dipartimento Scienze Chimiche e Geologiche dell’Università di Modena e Reggio Emilia, Francesco Fabbri, dottore in Scienze Geologiche e gli archeologi Donato Labate della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna e Silvia Pellegrini del Museo Civico Archeologico Etnologico di Modena.
L'incontro fa parte del ciclo "Metti l’autunno in Museo. Inediti percorsi fra arte e archeologia ai Musei Civici di Modena" ed è realizzato con la collaborazione della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna.

Segue aperitivo. Ingresso libero

 info 059 2033101/125

 

Compleanno del Museo. I 79 anni del Museo Archeologico Nazionale di Ferrara
Museo Archeologico Nazionale, Via XX Settembre 122 a Ferrara
sabato 18 ottobre 2014, alle ore 17
In attesa della festa del museo. "Mettici il cuore"
Conferenza - spettacolo con Gianni Ferrario, attore, Silvia di Luzio, cardiologa, Anna Rita Iannetti, medico esperta in neuroscienze, Giorgio Fabbri, direttore d’orchestra

domenica 19 ottobre 2014, dalle ore 10.30
Festa di compleanno del museo

Ore 10.30 Visita guidata al Museo e alla raccolta spinete, a cura della Direzione del Museo
Ore 11.30 Ranieri Varese presenta la mostra di Vallieri
Ore 16.00 Musiche dall’Italia antica. Introduzione all’archeologia musicale. Presentazione del libro di Daniela Castaldo (Università del Salento), accompagnata da brani di rievocazione greca del gruppo Tryas
Sono presenti Carla Di Francesco, Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Emilia-Romagna, e Marco Edoardo Minoja, Soprintendente per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna

Ingresso euro 5; ridotto euro 3

 

venerdì 17 e sabato 18 ottobre 2014
Sala multimediale della Fortezza Fermafede di Sarzana / Luni
Il restauro archeologico. Segni sepolti, segni sommersi. La conservazione dei reperti, la manutenzione dei siti

Nell'ambito del convegno, venerdì 17 ottobre sono in programma interventi dei funzionari SBAER Paola Desantis e Antonella Pomicetti, e degli archeologi Claudio Negralli e Maurizio Molinari di Civitas Claterna (ore 11.30) su "Conservazione, restauro, ricostruzione: il caso di Claterna" e (ore 15.30) di Daniela Locatelli "Una città romana nell'Appennino emiliano. Problemi di conservazione e nuove prospettive di valorizzazione nell'area archeologica di Veleia"

 

sabato 27 settembre 2014, ore 16
Museo Civico "Mons. Domenico Mambrini" a Pianetto di Galeata (FC)
Antichi culti preromani fra Romagna e Casentino

Inaugurazione mostra

 

sabato 27 settembre 2014, ore 17
Teatro della Chiesa parrocchiale di Borello, via Borello n. 398/342 in Loc. Borello di Cesena (FC)
Borello Archeologica dalla preistoria alle soglie del Medioevo

Presentazione del volume a cura di Lisa Maraldi e Monica Miari

Info: Gruppo Archeologico Cesenate 333.3495463 e/o Ufficio IAT Comune di Cesena 0547.356327

 

sabato 20 e domenica 21 settembre 2014
Nei nostri musei di Ferrara, Marzabotto e Sarsina, alla Villa Romana di Russi e nell'area archeologica di Veleia
Giornate Europee del Patrimonio 2014

31° edizione delle Giornate Europee del Patrimonio, manifestazione ideata dal Consiglio d'Europa e dalla Commissione Europea per favorire e potenziare il dialogo e lo scambio culturale tra le Nazioni Europee.
Quest'anno il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo ha disposto che sabato 20 settembre sia consentito l'ingresso a musei, monumenti e zone archeologiche al prezzo simbolico di 1 euro e che i luoghi della cultura dotati di illuminazione siano aperti con orario prolungato fino alle 24

Per informazioni su tutti i luoghi della cultura aperti e sulle iniziative promosse in occasione delle GEP,  visita il sito del MIBACT

 

venerdì 15 agosto 2014
Nei nostri musei di Ferrara, Marzabotto e Sarsina, alla Villa Romana di Russi e nell'area archeologica di Veleia
Ferragosto: aperti i luoghi della cultura

Anche quest’anno, nel giorno di Ferragosto, il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo apre ai visitatori il suo ricco patrimonio di musei, gallerie, monumenti, palazzi, ville, castelli, templi, parchi, giardini, aree e siti archeologici, necropoli e scavi. Molti dei luoghi d’arte coinvolti, inoltre, animeranno il programma della giornata con eventi, concerti, mostre tematiche e suggestivi percorsi guidati. Sarà un’opportunità privilegiata per trascorrere un Ferragosto davvero speciale alla riscoperta della ricchezza culturale del nostro Paese.

Per informazioni su luoghi aperti e relativi orari di apertura visita il sito del MIBACT

 

sabato 26 luglio 2014, dalle ore 17
Teatro Comunale, Via C. Coppi a Fiumalbo (MO)

Presenze e assenze dell'uomo in Appennino. Tracce di archeologia e storie di insediamenti e abbandoni

Saluto di Livio Migliori (Presidente Accademia Lo Scoltenna) e di Mario Panizza (Università di Modena e Reggio Emilia)
Introduce Sandra Piacente, già docente in Beni Culturali all'Università di Modena e Reggio Emilia, con "Tracce di archeologia e storie di insediamenti e abbandoni"
"Borghi fantasma"
, proiezione e presentazione del filmato a cura di Sergio Mariotti (regista e cineoperatore)
"Architettura rurale nel paesaggio dell'Appennino modenese", conversazione di Marina Foschi (Presidente regionale di Italia Nostra)
"Archeologia dell'Appennino modenese in età medievale e moderna",
conversazione di Donato Labate (Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna)

 

da sabato 19 a domenica 20 luglio 2014

Area archeologica di Veleia, Strada Provinciale 14, località Veleia Romana a Lugagnano Val d'Arda (PC)

Veleia officinalis

Due giornate di laboratori didattici e rievocazioni sul tema dell'utilizzo delle erbe sia in campo medico che gastronomico
Promosso da Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna in collaborazione con varie associazioni culturali e con il patrocinio di Tavoli Expo 2015

Ingresso gratuito

 

da domenica 15 giugno a domenica 13 luglio 2014
Museo Nazionale Etrusco "Pompeo Aria", Via Porrettana Sud 13 a Marzabotto (BO)

Ingresso gratuito per chi presenta il biglietto di uno dei sei concerti di Pianofortissimo 2014

Visto l'ampio spazio che il libretto di sala riserva sia alla conoscenza e divulgazione del museo e dell'area archeologica di Marzabotto che alla programmazione teatrale estiva che si svolgerà nell'area stessa, a tutti coloro che presenteranno il biglietto di uno dei sei concerti programmati nel cortile dell'Archiginnasio nell'ambito della manifestazione musicale bolognese Pianofortissimo (16 giugno - 7 luglio 2014) sarà rilasciato un biglietto d'ingresso gratuito al museo e agli scavi dell'antica Kainua

info 051 932353

 

domenica 6 luglio 2014
Nei musei e siti archeologici gestiti dalla Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna

La carica dei 600: buon successo di pubblico per la prima domenica a ingresso gratuito

La prima domenica a ingresso gratuito voluta dal Ministro Franceschini (lo saranno tutte le prime domeniche di ogni mese) ha avuto un discreto successo. I visitatori nei sei musei/zone archeologiche gestiti da questa Soprintendenza sono stati 603, così ripartiti: Museo Archeologico Nazionale di Parma 276, Museo Archeologico Nazionale di Ferrara 126, Museo Nazionale Etrusco di Marzabotto (BO) 57, Museo Archeologico Nazionale di Sarsina (FC) 23, Villa Romana di Russi (RA) 8, Antiquarium e zona archeologica di Veleia (PC) 113

 

giovedì 5 giugno 2014, ore 11
Museo Archeologico Nazionale (Sala delle carte geografiche), Via XX Settembre 122 a Ferrara

Mercanti Dèi e Imperatori nelle Valli di Comacchio

Conferenza stampa (aperta al pubblico) per presentare un recente sequestro di materiali archeologici eseguito dalla Tenenza della Guardia di Finanza di Comacchio

Cosa accade nell’odierno territorio delle Valli di Comacchio dopo la scomparsa dell’antica città etrusca di Spina? Quando arrivano i primi Romani e in che modi vi si insediano? Nuovi importanti indizi per dare risposte a queste e altre domande sulla storia dell’ampio territorio dell’antico delta del Po vengono dallo studio di centinaia di monete, alcune datate ad età tardo-repubblicana, altre ad età romano-imperiale, e di altri oggetti d’uso comune, tra cui pesi da stadera, acquisiti con un recentissimo importante sequestro eseguito dalla Tenenza della Guardia di Finanza di Comacchio.
Intervengono:
Dott. Marco Edoardo Minoja, Soprintendente per i Beni Archeologici dell’Emilia Romagna
Col. Sergio Lancerin, Comandante provinciale della Guardia di Finanza di Ferrara
Ten. Daniele Russo, Tenenza della Guardia di Finanza di Comacchio
Dott.ssa Caterina Cornelio, Direttore del Museo Archeologico Nazionale di Ferrara
Dott. Mario Cesarano, Archeologo della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia Romagna

Info e contatti al MAN FE 0532 66299 (dott. Mario Cesarano)

 

sabato 31 maggio 2014, ore 16
Museo Archeologico Nazionale, Palazzo della Piltta, Piazza della Pilotta a Parma

La lavorazione del legno. Ultimo incontro del ciclo "Vivi l'antico Egitto"

Incontro guidato alla sezione egizia da Roberta Conversi, responsabile della sezione egizia del museo e Sonia Avella, studentessa in egittologia dell’Università di Pisa

Credete che dominare l'arte della lavorazione del legno sia un gioco per ragazzi? Questo incontro vi dimostrerà che non è così: assieme cercheremo di capire le tecniche utilizzate dagli antichi egizi, maestri dell'artigianato, con l’aiuto degli amici della Coop. “la Bula” di Parma, che presenteranno esempi di lavorazione con un laboratorio di traforo del legno, durante il quale i bambini potranno imparare a fare una piramide col traforo. Alla fine dell’incontro ci sarà la consegna ufficiale al museo di alcune splendidi oggetti che si ispirano ad alcuni presenti nella collezione egizia del museo eseguiti dai ragazzi de “La Bula”, a completamento di un progetto di didattica museale, che li ha visiti protagonisti

L’Ingresso al museo e l’incontro sono gratuiti per tutti

 

sabato 24 maggio 2014, ore 18
Casa Pannini a Cento (FE)

Lucerne con scene erotiche dall'Emilia-Romagna. Ritualità, spettacoli ed erotismo in età romana

Conferenza di Donato Labate (Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna) e Anna Fedele (Storica del mondo antico) con Lina Velardi voce recitante. L'iniziativa fa parte di Cento in love, la settimana dell'amore dal 18 al 24 maggio 2014

Infoline: Iat-Informaturismo, tel 051 6843334
informaturismo@comune.cento.fe.it
Ufficio Cultura, tel. 051 6843387 / cultura@comune.cento.fe.it   Website: www.comune.cento.fe.it

da martedì 13 a giovedì 15 maggio 2014
Auditorium Santa Margherita - Aula Baratto in Ca' Foscari a Venezia

Trans Padum… usque ad Alpes. Roma tra il Po e le Alpi: dalla romanizzazione alla romanità

Tre giorni di relazioni e dibattiti sui temi dei profili economici e prosopografici nel passaggio alla romanità, dei profili giuridici e istituzionali e dei processi acculturativi. Giovedì 15 maggio, nella sessione V "La romanizzazione in mostra" relazione di Luigi Malnati (Direttore Generale per le Antichità, MiBACT) e Valentina Manzelli (Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna) "Una mostra sulla romanizzazione della Cisalpina per l’Expo 2015: III secolo a.C." e di Renata Curina (Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna), Filli Rossi (Soprintendenza per i Beni Archeologici della Lombardia) e  Margherita Tirelli (Soprintendenza per i Beni Archeologici del Veneto) "Una mostra sulla romanizzazione della Cisalpina per l’Expo 2015: II e I secolo a.C."

 

sabato 3 e domenica 4 maggio 2014, dalle 10
Museo Archeologico Nazionale, via XX Settembre n. 122 a Ferrara
Una perla tra i Giardini Estensi: il Giardino di Palazzo Costabili, sede del museo

visite guidate gratuite
sabato 3 maggio: ore 10, ore 11.30 e ore 15 (per non vedenti ma aperta a tutti)
domenica 4 maggio: ore 10, ore 11.30 e ore 15 (dedicata ai bambini)

Nell'ambito della manifestazione florovivaistica "Giardini Estensi", organizzata da Pro Art e Pro Loco Ferrara, è possibile partecipare a sei visite guidate tematiche al giardino di palazzo Costabili, sede del Museo Archeologico Nazionale di Ferrara. Le visite prendono spunto dalla ricostruzione dell'unico giardino storico formale esistente in città, quello di Palazzo Costabili per l'appunto, giardino che conserva al proprio interno un labirinto di bosso, un pergolato di rose antiche e la vegetazione tipica della Corte ai tempi degli Estensi. Sarà interessante e anche sorprendente scoprire quale importanza anche simbolica il labirinto abbia avuto nella nostra cultura, a partire dal mito di Teseo e Arianna, passando per le chiese medievali, per arrivare ai giorni nostri attraverso le splendide dimore estensi dai magnifici labirinti nei loro giardini. Le visite sono per tutti ma si è prestata particolare attenzione ai non vedenti dedicando loro un percorso tattile-olfattivo (Sabato 3 maggio, ore 15) con l'ausilio di piantine aromatiche, messe cortesemente a disposizione da "Vivaio del Sole", che riportano la dicitura con scritte apposite in Braille. Anche i bambini avranno domenica 4 maggio, ore 15, una visita guidata e animata tutta per loro: dal labirinto spunteranno eroi, mostri, re e principesse....

Info Gianna Andrian (Direttivo Pro Loco) giannaandrian@tiscali.it

 

sabato 3 maggio 2014, ore 17.30
Pinacoteca Civica “G. Cattabriga”, Piazza G. Garibaldi 9 a Bondeno (FE)
Dal castello alla città. Archeologia, topografia e toponomastica di Bondeno dal 1300 al 2014

presentazione del volume di S. Bergamini, A. Calanca, M. Calzolari, D. Vincenzi (Sometti editore, Mantova 2014)

Sono presenti gli autori, con interventi di Alan Fabbri, sindaco di Bondeno, Valentino Nizzo, funzionario archeologo della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell'Emilia Romagna, e Franco Cazzola, presidente della Deputazione Ferrarese di Storia Patria

 

martedì 8 aprile 2014, dalle 10 alle 12
Museo Archeologico Nazionale, via XX Settembre n. 122 a Ferrara
Bicentenario della nascita dell’Arma dei Carabinieri

In occasione del bicentenario della nascita dell’Arma dei Carabinieri, la Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell'Emilia-Romagna, d'intesa con il Comandante del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale Ciro Imperato e l’Ufficio Scolastico Regionale, promuove alcune conferenze/incontro di formazione per studenti e docenti. Il convegno in programma al Museo Archeologico Nazionale di Ferrara sarà seguito da una visita guidata alla sede espositiva

 

sabato 5 aprile 2014, ore 17.30
Castello di Formigine, Piazza Calcagnini n. 1 a Formigine (MO)
Emilia-Romagna. Una regione allo specchio
Presentazione del volume. Telesio, 2013

Modera Edda Ansaloni, giornalista e autrice. Introduzione di Franco Richeldi, Sindaco di Formigine, Roberto Franchini, Regione Emilia-Romagna e Angelo Stadiotti, Editore. Interventi degli autori Donato Labate, Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia Romagna, Gaetano Ghiraldi, Storico dell’Arte, e Andrea Serri, Confindustria Ceramica.
Un prestigioso volume, pubblicato con il patrocinio di Regione e di Confindustria, Unioncamere e CNA regionali, che nasce con lo scopo di promuovere in Italia e all’estero il territorio della Regione attraverso un’analisi dettagliata ed approfondita di un’ampia serie di tematiche e di peculiarità fra cui la geomorfologia, l’archeologia, la storia, l’arte, l’economia.  Completano il volume paragrafi inerenti a specifici spunti di interesse quali le tradizioni locali, il turismo, le terme, il Po, l’enogastronomia, il balsamico, i motori e capitoli dedicati ad ogni Provincia. Inediti i testi, redatti da qualificati autori e studiosi locali e le fotografie realizzate appositamente per il volume da Paride Pini e da altri fotografi.

Ingresso libero
Info: Assessorato alla Cultura - Biblioteca Comunale, Tel. 059 416246

 

lunedì 31 marzo e martedì 1 aprile 2014
Aula Prodi dell'Università degli Studi, Piazza San Giovanni in Monte 2 a Bologna

Oreficeria tardoantica e altomedievale: contributi interdisciplinari per la cronologia
VI Seminario Ornamenta
martedì 1 aprile
, ore 9.30
La tomba 185 del cimitero di Villa Clelai a Imola: elementi di datazione relativa e assoluta
relazione di Valentina Manzelli (archeologa della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna) e Joan Pinar Gil (LabEx ReSMed)

 clicca qui andare alla pagina con il programma delle due giornate

 

sabato 29 marzo 2014, ore 16
Torrione Sforzesco, Via Lume 1694 in località Bubano a Mordano (BO)
Restauro e risanamento conservativo del Torrione Sforzesco di Bubano
Inaugurazione

Oggetto di un accurato lavoro di restauro, viene aperto al pubblico il pregevole Torrione Sforzesco di Bubano, edificio risalente al XV secolo, epoca della Signoria di Caterina Riario Sforza.
Nelle sue stanze sarà presto allestito un centro didattico museale dedicato alla storia e alla cultura del territorio dove,  tra gli altri, saranno esposti per la prima volta i reperti archeologici rinvenuti negli scavi dei "pozzi di Bubano" e fino ad oggi conservati presso la Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna di Bologna, che li ha restaurati ed inventariati.

Per info Valentina Manzelli, archeologa SBAER

 

da mercoledì 26 a sabato 29 marzo 2014
Museo Archeologico Nazionale, Via XX settembre n. 122 a Ferrara
Apertura prolungata in concomitanza con la XXI edizione del Salone del Restauro

In occasione della XXI Edizione del Salone dell'arte del restauro e della conservazione dei beni culturali e ambientali che si tiene al Quartiere fieristico di Ferrara dal 26 al 29 marzo 2014, il Museo Archeologico Nazionale prolungherà l'orario di apertura dalle 9.30 alle 20 (con chiusura cancello alle ore 19.30) per dare modo ai frequentatori del Salone di visitare Palazzo Costabili e l'esposizione dedicata a Spina in esso ospitata
Per l'occasione l'ingresso al Museo Archeologico Nazionale di Ferrara sarà gratuita per tutte e quattro le giornate

info 0532.66299 - www.archeoferrara.beniculturali.it

 

venerdì 28 marzo 2014, ore 21
Museo Archeologico Nazionale, Via XX settembre n. 122 a Ferrara
Leggende tra due mari: Spina e Olbia Pontica
Una narrazione con musica, rime, luci, immagini, archeologia, scritti, scultura, poesia

In occasione della XXI Edizione del Salone dell'arte del restauro e della conservazione dei beni culturali e ambientali che si tiene al Quartiere fieristico di Ferrara dal 26 al 29 marzo 2014, il Museo Archeologico Nazionale offre alla città e ai partecipanti dell'evento fieristico una serata all'insegna del colore Giallo-Oro (e chi interviene è invitato a indossarlo).
A partire dalle ore 21, lo splendido Palazzo Costabili si animerà in tutti i suoi spazi, coinvolgendo la città per raccontare con un originale strumento musicale, con la voce dei nostri poeti e con performance artistiche, storie di contatti tra mondi diversi, luoghi e varie umanità.
L’evento è organizzato dall’Associazione Bal’danza, con il patrocinio della Direzione Regionale per i Beni Culturali dell’Emilia-Romagna, della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna e del Comune di Ferrara, e con la collaborazione del Conservatorio G. Frescobaldi di Ferrara e dell’Associazione badanti Nadija di Ferrara.
La serata è ideata e coordinata da Paolo Raddusa, socio di Bal'danza, e non sarebbe stata possibile senza il coinvolgimento spontaneo del mondo culturale della città, in particolare dell'artista Vincenzo Biavati, della pittrice Buci Sopelsa e di un gran numero di poeti ferraresi, l'adesione del Gruppo Archeologico Ferrarese e la disponibilità del personale del Museo Archeologico Nazionale di Ferrara.

Ingresso gratuito
info 0532.66299 - www.archeoferrara.beniculturali.it

 

sabato 15 marzo 2014, ore 16
Museo Civico Archeologico, Sala del Risorgimento, Via dell'Archiginnasio 2 a Bologna
I primi Greci d’Occidente: Pithekoussai tra mito, storia e archeologia

conferenza di Valentino Nizzo, Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia Romagna

La conferenza di Nizzo rientra nel ciclo "Tra Oriente e Occidente: l’Italia tra la fine dell’età del bronzo e l’età orientalizzante (XII - VII sec. a.C.)" che prevede una serie di incontri dal 1 febbraio al 22 marzo, tutti ad ingresso libero.
Protesa da sempre nel Mediterraneo, l’Italia ha un’antichissima vocazione a fare da tramite a uomini, idee e merci fra il Mare Nostrum e l’Europa. Durante gli incontri affidati a cinque protagonisti della ricerca archeologica italiana sarà possibile scoprire alcuni temi essenziali di un percorso secolare, che vede coinvolti assieme alle popolazioni indigene Micenei, Fenici, Greci.
L'appuntamento del 15 marzo è dedicato a uno snodo fondamentale per la più antica storia della nostra Penisola, vicenda che – da sempre intrecciata con i racconti del mito – ha esercitato un grande fascino non solo sugli addetti ai lavori: l’affacciarsi sulla scena dei Greci, con l’articolata e complessa vicenda della colonizzazione.
Fondamentale in questo processo fu, verso il 775 a.C., la fondazione di una sorta di un primo emporio sull’isola di Pithekoussai (oggi Ischia), tipico esempio insediamento che permetteva ai navigatori stranieri di entrare in contatto con le popolazioni delle terre da loro raggiunte.
La narrazione di queste vicende è affidata a Valentino Nizzo, archeologo della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna, che proprio a Pithekoussai ha dedicato un importante studio

Ingresso libero fino ad esaurimento posti disponibili

Info 0512757212

 

sabato 1 e domenica 2 marzo 2014
Museo Archeologico Nazionale, via XX Settembre n. 122 a Ferrara
Balli, intrattenimento musicale e visite guidate a Palazzo Costabili in occasione del Carnevale Rinascimentale

nell'ambito del Carnevale Rinascimentale a Ferrara 2014

Dal 27 febbraio al 2 marzo Ferrara propone il Carnevale Rinascimentale, con feste e appuntamenti in costume, un evento in grado di attrarre turisti da tutta Italia, con numerose iniziative dedicate a bambini e ragazzi.
Il Museo Archeologico Nazionale partecipa alla kermesse ospitando sabato 1 marzo i  Balli ferraresi nel '500. Ensemble di Ottoni "Ballo del Granduca" (alle ore 15) a cui fa seguito, alle ore 16, una visita guidata al Museo con particolare attenzione alle evidenze di età rinascimentale di Palazzo Costabili.
Domenica 2 marzo
, alle ore 11 e alle 15.30, altre visite guidate al Museo focalizzate sui dettagli di età rinascimentale di Palazzo Costabili, detto di Ludovico il Moro, sede del museo.
A partire dalle ore 16 "trattenimento" musicale "La voce dei colori del Rinascimento", a cura di Maria Cristina Osti e della Scuola di Canto Giuseppe Verdi.
3 marzo 2014: report visitatori totali 305

Ingresso gratuito in entrambe le giornate

Il Carnevale Rinascimentale di Ferrara è organizzato dal Comune di Ferrara, in particolare dall’Ufficio Ricerche Storiche, con il patrocinio e la partecipazione di Provincia, Camera di Commercio, Università di Ferrara, Unesco, Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia Romagna, oltre al coinvolgimento di tre partner commerciali quali Cpr System, Carife, Hera e a numerosi altri consorzi, aziende e associazioni.

per info http://carnevalerinascimentale.eu/

 

martedì 18 febbraio 2014, ore 21
Sala civica del Comune, Biblioteca Comunale “Pablo Neruda”, Via Morandi n. 9 ad Albinea (RE)
Archeologia del pellegrinaggio

conferenza di Donato Labate, Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia Romagna

La conferenza di Labate rientra nel ciclo "Argomenti di archeologia" promosso dal Gruppo Archeologico Albinetano e  dal Comune di Albinea con la collaborazione della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna

Info Gruppo Archeologico Albinetano tel 3289463363 oppure 3294333332
archeo.albinea@libero.it  - gabriellagandolfi@libero.it

 

venerdì 14 febbraio 2014, alle ore 17.30
Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, Sala 2, Piazzale di Villa Giulia n. 9 a Roma

Amore e morte al tempo degli Etruschi

Gallery talk di Valentino Nizzo nell'ambito dell'iniziativa “Amore e altri Demoni. Parole e immagini da Oriente a Occidente”

Valentino Nizzo, archeologo della Soprintendenza per i Beni archeologici dell’Emilia Romagna, illustrerà due tra i maggiori capolavori del Museo di Villa Giulia: la meravigliosa urna in bronzo a capanna da Vulci (VIII sec. a.C.) e il celeberrimo Sarcofago degli Sposi da Cerveteri (fine del VI sec. a.C.). Questi oggetti sono legati per definizione alla sfera funeraria ma rendono anche un’immagine traslata della vita attraverso la rappresentazione di una dimensione domestica intima e serena. L’incontro con Valentino Nizzo è un’occasione per imparare a conoscere in un’ottica meno cupa e misteriosa la civiltà etrusca, senz’altro tra le più affascinanti dell’Italia antica.

info www.villagiulia.beniculturali.it

 

venerdì 14 febbraio 2014, dalle ore 18 alle 19.30
"M'illumino di meno", campagna di sensibilizzazione sul risparmio energetico e sulla razionalizzazione dei consumi
Nei seguenti Musei e zone archeologiche della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna
Il Museo Archeologico Nazionale di Ferrara spegnerà le luci dei loggiati dalle 18.30 alle 19
Il Museo Nazionale Etrusco di Marzabotto (BO) spegnerà le luci esterne dalle 18.30 alle 19
Il Museo Archeologico Nazionale di Sarsina (FC) ridurrà le luci sul mausoleo di Rufus dalle 18.30 alle 19

La Direzione Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale del MiBACT, d'intesa con l'On. Ministro Bray, invita tutti i musei e luoghi della cultura statali ad aderire all'iniziativa lanciata da Caterpillar (Rai Radio 2) spegnendo brevemente le luci su un proprio capolavoro tra le ore 18 e le 19.30, durante la messa in onda della trasmissione radiofonica.  Il bene sarà eventualmente illuminato con Led o altre tecnologie intelligenti, per sensibilizzare i visitatori su come una nuova cultura di risparmio energetico possa rendere disponibili risorse per la conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale

 

sabato 15 febbraio 2014
Musei Civici, Sala Crespellani, Palazzo dei Musei, Piazza Sant'Agostino a Modena

Le Mummie di Roccapelago: archeologia, antropologia e scienze applicate a confronto

Il convegno mette a confronto i più recenti studi sulle mummie rinvenute nella cripta della Chiesa di Roccapelago a poco più di tre anni dalla scoperta. La mattina è dedicata ai tessuti e all'abbigliamento, con analisi delle esperienze e metodologie d'intervento per la salvaguardia e catalogazione preventiva dei manufatti tessili da contesti sepolcrali con corpi mummificati. Il pomeriggio è dedicato all'antropologia, alle malattie, alla genetica, alle metodologie della conservazione dei corpi mummificati.

 

domenica 16 febbraio 2014, ore 10.30 e 16.30
Museo Civico Archeologico Etnologico di Modena, Palazzo dei Musei - Largo Porta S. Agostino n. 337 a Modena
La coppia di “amanti” di età tardo antica si trasferisce nel Museo Civico Archeologico Etnologico di Modena

Visite guidate a cura di Mediagroup98

Dopo la mostra “Mano nella mano. Reperti di un amore oltre la morte”, la celebre tomba di un uomo e di una donna quasi trentenni, sepolti 1500 anni fa insieme con le mani congiunte, viene spostata nella definitiva sede al terzo piano del Palazzo dei Musei, tra le raccolte archeologiche. Dopo il breve intervento di restauro, l’illustre ritrovamento è nuovamente visibile al pubblico da domenica 16 febbraio; in questa occasione sarà oggetto di visite guidate curate da Mediagroup98 che, con un percorso trasversale tra collezioni d’arte e d’archeologia, approfondiranno tematiche amorose in occasione della festa di San Valentino. Il Museo Civico Archeologico Etnologico di Modena è aperto da lunedì a venerdì 9-12, sabato, domenica e festivi 10-13 e 16-19

Ingresso 3 euro e prenotazione obbligatoria al Tel. 059 2033100/2033125

 

giovedì 30 gennaio 2014, ore 20
Hotel Europa, Via IV Novembre n. 16 a Cento (FE)
Donne in rivolta: “La Lex Oppia" e la libertà femminile nel mondo romano

conferenza di Laura Forte, Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia Romagna

La Lex Oppia fu una delle leggi suntuarie più note della storia di Roma repubblicana, famosa non solo per la sua austerità ma anche per gravare in maniera esclusiva sulle donne. Approvata in piena “crisi” nel 215 a.C., all’indomani della sanguinosa sconfitta di Canne (216 a.C.) e nel pieno della seconda guerra punica, ne limitava la capacità di possedere oro e di indossare vesti sgargianti, nonché impediva loro gli spostamenti in carrozza oltre un certo raggio.
Dopo il trionfo di Scipione a Zama (202 a.C.), quando ormai era cessata l’emergenza e le casse dello Stato non erano più sguarnite, nel 195 a.C. i tribuni della plebe Marco Fundanio e Lucio Valerio proposero l’abrogazione della legge, ma trovarono un fiero e strenuo oppositore in Catone, il futuro censore che all’epoca rivestiva la carica di console. Ne seguì un acceso dibattito di cui, però, le donne non furono spettatrici passive. Secondo il racconto degli storici, scesero in massa per le strade a far sentire la propria voce, inviarono delegate a spiegare le ragioni della protesta ai magistrati finché non ottennero l’abrogazione della legge.
L’episodio, uno dei primi casi di rivendicazione di un diritto da parte delle donne e dell’esercizio di una pressione quasi “politica”, offre lo spunto per riflettere sulla condizione giuridica ed economica delle donne romane sullo sfondo di un momento cruciale per la storia repubblicana.

riservata ai soci del Rotary Club di Cento, Distretto 2072

 

domenica 26 gennaio 2014, ore 17
Museo della Regina, via Pascoli n. 23 a Cattolica (RN)
Ancore dal litorale medio Adriatico

conferenza di Alain Rosa, responsabile tecnico operativo delle attività subacquee della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna

Segue intervento di Stefano Medas dal titolo "Simboli di speranza: storia e antropologia dell'ancora"

Ingresso gratuito - La conferenza fa parte del ciclo Il mare che non ti aspetti, promosso dal Museo della Regina di cattolica - Info 0541 966577

 

domenica 26 gennaio 2014, ore 16
Portico dei Marmi dei Musei Civici di Palazzo S. Francesco, via Spallanzani n. 1 a Reggio Emilia
Mito e realtà nella battaglia della Silva Litana: nuovi dati ai fini della localizzazione

conferenza di Filippo Maria Gambari, Soprintendente per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna

La battaglia della Silva Litana (216 a.C.) è una delle più sanguinose, inaspettate e cocenti sconfitte dell'esercito romano ad opera dei Galli Boi. L'esatta ubicazione del luogo della battaglia è stato oggetto di molte ipotesi, anche fantasiose, ma va al  ricercatore locale Nicola Cassone il merito di aver integrato in un quadro coerente diverse fonti antiche, collocando alla fine la Silva Litana nel territorio Reggiano.
Nel corso dell'incontro, Gambari illustra come questo luogo leggendario possa essere localizzato con buona probabilità nelle vicinanze dell’attuale S. Ilario d’Enza, anche alla luce di un’analisi toponomastica e linguistica basata sulle ampliate conoscenze del celtico cisalpino.

Ingresso gratuito - La conferenza fa parte del ciclo Il Té delle Muse, promosso dai Musei Civici di Reggio Emilia

 

sabato 25 gennaio 2014, ore 16,30
Musei Civici, Sala Crespellani, Palazzo dei Musei, Piazza Sant'Agostino a Modena

Le mummie di Roccapelago svelate dall'entomologo

conferenza di Stefano Vanin, Professore in Biologia Forense all'Università di Huddersfield (UK)

A poco più di tre anni dallo loro scoperta nella cripta della Chiesa della Conversione di S. Paolo a Pievepelago, sull’Appennino modenese, le Mummie di Roccapelago continuano a svelare i loro segreti. Questa volta è l'entomologo Stefano Vanin, dell’Università di Huddersfield (GB), ad illustrare le novità emerse dalle sue ultime indagini sulle mummie.
Vanin, che proprio nei giorni scorsi è stato intervistato dalla BBC su queste scoperte, presenta i risultati delle sue ricerche, spiegando al pubblico come e quanto lo studio degli insetti ci consenta di capire sia dei resti delle mummie, che dei vestiti e sudari che li ricoprivano. L'entolmologo forense, consulente anche in recenti casi di cronaca nera che hanno riempito le pagine dei giornali, svelerà alcuni misteri di questi morti più antichi.

 

sabato 18 gennaio 2014, ore 10
Biblioteca Comunale Ariostea, Via delle Scienze n. 17 a Ferrara

Insegnare la Storia Antica nella Scuola Primaria
incontro con Gloria Fabbri (Aracne ed. 2011), introduce Mario Cesarano (Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna)

Una riflessione sulle metodologie di insegnamento della Storia Antica nella Scuola Primaria con l’obiettivo di condividere un’esperienza di didattica riservando una particolare attenzione alla Storia Romana locale. Il ritrovamento della nave romana nella zona del Delta del Po negli anni Ottanta, ha sollecitato la curiosità degli alunni costituendo l’input per un percorso didattico basato sul lavoro attivo dei ragazzi, che divengono in tal modo, artefici in prima persona della propria conoscenza. 
Gloria Fabbri, insegna nella Scuola Primaria dal 1992 e unisce all’interesse per la didattica, la passione per l’educazione museale, sperimentando il suo metodo di insegnamento direttamente “sul campo” studiando e rielaborando i risultati per individuare nuove strategie di insegnamento. L'incontro è introdotto dall'archeologo della Soprintendenza, Mario Cesarano, responsabile del territorio di Comacchio.
A seguire: LEGGERE LA STORIA ANTICA, esposizione e presentazione di una selezione di titoli editi negli ultimi anni, relativi alla divulgazione di carattere storico per i bambini e ragazzi della Scuola Primaria e Secondaria di primo grado a cura di Angela Poli, Sezione Ragazzi Biblioteca Comunale Ariostea

 info 0532.418200

 

sabato 28 dicembre 2013, intera giornata
in tutti i luoghi della cultura statali
Sabato 28 dicembre ingresso gratuito nei Musei statali

Il Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo ha disposto che sabato 28 dicembre tutti luoghi d’arte statali siano aperti gratuitamente per l’intera giornata. Inoltre, in occasione del sesto appuntamento di “Una notte al Museo”, la gratuità sarà estesa anche per l’ingresso serale dalle ore 20 alle 24.

“Per le festività natalizie - dichiara il Ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, Massimo Bray – abbiamo pensato di regalare ai visitatori italiani e stranieri una giornata da dedicare al nostro patrimonio storico-artistico, che permetterà a cittadini e turisti di scoprire luoghi ed opere d’arte del nostro Paese”.

 

domenica 22 dicembre 2013, ore 16.30
Museo Archeologico Nazionale, via XX Settembre n. 122 a Ferrara
Il canto Gospel annuncia il Natale. Tradizionale concerto conclusivo della stagione 2013 di Bal'danza

consueto appuntamento con Bal'danza per gli auguri natalizi

“Vi parlo con il cuore. Una canzone deve darvi qualcosa. Come anche deve dare qualcosa a chi l'ascolta. Non posso cantare una canzone che non abbia un messaggio. Se non ha la giusta forza non riuscirà a sollevarti”. Sono parole di Mahalia Jackson, da tutti definita la Regina del Gospel. A pochi giorni dal Natale, il Coro Gospel 'Voices of Joy' di Faenza, diretto da Daniela Peroni, porta al Museo Archeologico Nazionale di Ferrara un messaggio di speranza e di pace nel tradizionale concerto che precede il 25 dicembre.
E lo porta anche a Poggio Renatico, un paese che mostra ancora le ferite del sisma del maggio 2012: sabato 21 dicembre alle ore 21, nella tenso-struttura di fronte alla Chiesa di S.Michele, purtroppo ancora inagibile, risuoneranno le note di quel genere che da sempre si è posto come obiettivo l'elevazione interiore sia di chi canta, che dell’ascoltatore.

Il progetto è stato possibile grazie al sostegno della ditta Niagara di Poggio Renatico, azienda leader nella difesa dell'ambiente
per info segreteria@baldanza.eu

 

da venerdì 13 a domenica 15 dicembre 2013
Palazzo dei Congressi di Orvieto (PG)
Artisti, commitenti e fruitori in Etruria tra VIII e V secolo a.C.
Come nelle passate edizioni, anche il XXI Convegno internazionale di studi sulla storia e l'archeologia dell'Etruria richiama esperti e studiosi di fama mondiale. Sabato 14 dicembre, l'archeologa di questa Soprintendenza, Paola Desantis, chiude la sessione mattutina con la relazione dal titolo "Un caso di committenza funeraria a Felsina: la tomba con stele dalla necropoli di via Saffi"

Segreteria organizzativa: Fondazione per il Museo "Claudio Faina", tel. 0763 341216  fainaorv@tin.it

www.museofaina.it

 

venerdì 13 dicembre 2013, ore 18.30
Museo Archeologico Nazionale, via XX Settembre n. 122 a Ferrara
A Santa Lucia si accendono le "Luci sul Museo"

inaugurazione della nuova illuminazione di Palazzo Costabili, sede del museo

Il Direttore regionale per i beni culturali e paesaggistici, Carla Di Francesco, il Soprintendente per i beni archeologici dell'Emilia-Romagna, Filippo Maria Gambari, e il Sindaco di Ferrara, Tiziano Tagliani, presentano il nuovo impianto di illuminazione delle facciate esterne di Palazzo Costabili.
I lavori sono stati eseguiti dalla ditta “T.E.A. S.n.c”. di Ferrara nel luglio 2013; l'allestimento  è dell'azienda Zumtobel.
Seguirà un "caldo" brindisi offerto da Associazione PIV e Azienda vinicola Mariotti di Argenta.

info 0532 66299

 

domenica 8 dicembre 2013, ore 16
Musei Civici di Palazzo S. Francesco, via Spallanzani n. 1 a Reggio Emilia
Donne in rivolta: “La Lex Oppia" e la libertà femminile nel mondo romano

conferenza di Laura Forte, Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia Romagna

La Lex Oppia fu una delle leggi suntuarie più note della storia di Roma repubblicana, famosa non solo per la sua austerità ma anche per gravare in maniera esclusiva sulle donne. Approvata in piena “crisi” nel 215 a.C., all’indomani della sanguinosa sconfitta di Canne (216 a.C.) e nel pieno della seconda guerra punica, ne limitava la capacità di possedere oro e di indossare vesti sgargianti, nonché impediva loro gli spostamenti in carrozza oltre un certo raggio.
Dopo il trionfo di Scipione a Zama (202 a.C.), quando ormai era cessata l’emergenza e le casse dello Stato non erano più sguarnite, nel 195 a.C. i tribuni della plebe Marco Fundanio e Lucio Valerio proposero l’abrogazione della legge, ma trovarono un fiero e strenuo oppositore in Catone, il futuro censore che all’epoca rivestiva la carica di console. Ne seguì un acceso dibattito di cui, però, le donne non furono spettatrici passive. Secondo il racconto degli storici, scesero in massa per le strade a far sentire la propria voce, inviarono delegate a spiegare le ragioni della protesta ai magistrati finché non ottennero l’abrogazione della legge.
L’episodio, uno dei primi casi di rivendicazione di un diritto da parte delle donne e dell’esercizio di una pressione quasi “politica”, offre lo spunto per riflettere sulla condizione giuridica ed economica delle donne romane sullo sfondo di un momento cruciale per la storia repubblicana.

Ingresso gratuito - La conferenza fa parte del ciclo Il Té delle Muse, promosso dai Musei Civici di Reggio Emilia

 

sabato 7 dicembre 2013, ore 16
Musei San Domenico, Piazza Guido da Montefeltro n. 12 a Forlì (FC)
Santarelli, Mambrini, Aldini. Curatori dell'antichità

visita guidata con Annalisa Pozzi, Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia Romagna

Visita guidata alla mostra condotta da Annalisa Pozzi (Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna) e Silvia Bartoli (Direttrice del Museo Archeologico di Forlimpopoli). La mostra è l’occasione per fare conoscere il lavoro paziente, meticoloso e silenzioso svolto dai tre archeologi, attraverso l'esposizione di una selezione di materiali del patrimonio dei musei promotori.

Ingresso gratuito (prenotazione consigliata 333 7204218 )
A cura di Amphora Soc. Coop.

 

lunedì 3 dicembre 2013
In molti  musei e zone archeologiche nazionali
Giornata Internazionale dei diritti delle persone con disabilità
Insieme per un mondo migliore per tutti: comprese le persone con disabilità in sviluppo

 

sabato 30 novembre 2013, ore 16
Museo Archeologico Nazionale, Salone delle Carte Geografiche, Via XX Settembre 122 a Ferrara

Apertura dell'anno sociale 2013-2014 dell'Associazione Amici dei Musei e Monumenti Ferraresi e conferenza di Michele Borsatti
"...così gli eterni spirti riconobbero il Grande", ricordo di Giuseppe Verdi attraverso la letteratura e la storia

In occasione dell’apertura dell’anno sociale e del rinnovo delle cariche, l'Associazione Amici dei Musei e Monumenti Ferraresi affida  a un giovane musicologo di raffinata esperienza la relazione di apertura, per onorare degnamente il centenario verdiano. Il
Dopo le relazioni del Presidente uscente sull’attività svolta nell’anno 2012-2013 e della dott.ssa Valpondi sullo stato del rendiconto finanziario dell’Associazione, il Professor MICHELE BORSATTI ricorderà  Giuseppe Verdi attraverso la letteratura e la storia con "...così gli eterni spirti riconobbero il Grande".
La conferenza sarà accompagnata da esemplificazioni al pianoforte e da riproduzioni di brani musicali.

 

Rai 5,  mercoledì 27 novembre (ore 18,05) con replica giovedì 28 novembre (ore 12.20)
Rai 5,  giovedì 28 novembre (ore 18,10) con replica venerdì 29 novembre (ore 12.18)
Museo Nazionale Etrusco e area archeologica di Marzabotto e Museo Archeologico Nazionale di Ferrara

I musei di Marzabotto e Ferrara protagonisti a "Spartiacque - Da Enea ad Attila", programma di Rai 5

I musei archeologici di Marzabotto e Ferrara sono i protagonisti dell'ottava e nona puntata di "Spartiacque - Da Enea ad Attila", nuovo programma di Rai 5 (canale 23 digitale terrestre) in onda tutti i giorni dal lunedì al venerdì a partire da  lunedì 18 novembre. La puntata del 27 novembre è dedicata alla via dei due mari, con partenza da Pisa e arrivo a Ferrara dopo aver attraversato l'Appennino; la tappa di Marzabotto è stata registrata con la presenza di Paola Desantis, direttore del museo e dell'area archeologica. La puntata del 28 novembre, con intervista a Caterina Cornelio, parla della città di Spina e dei reperti rinvenuti nelle sue necropoli e conservati nel Museo Archeologico Nazionale di Ferrara
Tutte le puntate sono visibili anche in diretta streaming sul sito www.rai5.rai.it , cliccando sul box RAI 5 LIVE. Saranno disponibili per 7 giorni dal giorno successivo alla messa in onda nella sezione REPLAY TV http://www.rai.tv/dl/replaytv/replaytv.html#  e in seguito nella sezione ON DEMAND http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi.html

 

domenica 17 novembre 2013, ore 17
Musei Civici - Palazzo dei Musei, Largo Porta Sant’Agostino n. 337 a Modena
Lucerne con scene erotiche dalle necropoli di Modena romana: tra ritualità della morte e piacere della vita
Con Donato Labate (Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna), Anna Fedele (Storica dell’Antichità) e Lina Velardi (Voce recitante)
In occasione dell’incontro saranno esposte le lucerne con scene erotiche della raccolta del Museo Archeologico

Info 059 203 3100/3125  museo.archeologico@comune.modena.it

 

da giovedì 14 a domenica 17 novembre 2013
Paestum, Salerno
Il Museo Nazionale Etrusco di Marzabotto alla XXI Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico

Nell'ambito della XXI edizione della borsa del turismo archeologico di Paestum, EIS Tecnologia e Innovazione di Torino presenta il prototipo dell'App dedicata al Museo Nazionale Etrusco "Pompeo Aria" e all'area archeologica di Marzabotto che sarà disponibile entro la primavera prossima. La realizzazione di questa App rientra in un più vasto progetto di valorizzazione della città etrusca (copertura wi-fi dell'intera area archeologica) curato dalla Direzione del Museo e selezionato fra i vincitori del concorso "Promuovere forme innovative di partecipazione culturale "indetto dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo,  Direzione generale per la valorizzazione del patrimonio culturale.
Nelle giornate del 15 e 16 novembre è presente allo stand Tiziano Trocchi, vicedirettore del museo

 

sabato 16 novembre 2013, alle ore 18 e 19
Palazzo di Ludovico il Moro, sede del Museo Archeologico Nazionale, Via XX Settembre n. 122 a Ferrara
Anteros, sive de mutuo amore

Nel Palazzo noto come quello "di Ludovico il Moro" rivive il mito di Eros e Anteros, scelto come soggetto dal conte Antonio Costabili, nostro ospite, per la realizzazione delle diciotto lunette affrescate nell’Aula Costabiliana, nota come Sala del Tesoro. Fonte d’ispirazione degli affreschi unanimemente attribuiti al Garofalo, il poemetto “Anteros, sive de mutuo amore” è composto appositamente dall’umanista Celio Calcagnini, amico del Costabili, nel quale si racconta il principio dell’amore corrisposto.

A cura dei Rioni Santo Spirito, San Benedetto e del Borgo San Giovanni.
L’accesso agli spettacoli è gratuito, è obbligatoria la prenotazione via mail all’indirizzo tramestensi@gmail.com

 

sabato 19 e domenica 20 ottobre 2013
Museo dei Brettii e degli Enotri con sede nel Complesso Monumentale Sant’Agostino a Cosenza

LE PRESENZE LONGOBARDE NELLE REGIONI D’ITALIA alla luce delle ultime ricerche e scoperte
IV CONVEGNO NAZIONALE

Il convegno vuole mettere in evidenza quello che ogni insediamento longobardo ha lasciato in Italia nei singoli territori occupati. Si tratta di ricercare tutte le realtà - soprattutto di quelle minori - di recuperare frammenti di vita attraverso le testimonianze architettoniche, documentali, iconografiche, religiose, toponomastiche, epigrafiche, monetali, legate alla storia dei singoli luoghi e dei nomi, alle tradizioni sopravvissute fino ad oggi, non trascurando anche aspetti che potrebbero sembrare marginali, ma che potrebbero invece identificarsi quali “fossili guida“.
La Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna partecipa al convegno con due interventi delle proprie funzionarie previsti nella giornata di domenica 20 ottobre:
M. Catarsi - C. Anghinetti - P. Raggio - L. Usai
Presenze longobarde nell'alta pianura parmense tra il Torrente Parma e il Fiume Enza.
M. Catarsi - C. Anghinetti - E. Bedini
L'insediamento di Marore (Comune di Parma) tra Longobardi e Franchi.

Info Gruppo Archeologico del Crati, tel. 0984514380 -  3471850478  rebasileus@gmail.com

sabato 19 ottobre 2013, ore 16
Museo Archeologico Nazionale, Via XX Settembre n. 122 a Ferrara

Armonia e Musica da Pitagora all'Etruria padana

Conferenza di Filippo Maria Gambari

In occasione del 78° anniversario dell’istituzione del Museo Archeologico Nazionale di Spina, il Soprintendente per i Beni Archeologici dell'Emilia-Romagna, Filippo Maria Gambari, intrattiene il pubblico con una singolare conferenza sull'antichità

 

mercoledì 16 ottobre 2013
In molti  musei e zone archeologiche nazionali
Giornata Mondiale dell'Alimentazione

 

da venerdì 4 a domenica 6 ottobre 2013, alle ore 11 e alle 15
Palazzo di Ludovico il Moro, sede del Museo Archeologico Nazionale, Via XX Settembre n. 122 a Ferrara
Omero a Internazionale

In concomitanza con l'Internazionale a Ferrara, che si tiene il 4, 5 e 6 ottobre, gli archeologi della Soprintendenza e le Volontarie del servizio civile del progetto "Ri-partire dalla cultura" illustrano attraverso i materiali esposti nel meraviglioso Costabili, opera di Biagio Rossetti, l'epopea omerica "vista" dagli Etruschi di Spina, l'importante e cosmopolita porto internazionale vissuto tra la fine del VI e la metà del III secolo a.C.

ingresso gratuito - minimo 10 persone, su prenotazione 0532.66299

info.archeoferrara@beniculturali.it  -  www.archeoferrara.beniculturali.it

 

domenica 6 ottobre 2013, alle ore 15.30
Museo Nazionale Etrusco "Pompeo Aria", Via Porrettana Sud 13 a Marzabotto (BO)
Noi Storia e Futuro: i giovani Etruschi di Marzabotto nell'antica Kainua

In occasione della commemorazione del 69° Anniversario dell'eccidio di Marzabotto, una delegazione di studenti tedeschi visita con i coetanei italiani l'antica città etrusca di Kainua, accolti e guidati dal direttore del museo, Paola Desantis, che così riassume il senso dell'iniziativa "La storia vicina si fonde in quella più antica e la memoria accresce la consapevolezza. La strada che ci è indicata dai giovani non va persa di vista".

 

sabato 28 e domenica 29 settembre 2013
In molti  musei e zone archeologiche nazionali
Giornate Europee del Patrimonio
Iniziative culturali con ingresso gratuito nella giornata di sabato 28 settembre e con regolare biglietto intero domenica 29 settembre 2013

 

venerdì 27 settembre 2013, ore 11

Museo TAMO, via Rondinelli 2 a Ravenna

Restituzioni 2013 a Ravenna. Dal passato, il futuro: le Erme e il Leopardo

conferenza stampa

Intervengono: Fabrizio Matteucci, Sindaco di Ravenna, Sergio Mazzi, Presidente Cariromagna, Silvia Foschi, Beni Archeologici e Storico-Artistici Intesa Sanpaolo, Elsa Signorino, Presidente Fondazione RavennAntica, Carlo Bertelli, Storico dell’arte, co-curatore del progetto Restituzioni, Antonella Ranaldi, Soprintendente per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le province di Ravenna, Ferrara, Forlì-Cesena, Rimini, Filippo Maria Gambari, Soprintendente per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna

Per maggiori informazioni: Ufficio Stampa Fondazione RavennAntica
Vittoria Venturelli cell. +39. 335.6194107 - Raffaella Branzi Maltoni cell. +39. 335.1428176 press@ravennantica.org

 

giovedì 26 settembre 2013, ore 17
Sala del Refettorio di San Domenico a Forlì (FC)
I Beni Archeologici in Italia. La lunga vita di un regolamento. Cento di questi anni!

incontro con Filippo Maria Gambari, Soprintendente per i beni archeologici dell'Emilia-Romagna,
e Roberto Balzani, Sindaco di Forlì

A seguire sarà inaugurata la mostra "Santarelli, Mambrini, Aldini: curatori delle antichità" organizzata dai Comuni di Forlì, e Forlimpopoli e Galeata in occasione delle Giornate Europee del patrimonio 2013. La mostra è aperta al pubblico a partire da sabato 28 settembre 2013

 

giovedì 26 settembre 2013, ore 21
Auditorium "P. Bertoli", Via Pia n. 104 a Sassuolo (MO)
"Quando un enorme portento di terre" travolse la collina di Sassuolo

conferenza sul sito archeologico di Montegibbio con testi recitati, immagini e video
con Francesca Guandalini (direzione di scavo), Donato Labate (Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna) e Cristiana Zanasi (Comune di Modena, Museo Civico Archeologico Etnologico). Voce recitante Lina Velardi, effetti sonori e immagini Carlo Alberto Piccinini e Francesco Benassi

Promosso da Comune di Sassuolo, Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna e Comune di Modena, Museo Civico Archeologico Etnologico

ingresso libero

 

domenica 25 agosto 2013, ore 17
Sala Civica del Comune di Varsi, Via Roma n. 13 a Varsi (PR)
Giace sepolta la Città d’Umbrìa. Il più gran tesor che al mondo sia
presentazione del volume curato da Manuela Catarsi

Il Soprintendente per i Beni Archeologi dell’Emilia-Romagna, Filippo Maria Gambari, presenta al pubblico il volume edito nel 2012, curato dall'archeologa della Soprintendenza, Manuela Catarsi. Il libro è una sintesi completa e aggiornata, seppur dotata di suggestioni e proposte innovative, delle conoscenze archeologiche sul sito d’Umbría che, fin dai primi studi, ha assunto un alone “misterioso” per la difficoltà oggettiva, in mancanza di elementi datanti, di spiegare le imponenti opere di difesa presenti su un pianoro posto a dominio della media valle del Ceno nel territorio parmense

ingresso libero

 

martedì 20 agosto 2013, ore 17
Chiesa della Conversione di San Paolo, località Roccapelago a Pievepelago (MO)
Dallo scavo alla mostra. Riflessioni sulla vita dei membri della comunità di Roccapelago
incontro promosso dall'Associazione Rocca et Labora

con la collaborazione di Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna, Dipartimento di Storie e Metodi per la Conservazione dei Beni Culturali – Università di Bologna - Laboratorio di Antropologia, Comune di Pievepelago, Associazione Pro Rocca, Associazione Accademia Lo Scoltenna, Parrocchia di Roccapelago

info 339 2395308  -  ingresso libero

 

giovedì 15 agosto 2013
In molti  musei e zone archeologiche nazionali
Ferragosto
Apertura straordinaria con regolare biglietto intero

 

giovedì 18 luglio 2013, ore 21,30
Rai 1, Superquark, condotto da Piero Angela

La nave romana di Comacchio sbarca a Superquark e svela la sua storia

Il Museo "della Nave Romana" di Comacchio va in onda giovedì 18 luglio nella popolare trasmissione di Rai 1 "Superquark". Il servizio curato da Alberto Angela (per la regia di Gian Piero Orsingher) cerca di ricostruire l'ultimo viaggio dell’imbarcazione, finito con un naufragio.

La storia di questa nave è un piccolo frammento della vita di 2 mila anni fa. L’imbarcazione affondò per cause imprecisate e il relitto è rimasto sepolto per secoli, per poi tornare quasi intatto a noi moderni come se il naufragio fosse avvenuto pochissimo tempo fa. La nave e le sue merci sono una testimonianza unica, capace di restituire informazioni e dettagli sulla quotidianità dei naviganti di allora e sul loro modo di vivere.

La trasmissione di Angela cerca di far luce sull’itinerario e lo scopo del viaggio dell’imbarcazione, sugli uomini che la governavano e sull’utilizzo di alcuni oggetti di bordo. Grazie all’apporto dell’archeologia sperimentale, Superquark formula nuove ipotesi sul viaggio della nave, azzardando una ricostruzione che consente di allargare la visione storica fino a sfiorare gli equilibri politici e gli assetti territoriali del nascente Impero Romano.

Lo speciale, girato il 12 e 14 giugno scorsi, ha sorpreso i visitatori del museo presenti alle riprese, che si sono concluse a Susa in provincia di Torino, per ultimare le attività di archeologia sperimentale condotte con gli esperti della ‘Legio I Italica’, l’associazione culturale di Villa Dose di Rovigo, specializzata in ricostruzioni e rievocazioni storiche legate alla civiltà dell’antica Roma nelle più differenti epoche.

I lavori si sono svolti con la supervisione e la collaborazione diretta della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna; al buon esito del servizio ha contribuito l’Assessorato alle Istituzioni culturali e del Turismo del Comune di Comacchio.

 

da martedì 9 a venerdì 12 luglio 2013
Casa della Gioventù (sede estiva dell'Università degli Studi di Padova) a Bressanone

Conservazione e valorizzazione dei siti archeologici. Approcci scientifici e problemi di metodo

29° convegno Scienza e Beni Culturali

 

sabato 15 giugno (ore 16) e domenica 16 giugno 2013 (ore 11)
Deposito archeologico nel Complesso Sante Zennaro, via Pirandello n. 12 a  Imola (BO)
La prima agricoltura. Visita al deposito archeologico della città

I Musei Civici di Imola, in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna, propongono due visite guidate dal titolo “La prima agricoltura”, un’occasione straordinaria per visitare un luogo di norma non accessibile al pubblico: il deposito archeologico della città di Imola nel complesso di Sante Zennaro.
Questo grande ambiente, nato grazie alla collaborazione tra l’amministrazione comunale e la Soprintendenza, conserva ordinatamente in scaffalature metalliche, casse e scatole di ogni dimensione i reperti scoperti nei numerosi scavi che la Soprintendenza ha diretto nel territorio imolese nell’ultimo secolo. Spazi appositi sono poi dedicati alla pulitura dei reperti, all’inventariazione e allo studio.
Il magazzino è quindi un grande scrigno dove si conservano e si studiano le tracce di tutte le popolazioni che hanno vissuto nel nostro territorio, dai cacciatori raccoglitori del paleolitico ai primi agricoltori, ai contadini del secolo scorso, i cui piatti e catini in ceramica e terraglia ancora si trovano nei campi arati. La visita guidata a questo consistente patrimonio permette di ricostruire la storia dell’agricoltura nel nostro territorio e contemporaneamente di conoscere un luogo prezioso e speciale della città dove solo agli addetti ai lavori è di solito permesso entrare.

Le visite guidate rientrano nell'ambito della terza edizione della Fiera Agricola del Santerno che si tiene a Imola dal 14 al 16 giugno

 

venerdì 14 giugno 2013, ore 12
Sala Rossa della Provincia di Bologna, via Zamboni 13 a Bologna
Conferenza stampa
Presentazione del Festival della commedia antica di Marzabotto

 

mercoledì 12 giugno 2013, ore 11.30
Biblioteca “G. Guglielmi” dell’Istituto per i beni culturali, via Marsala 31 (primo piano) a Bologna
Conferenza stampa
Presentazione della XV edizione del FESTIVAL DEL MONDO ANTICO di Rimini

Presentazione del programma della XV edizione del FESTIVAL DEL MONDO ANTICO, realizzato dal Comune di Rimini e ideato in collaborazione con l'IBC e la Sociatà editrice il Mulino. Il Festival si svolgerà a Rimini dal 21 al 23 giugno 2013. L'edizione di quest'anno è dedicata ai 2200 anni della Via Emilia e si intitola "Strada facendo".

Interverranno: Massimo Pulini, assessore alla cultura del Comune di Rimini; Angelo Varni, presidente dell'Istituto per i Beni Culturali, Andrea Angiolini, direttore editoriale del Mulino, Filippo Maria Gambari, soprintendente ai beni archeologici dell'Emilia Romagna. Saranno presenti inoltre alcuni protagonisti delle giornate riminesi.

 

sabato 8 giugno 2013, dalle ore 10.30
Salone delle Decorazioni, Borgo di Colle Ameno a Sasso Marconi (BO)
Gli Etruschi della valle del Reno

In occasione della Fiera dell’Editoria che si tiene nel Borgo di Colle Ameno dall’8 al 9 giugno 2013, viene presentato il progetto di valorizzazione curato da Paola Desantis, direttore Museo Nazionale Etrusco Pompeo Aria Marzabotto
All'interno della presentazione viene illustrato il progetto "LA VIGNA DEGLI ETRUSCHI" con interventi di Silvio Baccilieri, Assessore Turismo e attività produttive Comune di Marzabotto, Lucia Cucciarelli, dirigente scolastico Istituto Serpieri, e Marco Marchesini, Paleontbotanico soprintendenza Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna
Segue l'incontro sul tema "Turismo patrimonio archeo" teso a creare una rete tra le Pro Loco presenti nelle aree archeologiche per potenziare l’offerta di servizi turistici. Illustrano il progetto Roberta Michelini e Paolo Minarelli, consulenti Unione Pro Loco Bologna

L'ingresso è libero
Promosso da Città di sasso Marconi, Pro Loco Sasso Marconi e InfoSasso con la collaborazione di Sovrintendenza per i Beni Archeologici dell'Emilia-Romagna, Amministrazione Comune Marzabotto, Istituto Serpieri Bologna, Unione Pro Loco Bologna

 

sabato 8 giugno 2013, ore 17
Parco di Villa Sorra, Via della Pieve a Castelfranco Emilia (MO)
Archeologia della produzione del vino nel mondo antico: un caso della nostra terra

In occasione della manifestazione "Musei da Gustare", promossa dal Comune di Castelfranco Emilia in collaborazione con la Provincia di Modena, viene presentato un intervento dal titolo "Archeologia della produzione del vino nel mondo antico: un caso della nostra terra".
L'iniziativa prende lo spunto dall'esperienza dell'azienda agricola Gradizzolo che da qualche anno sta sperimentando la maturazione del vino in giare di terracotta rivestite in cera d'api, secondo il metodo utilizzato in epoca romana.
Sarà l'occasione per ripercorrere le tappe della produzione, conservazione e consumo del vino nel passato, fino alle sperimentazioni dei giorni nostri.
Al termine della conferenza si potrà degustare il vino maturato in giara.
Ingresso gratuito fino a esaurimento posti.

Prenotazione obbligatoria al tel. 059 959367   museo@comune.castelfranco-emilia.mo.it

Promossa dal Comune di Castelfranco Emilia in collaborazione con Provincia di Modena, Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna, Associazione Culturale Forum Gallorum, Azienda Agricola Gradizzolo, Agriturismo Mongiorgi “Il Gaidello”

 

mercoledì 29 maggio 2013, dalle 14.30 alle 17
Sala delle Colonne, via Edmondo De Amicis 11 a Milano
Storie sommerse.  La palafitta di Bodio Centrale, lago di Varese, a 150 anni dalla scoperta
Giornata di aggiornamento

Le palafitte preistoriche dell'arco alpino: Patrimonio dell'umanità
Raffaella Poggiani Keller (Soprintendente per i Beni Archeologici della Lombardia)
Monica Abbiati (Regione Lombardia, Direzione Culture, Identità e Autonomie)
Bruno Pavan (Sindaco del Comune di Bodio Lomnago)
150 anni fa sul Lago di Varese: la scoperta delle palafitte
Marco Baioni
Vita sul lago
Il progetto di ricerca sul sito palafitticolo di Bodio Centrale, Barbara Grassi
Le indagini subacquee
, PaoIo Baretti, Alain Rosa, Walter Signorelli
Le strutture lignee, Nicoletta Martinelli
I recipienti ceramici, Claudia Mangani, Diego Voltolini
Gli strumenti litici e la lavorazione della pietra, Cristina Longhi
La ricostruzione dell'ambiente e della fauna antichi, Cesare Ravazzi, Giulia Furlanetto, Cristiano Nicosia, Fabio Bona
Novità in mostra a Desenzano del Garda e Gavardo (Brescia)
"I! popolo dei laghi. Le palafitte dell'area gardesana, Patrimonio dell'Umanità"
Marco Baioni, Claudia Mangani, Maria Giuseppina Ruggiero
Proiezione della demo del filmato realizzato da IULM
introdotto da Luca Peyronel e Francesco Prezioso

Alla giornata, promossa da Soprintendenza per i Beni Archeologici della Lombardia, partecipa in qualità di relatore l'assistente tecnico di questa Soprintendenza, Alain Rosa

 

sabato 18 maggio 2013
Nei  musei e zone archeologiche nazionali aderenti
Notte dei Musei
Apertura straordinaria dalle 20 alle 24 con ingresso gratuito
Aderiscono i Musei Archeologici Nazionali di Parma, Marzabotto (BO), Ferrara e Sarsina (FC)

venerdì 17 maggio 2013, alle ore 17
MUV - Museo della Civiltà Villanoviana, Via Tosarelli n. 191 a Villanova di Castenaso (BO)
I corredi e le stele. Si ricompone il sepolcreto del VII sec. a.C. di Marano di Castenaso
Inaugurazione del riallestimento del museo

Sarà come viaggiare nel tempo, vedere a millenni di distanza la "visione ultraterrena" dei villanoviani del VII sec. a.C. che seppellivano i propri congiunti nel piccolo sepolcreto rinvenuto a Marano nel 2006. Il nuovo allestimento riunisce le stele in arenaria e calcare con i corredi funerari delle rispettive tombe, restituendo al visitatore una visione compiuta e contestualizzata della necropoli originaria. Ogni corredo funerario è esposto nel modo più completo e coerente possibile: non solo i vasi cinerari biconici, dunque, ma anche il vasellame bronzeo e ceramico, gli oggetti di ornamento personale e i reperti strettamente attinenti al ruolo e al rango dei defunti, come ad esempio armi, insegne, elementi di bardatura equina o utensili per la filatura e la tessitura.
A sottolineare l'importanza dell'atteso evento, presenziano all'inaugurazione il Direttore Generale per le Antichità del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Luigi Malnati, il Soprintendente per i Beni Archeologici dell'Emilia-Romagna, Filippo Maria Gambari, e, per il Comune di Castenaso,  il Sindaco Stefano Sermenghi e l’Assessore alla cultura Giorgio Tonelli.
In questa occasione, il MUV riceve dall'Istituto Beni Culturali della Regione Emilia-Romagna la targa di Museo di Qualità, un riconoscimento che qualifica l'amministrazione comunale di Castenaso e colloca la struttura nel panorama museale regionale.

 

sabato 11 maggio 2013, alle ore 12
Palazzo Fregoso, Piazza Garibaldi  a Sant'Agata Feltria (RN)
Archeologia del paesaggio nel territorio di Sant'Agata Feltria
Inaugurazione mostra

Inaugurazione della piccola esposizione dedicata ai rinvenimenti archeologici degli ultimi anni nel territorio santagatese. Nelle 11 vetrine distribuite su due stanze trovano posto materiali ceramici, lapidei e metallici che coprono un arco cronologico che va dalla protostoria all'epoca medievale
Intervengono all'inaugurazione il Sindaco di Sant'Agata Feltria, G. Cerbara, il Vice Presidente del Comitato Beni Culturali di Sant'Agata Feltria, Prof. G. Dall'Ara, il Soprintendente per i Beni Archeologici dell'Emilia-Romagna, FM Gambari e l'archeologa SBAER A. Pozzi

 

date varie tra aprile e maggio 2013

Museo Archeologico Nazionale, Piazza della Pilotta a Parma
In museo giocando si impara
Ciclo di appuntamenti pomeridiani destinati ai bambini dai 4 anni in su e alle loro famiglie che si snoderanno tra le sale dedicate alla preistoria e a Parma romana del Museo Archeologico Nazionale di Parma. A cura di Artificio soc. coop.

sabato 13 aprile, ore 16I bambini nel tempo: l’età romana a cura di Luciana Saviane
sabato 20 aprile, ore 16I bambini nel tempo:la preistoria  a cura di Carla Cogliati e Paola Mazzieri
sabato 27 aprile, ore 16Caccia al tesoro…ROMANO!!!! a cura di Luciana Saviane
sabato 4 maggio, ore 16Questioni di stile!  a cura di Carla Cogliati e Paola Mazzieri
sabato 11 maggio, ore 16 - Demodé, ovvero come si vestivano gli antichi. a cura di Carla Cogliati, Paola Mazzieri e Luciana Saviane

Gli incontri vogliono far scoprire ai giovani visitatori i tesori del Museo Archeologico Nazionale di Parma attraverso attività ludiche ed educative pensate appositamente per loro.

prenotazione obbligatoria al numero 366 2405842 o via mail a percorsi.artificio@gmail.com

 

sabato 4 maggio 2013, alle ore 17
Salone Comunale, Piazza Saffi n. 8 a Forlì (FC)
Quando la Piazza non c'era
La trasformazione dell'area dall'età romana al primo Medioevo
Relatori Chiara Guarnieri e Luciana Prati

L'incontro con l'archeologa della Soprintendenza Chiara Guarnieri e la storica dell'arte Luciana Prati rientra nell'iniziativa "La storia è passata di qui", otto e più secoli in sei incontri promossi dal Comune di Forlì dal 2 aprile al 4 maggio 2013 nel Salone Comunale

 

mercoledì 1 maggio 2013
Nei  musei e zone archeologiche nazionali aderenti
Primo Maggio
Apertura straordinaria con regolare biglietto intero
Troverete aperti il nostro Antiquarium e area archeologica di Veleia (PC) (dalle 9 alle 19), il Museo Archeologico Nazionale di Parma (dalle 13.30 alle 19.30), il Museo Nazionale Etrusco di Marzabotto (BO) (9 alle 18.30 con visite guidate), il Museo Archeologico Nazionale di Ferrara (dalle 9 alle 19), il Museo Archeologico Nazionale di Sarsina (FC) (dalle 8.30 alle 13.30) e la Villa Romana di Russi (RA) (dalle 9 alle 19)

lunedì 15 aprile 2013, dalle ore 10.15 alle 13.30
Aula Odeion del Museo dell’Arte Classica, Sapienza,  Facoltà di Lettere, Università di Roma
Presentazione del Volume "Antropologia e Archeologia a confronto: Rappresentazioni e Pratiche del Sacro"
a cura di Valentino Nizzo, Luigi La Rocca

Atti del 2° Incontro Internazionale di Studi, Roma, Museo Nazionale Preistorico Etnografico “Luigi Pigorini”, 20-21 Maggio 2011
Roma, E.S.S. Editorial Service System, 2012
10.15 Introduzione e Saluti:
Prof.ssa Maria Grazia Picozzi;
Direttore del Museo dell’Arte Classica. Sapienza, Università di Roma
Prof. Enzo Lippolis, Direttore del Dipartimento di Scienze dell’Antichità. Sapienza, Università di Roma
Prof. Mariano Pavanello, Direttore del Dipartimento di Storia, Culture, Religioni. Sapienza, Università di Roma
Dott. Filippo Maria Gambari, Soprintendente per i Beni Archeologici dell'Emilia Romagna
Dott. Francesco di Gennaro, Soprintendente del Museo Nazionale Preistorico Etnografico 'Luigi Pigorini'
11.00 Presentazione del 2° volume della collana
Antropologia e Archeologia a Confronto: Rappresentazioni e Pratiche del Sacro
Modera: Prof.ssa Gilda Bartoloni Cattedra di Etruscologia e Archeologia Italica. Sapienza, Università di Roma
Prof. Enzo Lippolis  Cattedra di Archeologia Classica. Sapienza, Università di Roma
Prof. Mariano Pavanello  Cattedra di Discipline Etno-Antropologiche. Sapienza, Università di Roma
Prof. Giovanni Casadio  Cattedra di Storia delle Religioni. Università di Salerno-Fisciano
Discussione
13.00 Presentazione dell’edizione 2014 del convegno di Antropologia e Archeologia a Confronto
Dott. Valentino Nizzo, Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia Romagna. Direttore Scientifico della Collana

 

giovedì 11 aprile 2013, ore 21
Atrio della Scuola Media “F. Montanari”, Via Dorando Pietri 4 a MIRANDOLA (MO)
Presentazione del Volume L’insediamento romano della Tesa di Mirandola (MO). Ricognizioni e scavi 1930 - 2011  (All’Insegna del Giglio, 2012)
Interverranno
Caterina Dellacasa, Assessore alla Promozione di Città e Territorio - Comune di Mirandola
Edmondo Trionfini, Presidente Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola
Filippo Maria Gambari, Soprintendente per i beni archeologici dell’Emilia Romagna
Anna Bondini, Soprintendenza per i beni archeologici dell’Emilia Romagna
Ilaria Pulini, Museo Civico Archeologico di Modena
Mauro Calzolari e Francesca Foroni, Gruppo Studi Bassa Modenese
Durante la serata verrà distribuita ai presenti una copia omaggio del volume

Con questa pubblicazione, realizzata grazie al determinante contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola, il Gruppo Studi Bassa Modenese è giunto alla conclusione di un lungo lavoro di riordino e studio dei materiali archeologici di età romana del sito “la Tesa”, costituito da una villa rustica, un’area produttiva e una necropoli. Il volume è stato pubblicato nella prestigiosa collana dei “Quaderni di Archeologia dell’Emilia Romagna”, sotto la direzione scientifica della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia Romagna, con la collaborazione dei Comuni di Mirandola, San Felice e Finale Emilia, e del Museo Civico Archeologico Etnologico di Modena.

 

domenica 31 marzo e lunedì 1 aprile 2013
In molti  musei e zone archeologiche nazionali
Pasqua e Pasquetta
Apertura straordinaria con regolare biglietto intero

 

domenica 31 marzo 2013, dalle ore 14 alle 17
Museo Archeologico Nazionale, Sala delle Carte Geografiche, Via XX Settembre 122 a Ferrara
Pasqua Tango a Ferrara fa tappa al museo. Visita guidata e lezioni del milonguero Pablo Petrucci

Come già in anni precedenti, l’associazione TangoTe di Ferrara organizza in primavera una Vacanza Tango. Quest’anno, invece della consueta ambientazione marina o montana, gli organizzatori hanno pensato di svolgere la kermesse all’interno della città di Ferrara, puntando più sulle attrazioni storico-architettoniche (oltreché gastronomiche) che su quelle naturalistiche. L’idea di Ferrara come sede di una Vacanza Tango è nata principalmente dalla volontà dell'associazione TangoTe di dare il proprio contributo nel riproporre Ferrara come meta di turismo e polo di attrazione, dopo le gravissime ferite che la città ha subito ad opera del terremoto dello scorso maggio. Così per quattro giorni, dal 29 marzo al 1 aprile, Ferrara sarà la paladina della Cultura del Tango, con visite ai Musei e al Centro Storico di Ferrara, lezioni di Tango nei Musei e Luoghi storici di Ferrara e  Milonghe nel Castello Estense.
Il 31 marzo, giorno di Pasqua, la kermesse fa tappa al Museo Archeologico Nazionale.  Dopo la visita guidata al Museo (dalle 14 alle 15), prendono il via due "LEZIONI CON IL MILONGUERO PABLO PETRUCCI E RITA GRASSO": dalle 15 alle 16, NATURALE COME CAMMINARE, Alle radici dell’eleganza, e dalle 16 alle 17, DIVERTIRSI CON LA MILONGA (II°), Lisa y traspié

dettagli e programma su www.tangote.it

 

mercoledì 27 marzo 2013, alle ore 11
Galleria Nazionale, Sale della Rocchetta, Piazza della Pilotta a Parma
Presentazione del progetto "Way - We Are Yours" Pilotta per Parma

Presentazione del progetto di valorizzazione e comunicazione del Palazzo della Pilotta, un contenitore culturale dalle potenzialità straordinarie su cui riaccendere l’attenzione della città.  Il progetto, realizzato con i finanziamenti della Direzione Generale della Valorizzazione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, intende sottolineare un modo nuovo delle istituzioni di aprirsi alla comunità sviluppando, allo stesso tempo, un percorso inedito di partecipazione culturale da parte dei cittadini, all’interno di un programma più articolato di iniziative che si svilupperà lungo l’arco dell’anno, coinvolgendo tutti gli istituti ospitati nel palazzo.

Saranno presenti, accanto alla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggisti dell’Emilia-Romagna, i responsabili delle istituzioni presenti nel Palazzo della Pilotta:

Sabina Magrini, Direttore della Biblioteca Palatina e del Museo Bodoniano

Luciano Serchia, Soprintendente per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Parma e Piacenza

Roberta Conversi, Museo Archeologico Nazionale Parma per conto del Soprintendente per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna, Filippo Maria Gambari

Mariella Utili, Soprintendente per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici di Parma e Piacenza

Info S.B. Artistici Storici ed Etnoantropologici di Parma e Piacenza, Carla Campanini tel.0521 233309-233617

 

giovedì 21 marzo 2013, ore 16.30

Museo della Città, Via Tonini 1 a Rimini
Catturati da Venere… In vetrina il bronzetto da San Giovanni in Perareto
Nell’ambito di Rimini per la settimana della cultura, dal 21 al 28 marzo 2013

L'appuntamento accompagnare l’esposizione, nella Sezione archeologica, del pregevole bronzetto di età romana imperiale che, trafugato dal Museo negli anni ’60, è stato individuato presso un gallerista antiquario dal Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale e recentemente restituito al Musei riminesi grazie anche al ruolo svolto dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna.
Ufficialmente riconsegnato alla Città di Rimini nel corso di una cerimonia svoltasi nel dicembre 2012, il bronzetto si presenta al pubblico attraverso l’incontro a cura di Renata Curina (Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna), Maria Grazia Maioli (archeologa) e  Valeria Cicala (Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna).
La statuetta di Venere, che finalmente potremo tornare ad ammirare nella sala dedicata ai culti all’interno della Sezione archeologica del Museo, sarà anche il punto di partenza per un breve percorso di letture poetiche. Dalle ore 18, in occasione della Giornata Mondiale della Poesia, prendendo avvio proprio da Venere, Sabrina Foschini condurrà il percorso Quadri “parlanti” per dare voce ai personaggi dei dipinti della Pinacoteca

Ingresso libero. Info 0541.793851 www.museicomunalirimini.it

 

sabato 16 marzo 2013, ore 16.30

Musei Civici (Palazzo dei Musei), Largo Porta Sant’Agostino 337 a Modena
Il mosaico ritrovato. Indagini archeologiche a Savignano sul Panaro
Presentazione del volume “Il mosaico ritrovato. Indagini archeologiche a Savignano sul Panaro”, con aperitivo

A cura di Filippo Maria Gambari, Soprintendente per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna, Ilaria Pulini, Direttrice del Museo Civico Archeologico Etnologico Donato Labate e Luca Mercuri, Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna, Silvia Pellegrini, Museo Civico Archeologico Etnologico

 

domenica 10 marzo 2013, dalle ore 11.30
Museo Nazionale Etrusco "Pompeo Aria", Via Porrettana Sud 13 a Marzabotto (BO)
Gli Etruschi per "DonnaFiera". Visite guidate e sfilata in costume, con piacevole rinfresco

in occasione di “DonnaFiera” ingresso gratuito al museo e all'area archeologica per l'intera giornata

Con "DonnaFiera", iniziativa promossa dal Comune di Marzabotto in occasione della Festa della Donna, le donne di Marzabotto espongono la loro storia, il loro lavoro, le loro abilità, la loro vita, le emozioni e l'arte.
La giornata "etrusca" prende il via alle ore 11,30 all'ingresso del Museo Nazionale Etrusco "Pompeo Aria" di Marzabotto, dove  il Direttore, Paola Desantis, conduce una visita guidata al museo sul tema “Donne, devote e dee: l’abbigliamento reale e simbolico delle donne etrusche di Marzabotto ”
Alle ore 12.45, rinfresco offerto dal Bar di Kainua in occasione dell'inaugurazione della nuova gestione curata da Emanuela Battista.

Alle ore 14.00 la visita guidata prosegue nell’area archeologica dell’antica città.
Infine alle ore 16.00, presso il Teatro di Marzabotto, le giovani Etrusche di Marzabotto sfilano nei loro colorati abbigliamenti, presentate da Paola Desantis e Rita Filippini (Istituto Comprensivo di Marzabotto).

"DonnaFiera" è  realizzata con il patrocinio della Provincia di Bologna e la collaborazione della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna

info 051 932353

 

domenica 10 marzo 2013, dalle 15 alle 18
Musei Civici, Nuova Sala Mostra, Largo Porta Sant’Agostino n. 337 a Modena
Vita vissuta
Recitazione, letture e racconti alla mostra Le vesti di sempre. Il progetto teatrale è realizzato dall’Associazione Rocca et Labora, con il patrocinio della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna e dell’associazione Lo Scoltenna.
Spettacolo a cura di Vania Milani
Per la realizzazione dello spettacolo si ringraziano le ditte ALVIT di Spilamberto e 120% LINO di Sant’Agata Bolognese, fornitrici dei tessutiOvidio e Canova

Ingresso gratuito

info 059 2033 101

 

sabato 9 marzo 2013, ore 16.30
Museo Archeologico Nazionale, Sala delle Carte Geografiche, Via XX Settembre n. 122 a Ferrara
A tavola con Duchi e Duchesse

Presentazione del libro di Giovanna Guidetti, Chef del ristorante “La Fefa “ di Finale Emilia

Con “Musiche di Corte“ a cura di Silvia Rambaldi clavicembalo e Tadashi Miroku controtenore

info 0532 66299

 

sabato 9 marzo 2013, dalle 15 alle 18
Musei Civici, Nuova Sala Mostra, Largo Porta Sant’Agostino n. 337 a Modena
Non perdere il filo!
Dimostrazioni di tessitura, intreccio e maglia alla mostra Le vesti di sempre con Nicoletta di Gaetano, Thessy Schoenholzer Nichols, Giovanna Dallari
Ingresso gratuito

info 059 2033 101

 

venerdì 8 marzo 2013, ore 11
Museo Archeologico Nazionale, Sala delle Carte Geografiche, Via XX Settembre n. 122 a Ferrara
Viaggio nel Patrimonio dell'Unesco d'Italia

Presentazione della Guida edita da Touring Editore

A cura dell'Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale Unesco

Ingresso gratuito

info 0532 66299

 

venerdì 8 marzo 2013, ore 15
Museo Archeologico Nazionale, Palazzo della Pilotta, Piazza della Pilotta a Parma
Dialoghi al femminile. Dalle grandi madri alle virtuose matrone

Incontro con Paola Mazzieri in occasione della Festa della Donna

L'incontro pone in evidenza la figura della donna tra storia e leggenda, alla riscoperta dei ruoli e dei simboli femminili dal Paleolitico all'Età del Ferro

In collaborazione con Cooperativa Artificio. Prenotazioni percorsi.artificio@gmail.com oppure 3662405842

info 0521 233718

 

mercoledì 6 marzo 2013, ore 16
Museo Archeologico Nazionale, Sala delle Carte Geografiche, Via XX Settembre n. 122 a Ferrara
Ovidio e Canova

Conferenza del Prof. Fernando Rigon

Promossa dall’Associazione Amici dei Musei in collaborazione con la Direzione del museo
Ingresso gratuito

info 0532 66299

 

domenica 3 marzo 2013, ore 16
Musei Civici di Palazzo S. Francesco, via Spallanzani n. 1 a Reggio Emilia
Il mosaico della Basilica di San Colombano a Bobbio (PC)

Conferenza di Roberta Conversi, Archeologa della Soprintendenza per i beni archeologici dell’Emilia Romagna

La conferenza dell'archeologa Roberta Conversi illustra il grande mosaico pavimentale romanico rinvenuto nel 1910, a - 2, 35 m dal piano attuale nella basilica di S.Colombano a Bobbio.
Su di una ampia superficie musiva, messa in luce solo una parte, sono raffigurati temi sacri e relativi alla scansione medievale del tempo, che si svolgono su quattro registri sovrapposti, alternati da fasce di disegni geometrici. Vi sono raffigurate scene del racconto del secondo Libro dei Maccabei, scene con animali fantastici e la ruota del tempo svolta con la Teoria dei Mesi, dove l’inizio dell’anno è fissato a Marzo (ab incarnazione Domini, celebrata il 25 marzo).

L'incontro rientra nelle iniziative organizzate dai Musei Civici di Reggio Emilia tra febbraio e marzo 2013 dal titolo "Il tè delle Muse. Reggio città dei Mosaici": seduto al tavolino, il pubblico sorseggia un tè, mentre un esperto racconta un tema legato alle arti o inerente alle collezioni museali in un clima di dialogo a più voci
L'ingresso è libero e senza obbligo di prenotazione; per le informazioni Musei Civici (uffici) 0522 456477 www.musei.re.it

info 0522 456816

 

domenica 17 febbraio 2013, ore 16.30
Sala Nuova dei Musei Civici, Palazzo dei Musei, Largo Porta S. Agostino 337 a Modena
Motivi e colori: i mosaici della villa tardoantica di Melda di Sotto a Savignano sul Panaro
Incontro con Maria Grazia Maioli, Archeologa Emerita della Soprintendenza per i beni archeologici dell’Emilia Romagna

L'archeologa emerita Maria Grazia Maioli ha studiato le pavimentazioni musive ora esposte nella mostra "Il mosaico riscoperto". L'incontro con la studiosa offre l'opportunità di conoscere segreti e curiosità di questi splendidi manufatti di età tardoantica
Al termine dell'incontro saranno offerti té e biscotti.

info 059 2033101

 

giovedì 14 febbraio 2013
In tutti i nostri musei e zone archeologiche
Innamorati dell'Arte
MiBACi? Il 14 febbraio, in tutti i luoghi d’arte statali, si entra in due con un solo biglietto
Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali per San Valentino

L’arte come l’amore è una rivelazione improvvisa e una meravigliosa scoperta. E invitare la persona amata a visitare uno dei nostri musei equivale al gesto d’amore per eccellenza: il bacio. Per questo, in occasione della Festa degli innamorati, giovedì 14 febbraio, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali invita tutte le coppie nei musei e luoghi d’arte statali. Con un biglietto si potrà entrare in due.  San Valentino è il primo grande evento dell’anno che il MiBAC offre a tutti i cittadini italiani e stranieri per stimolare la conoscenza e la riscoperta delle nostre bellezze artistiche e valorizzare una ricchezza che tutto il mondo ci invidia e di cui noi, per primi, possiamo godere.

 

sabato 9 e domenica 10 febbraio 2013, ore 9.30-17
Museo Archeologico Nazionale, Via XX settembre 122 a Ferrara
Ingresso gratuito al museo in occasione del "Carnevale Rinascimentale"

In occasione del carnevale rinascimentale a Ferrara ingresso gratuito nei musei statali della città: Museo di Casa Romei, Pinacoteca Nazionale e  Museo Archeologico Nazionale (report iniziativa: 314 visitatori di cui 120 sabato e 194 domenica)

info 0532 66299

venerdì 8 febbraio 2013, ore 18
Libreria I.B.S. in piazza Trento Trieste, II piano, a Ferrara
MUSEI A FERRARA: PROBLEMI E PROSPETTIVE

Presentazione volume

Il volume raccoglie gli atti delle giornate di studio che si sono tenute il 18 e 19 novembre 2011 nella Sala delle Carte Geografiche del  Museo Archeologico Nazionale di Ferrara
Parlerà la prof. Jadranka Bentini, Docente dell’Università di Bologna già Direttrice della Pinacoteca Nazionale.

Interverranno il prof. Gianni Venturi, Presidente dell'Associazione, il dr. Massimo Maisto, Vicesindaco e Assessore alla cultura, la dr. Francesca Zanardi Bargellesi, Coordinatrice del convegno, e il dr. Roberto Roversi, Editore

 

domenica 3 febbraio 2013, ore 16
Musei Civici di Palazzo S. Francesco, via Spallanzani n. 1 a Reggio Emilia
Nuovi eccezionali ritrovamenti preistorici nel reggiano: il vaso d'oro di Montecchio e il ripostiglio di Monte Gebolo

Conferenza di Filippo Maria Gambari, Soprintendente per i beni archeologici dell’Emilia Romagna

La conferenza del Soprintendente per i Beni Archeologici dell'Emilia, Filippo Maria Gambari, rientra nell'ambito delle iniziative organizzate dai Musei Civici di Reggio Emilia tra febbraio e marzo 2013 dal titolo "Il tè delle Muse. Notizie archeologiche dell’anno 2013": seduto al tavolino, il pubblico sorseggia un tè, mentre un esperto racconta un tema legato alle arti o inerente alle collezioni museali in un clima di dialogo a più voci
L'incontro con Gambari è presentato dalla direttrice dei Musei, Elisabetta Farioli
L'ingresso è libero e senza obbligo di prenotazione; per le informazioni Musei Civici (uffici) 0522 456477 www.musei.re.it

info 0522 456816

 

venerdì 1 febbraio 2013, ore 16.30
Museo Archeologico Nazionale, via XX Settembre 122 a Ferrara
STATO E PROSPETTIVE DELLE CHIESE DI FERRARA E DELLA SUA PROVINCIA DOPO IL TERREMOTO

in collaborazione con Ferrariae Decus e Italia Nostra sezione di Ferrara.
Ne parlano
arch. Carla Di Francesco, Direttore regionale per i Beni culturali e paesaggistici dell’Emilia Romagna
dott. Anna Stanzani, Soprintendenza per i Beni storico artistici Provincia di Ferrara
dott. Aldo Modonesi, Assessore Mobilità e Lavori pubblici Comune di Ferrara
dott. Aniello Zamboni, Direttore ufficio Beni culturali e Arte Sacra
Don Stefano Zanella, Vicedirettore ufficio Beni culturali e Arte Sacra
Andrea Malacarne, Presidente Italia Nostra sezione di Ferrara
Coordina  il  prof. Gianni Venturi, presidente Amici dei Musei

 

domenica 6 gennaio 2013, dalle ore 15 alle 16.30
Museo Archeologico Nazionale, Palazzo Costabili, Via XX Settembre 122 a Ferrara
Una Befana archeologica
Primo appuntamento del 2013 col Gruppo Archeologico Ferrarese

Poteva mancare domenica 6 gennaio, giorno dell'Epifania, una Befana archeologica? Certo che no!!!
Ecco allora (dalle 15 alle 16.30) la possibilità per i più piccoli  di aggirarsi fra le meraviglie del museo archeologico seguendo una Befana speciale.
Le volontarie e i volontari del Gruppo Archeologico Ferrarese accompagneranno i bambini (ma anche genitori e nonni) in una visita a tema legata al mondo dei bambini etruschi che abitavano l’antica città di Spina nel V° secolo avanti Cristo.
Vi invitiamo a venire al Museo a cercare questa strana Befana che si aggirerà nelle sale, curiosando nelle vetrine, per raccontare storie di bambini etruschi e dei loro giochi, una dolce vecchina che non mancherà di farvi sognare un viaggio avventuroso con le piroghe.
Questa straordinaria Befana attraverserà i secoli per ritornare all’oggi e distribuire caramelle e dolciumi alla fine dell’avventura.
La visita guidata a cura dei volontari GAF è gratuita; l’ingresso al museo è gratuito per bambini e ragazzi fino a 18 anni
Il Museo è aperto dalle 9.30 alle 17 (chiusura biglietteria ore 16.30)

info 0532 66299

 

domenica 23 dicembre 2012, ore 17
Museo Archeologico Nazionale, Palazzo Costabili, Via XX Settembre 122 a Ferrara
"Musica, poesia e arte a Ferrara" omaggio a Thomas Walker

Il Museo Archeologico Nazionale di Ferrara ospita nel salone delle carte geografiche il concerto "Christman in Blue", con il coro Il Nuovo Echo, Daniele Borgatti al pianoforte e Renzo Rossi, Direttore. L'iniziativa è realizzata con la collaborazione dell'Associazione Bal'danza

info 0532 66299

 

da lunedì 1 ottobre a sabato 22 dicembre 2012
Museo Civico Archeologico "Arsenio Crespellani", Rocca Bentivoglio, Via Contessa Matilde n. 10 a Bazzano (BO)
Il Museo e il terremoto

Per venire incontro alle esigenze umane, culturali e finanziarie dei comuni più feriti dal sisma, per fare in modo che gli eventi non fermino la circolazione delle persone e delle idee, il Museo “Arsenio Crespellani” ha deciso di offrire, compatibilmente con le prenotazioni ordinarie, attività didattiche gratuite nei mesi di ottobre, novembre e dicembre alle scuole che hanno sede nei Comuni più danneggiati dal sisma. Il museo si augura, in questo modo, di poter essere, nel suo piccolo, di supporto a una ripresa scolastica che purtroppo si preannuncia difficoltosa.

per info e prenotazioni
Rita Nobili, Responsabile servizi educativi Museo Civico Archeologico "A. Crespellani"
didattica@roccadeibentivoglio.it  tel. 051.836442 oppure 339.7612628

 

sabato 15 dicembre 2012, ore 18
Museo Archeologico Nazionale, Palazzo Costabili, Via XX Settembre 122 a Ferrara
Parole e musica. Concerto di beneficenza a favore del restauro delle Sinagoghe di Ferrara colpite dal sisma

La Prefettura di Ferrara e il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Museo Archeologico Nazionale di Ferrara, invitano tutti al Concerto di beneficenza a favore del restauro delle Sinagoghe di Ferrara colpite dal sisma che si terrà nella sede del Museo.

Partecipano i  pianisti Matteo Balboni, Matteo Cardelli e Ilaria Govoni e l’attore Marco Sgarbi.

L'evento è organizzato dalla Prefettura di Ferrara con la collaborazione di Lions Club Ferrara Host, Lions Club Ferrara Estense, Lions Club Ferrara Diamanti, Lions Club Ferrara Ercole I d’Este, Lions Club Ferrara Europa – Poggio Renatico, Soroptimist Club Ferrara, F.I.D.A.PA. Ferrara  e Bal’danza

info 0532 66299

 

lunedì 3 dicembre 2012
In molti  musei e zone archeologiche nazionali
Giornata Internazionale dei diritti delle persone con disabilità
Insieme per un mondo migliore per tutti: comprese le persone con disabilità in sviluppo

 

da sabato 24 a domenica 25 novembre 2012
Ferrara Fiere, Via della Fiera a Ferrara

Il Museo Archeologico Nazionale di Ferrara a "Usi&Costumi. Viaggio nel tempo tra luoghi, sapori, rievocazioni storiche"

"Usi&Costumi. Viaggio nel tempo tra luoghi, sapori, rievocazioni storiche" è la prima grande fiera internazionale dedicata alla tradizione come strumento al servizio del turismo sostenibile. Una nuova, entusiasmante opportunità per conoscere e approfondire la storia, il patrimonio, le identità locali italiane ed estere, un vero e proprio forum dedicato alla tutela e alla promozione del patrimonio tangibile e intangibile europeo, attraverso momenti di incontro tra istituzioni, organizzatori di eventi, operatori culturali e associazioni di Living History.
Il Museo Archeologico Nazionale di Ferrara è presente alla fiera con un proprio stand dove i colleghi Valentina Guerzoni e Alain Rosa daranno un saggio di alcune tipiche attività museali (disegno, restauro) in una sorta di “archeologia sperimentale” del Museo.

La Fiera è aperta al pubblico sabato 24 dalle 10 alle 19 e domenica 25 dalle 10 alle 18. Ingresso € 6 – Ridotto € 4
info www.usiecostumi.org

 

da giovedì 15 a domenica 18 novembre 2012
Paestum, Salerno
XX Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico

 

da venerdì 16 a sabato 17 novembre 2012, dalle ore 9 alle 17
Museo Archeologico Nazionale, Piazza della Pilotta a Parma
Workshop sull'antica età del Bronzo rivolto a giovani studiosi

Ingresso gratuito

 

sabato 17 novembre 2012
In molti  musei e zone archeologiche nazionali
Musei in Musica
Aperture straordinarie notturne con concerti, eventi musicali e visite guidate, il tutto rigorosamente gratis
Informiamo il gentile pubblico che la DG Valorizzazione del MIBAC ha cancellato la presente iniziativa

 

mercoledì 7 novembre 2012, ore 17
Istituto Nazionale della Grafica,  Sala Dante, Via Poli n. 54 a Roma
presentazione dei volumi
DIZIONARIO DEI DIRETTORI GENERALI (1904 - 1974)
DIZIONARIO DEI SOPRINTENDENTI ARCHEOLOGI (1904 - 1974)
DIZIONARIO DEI SOPRINTENDENTI ARCHITETTI (1904 - 1974)
DIZIONARIO SOPRINTENDENTI BIBLIOGRAFICI (1919 - 1972)
Maddalena Ragni, Angelo Varni, Giuseppe Proietti, Guido Melis presentano i Dizionari dei Direttori Generali, dei Soprintendenti Storici dell’Arte, Architetti, Archeologi, Bibliografici (1904-1974), con conclusioni del Ministro per i beni e le attività culturali, On. Prof. Lorenzo Ornaghi
Il volume dedicato ai Soprintendenti Archeologi contiene ovviamente anche gli otto dell'Emilia-Romagna di cui riportiamo nomi, data e, tra parentesi, autore della biografia: Giovanni Mariotti 1907-1924 (Manuela Catarsi), Gherardo Ghirardini 1904-1920 (Luigi Malnati), Salvatore Aurigemma 1924-1939 (Silvia Bruni-Paola Desantis), Gioacchino Mancini 1939-1942 (Umberto Pappalardo- Roberta Schenal Pileggi), Giulio Jacopi 1942-1946 (Umberto Pappalardo - Roberta Schenal Pileggi), Paolo Enrico Arias 1946-1954 (Fede Berti- Roberta Schenal Pileggi), Guido Achille Mansuelli 1957-1965 (Jacopo Ortalli), Gino Vinicio Gentili 1963-1979 (Fede Berti)

 

martedì 16 ottobre 2012
In molti  musei e zone archeologiche nazionali
Giornata Mondiale dell'alimentazione

 

Sabato 13 ottobre, dalle ore 16 alle 18

Museo Archeologico Nazionale, Palazzo della Pilotta a Parma
Cibo, simboli e miti: l’alimentazione e il sovrannaturale nella storia

L'incontro rientra nelle iniziative promosse in occasione dell'OBESITY WEEK, V settimana per la prevenzione dell’obesità e per un corretto stile di vita, che si tiene a Parma dal 2 al 14 Ottobre 2012

info 0521 233718

 

da venerdì 5 a domenica 7 ottobre 2012
Museo Archeologico Nazionale, Via XX Settembre 122 a Ferrara
Loggiato del cortile d'onore e nel Salone delle Carte Geografiche
Festival di Internazionale a Ferrara

Per il primo anno, il Museo Archeologico Nazionale di Ferrara ospita alcuni degli appuntamenti del Festival di Internazionale  a cui partecipano giornalisti, scrittori, artisti e lettori provenienti da tutto il mondo. A margine dell'Internazionale, il museo propone le seguenti iniziative

Venerdì 5 ottobre, alle ore 16, 18 e 20
VISITE GUIDATE GRATUITE A TEMA
a cura dei Funzionari Archeologi del Museo
Prenotazione obbligatoria

Sabato 6 ottobre, ore 10-11.30
NUOVE FRONTIERE DELLA TUTELA ARCHEOLOGICA NELL’EPOCA DI INTERNET
TAVOLA ROTONDA
Intervengono:
Luigi Malnati,   Direttore Generale per le Antichità del Ministero per i Beni e le Attività Culturali
Filippo Maria Gambari, Soprintendente per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna
Paolo Giorgio Ferri, Magistrato e consulente giuridico della Direzione Generale per le Antichità
Fabio Isman, Giornalista
Ciro Imperato,  Capitano dei Carabinieri del Nucleo Tutela del Patrimonio Culturale

La partecipazione è libera e gratuita fino a esaurimento posti
Nel pomeriggio, dalle ore 15.30, i soci del GAF, Gruppo Archeologico Ferrarese, saranno a disposizione dei visitatori per visite guidate gratuite, anche “flash”, al Museo
Domenica 7 ottobre, ore 10 e ore 12
Visite guidate gratuite su richiesta dei visitatori interessati a cura del  GAF, Gruppo Archeologico Ferrarese
info 0532 66299

 

sabato 29 e domenica 30 settembre 2012
In tutti i nostri musei e zone archeologiche e in tanti luoghi della cultura sull'intero territorio nazionale
Giornate Europee del Patrimonio
European Heritage Days 2012, September 29 and 30
Journées européennes du patrimoine 2012, 29 - 30 Septembre

In occasione delle "Giornate Europee del Patrimonio" l'ingresso a musei, gallerie e zone archeologiche dello Stato è gratuito
During the “European Heritage Days” entrance to public museums, monuments and archaeological sites will be free
A' l'occasion des "Journées Européennes du Patrimoine" l'accès aux musées, aux galeries et aux sites archéologiques de l'État est gratuit

 

venerdì 28 settembre 2012
Palazzo Ancarano, sede della Soprintendenza, Via delle Belle Arti n. 52 a Bologna
La SBAER si fa bella: rimozione del vandalismo grafico dal portone e colonne della sede

Da martedì 11 a venerdì 14 settembre 2012 gli operatori della  LEONARDO S.r.L. lndagini e restauro, con sede a Bologna in Via San Rocco 16, hanno effettuato in diretta le operazioni di rimozione del vandalismo grafico e ridipintura del portone ligneo d'accesso alla Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna e delle colonne del portico del palazzo che si affaccia su via Belle Arti all'altezza del civico 52.
I lavori riprenderanno e si concluderanno venerdì 28 settembre a ridosso delle Giornate Europee del Patrimonio (29 e 30 settembre); in tale occasione, sarà esposta nella bacheca esterna della Soprintendenza un cartello che illustrerà modalità, tecniche e risultato dei lavori di ripulitura

referente lavori per questa SBAER: Antonella Pomicetti (restauratrice)

 

giovedì 23 e sabato 25 agosto 2012,  ore 21
Museo Archeologico Nazionale, Via XX settembre n. 122 a Ferrara
Concerto dei Maestri e Concerto finale dei partecipanti

Nell’ambito della VII edizione della Settimana mandolinistica che si tiene a Ferrara dal 19 al 26 agosto, con la partecipazione di musicisti provenienti da tutto il mondo, la Sala delle Carte Geografiche del museo ospita due concerti  promossi da Carlo Aonzo e dall'Orchestra a plettro Gino Neri

Giovedì 23, Concerto dei Maestri

Sabato 25, Concerto finale dei partecipanti

Direzione organizzativa di Clara e Giorgio Borsani

www.accademiamandolino.com

In collaborazione con Accademia Internazionale Italiana di Mandolino

info 0532.66299

 

martedì 7 e martedì 21 agosto 2012, ore 17
Terramara Santa Rosa, Fodico di Poviglio (RE)

Visite guidate agli scavi archeologici

In occasione della XXIX Campagna di scavi Archeologici alla Terramara S. Rosa di Fodico di Poviglio, gli archeologi organizzano due visite guidate all'area di scavo. Per la visita alla Terramara Santa Rosa, l'appuntamento per i partecipanti è presso la sede degli scavi in Strada d'Este, podere Santa Rosa - località Fodico di Poviglio (RE)
AI termine degli incontri si può visitare il Museo della Terramara Santa Rosa, in via Parma 1- Poviglio (RE)

Promosso da Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna, Comune di Poviglio, Università di Milano CNR - IDPA, Provincia di Reggio Emilia e CoopSette

Info: Biblioteca Comunale di Poviglio tel. 0522 960426 biblioteca@comune.poviglio.re.it

 

mercoledì 15 agosto 2012
Nei nostri musei di Ferrara, Marzabotto e Sarsina, alla Villa Romana di Russi e nell'area archeologica di Veleia
Ferragosto: aperti i luoghi della cultura

Anche quest’anno, nel giorno di Ferragosto, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali aprirà ai visitatori il suo ricco patrimonio di musei, gallerie, monumenti, palazzi, ville, castelli, templi, parchi, giardini, aree e siti archeologici, necropoli e scavi. Molti dei luoghi d’arte coinvolti, inoltre, animeranno il programma della giornata con eventi, concerti, mostre tematiche e suggestivi percorsi guidati. Sarà un’opportunità privilegiata per trascorrere un Ferragosto davvero speciale alla riscoperta della ricchezza culturale del nostro Paese.

Per informazioni su orari di apertura è attivo un call center nazionale che risponde al numero verde 800991199, gratuito per chiamate da telefonia fissa effettuate dal territorio italiano. Il servizio è accessibile tutti i giorni dalle 9:00 alle 19:45

 

domenica 22 luglio 2012, dalle ore 9
Camminata per esperti da Pradello a Calenzano (PC)

 Visita guidata alla fornace romana di Piancavallo di Bettola

Le Associazioni AINA e Comitato di Pradello Colombo organizzano, nell’ambito della giornata “Arte insieme”, una camminata per esperti da Pradello a Calenzano sul cui percorso è inserita una visita guidata alla fornace romana di Piancavallo di Bettola, realizzata in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna. La visita guidata, che si svolgerà per ragioni di sicurezza al di fuori del perimetro recintato della fornace, verrà effettuata dall’archeologa dott. Anna Stevani, dell’Associazione AINA.

Per informazioni sulla fornace romana di Bettola

Dott. Roberta Conversi, funzionario archeologo responsabile della tutela archeologica nel comune di Bettola roberta.conversi@beniculturali.it  tel. 0521 233718

 

sabato 21 e domenica 22 luglio 2012
Novi Park, Viale Fontanelli a Modena

Inaugurazione di Novi Ark con apertura del Parco Archeologico e attraversamento della strada romana

Sabato 21 luglio, alle 10.30, inaugurazione parcheggio interrato Novi Park e apertura del Parco Archeologico Novi Ark e attraversamento della strada romana. Alle 11, ingresso e visita al Novi Park con interventi di S.E. Mons. Antonio Lanfranchi, Arcivescovo di Modena, Giorgio Pighi, Sindaco di Modena, Daniele Sitta, Assessore al Centro Storico e alla Sosta, Filippo Maria Gambari, Soprintendente per i Beni Archeologici Emilia Romagna, Graziella Polidori, Soprintendenza Beni Ambientali e Architettonici di Bologna, e Roberto Davoli, Presidente Modena Parcheggi S.p.A.

Domenica 22 luglio, dalle ore 18 alle 23, Visite guidate al parco archeologico a cura del Museo Civico Archeologico Etnologico di Modena

Promosso da Comune di Modena, Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna e Modena Parcheggi

 

sabato 21 luglio 2012, dalle ore 20
Area degli scavi archeologici del condotto sommerso in Via Romea Vecchia, località Classe a Ravenna

“Aspettando S. Apollinare”: immersione archeologica notturna nella Classe dei primi secoli d.C.

In occasione della festa del patrono di Ravenna, S. Apollinare, i volontari del Gruppo Ravennate Archeologico, la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna e la Fondazione RavennAntica organizzano una serata evento per raccogliere fondi da destinare ai terremotati di Crevalcore.
A partire dalle ore 20, i volontari del GRA daranno dimostrazione del loro operato: i sommozzatori si caleranno nella struttura sommersa, i setacciatori passeranno al vaglio il materiale recuperato dal condotto sommerso mentre esperti in archeologia esamineranno i reperti per riconoscerne le caratteristiche e la datazione, esponendoli al pubblico con le relative spiegazioni. Saranno illustrate e condivise le conoscenze ed esperienze acquisite in questi anni di scavi a Classe e allestita una piccola mostra con pannelli sulla storia del condotto sommerso.
La serata sarà l'occasione per una raccolta fondi a favore dell’Associazione “Isemparinbaraca” di Crevalcore (www.isemparinbaraca.com), con cui il G.R.A. ha realizzato un gemellaggio. L’associazione di Crevalcore promuoveva iniziative storiche e culturali nello splendido scenario del Castello dei Ronchi a Crevalcore (purtroppo crollato). Saranno presenti rappresentanti dell’Amministrazione comunale di Crevalcore e alcuni volontari dell’Associazione con pannelli del Castello dei Ronchi.
Seguirà un ricco buffet per tutti i partecipanti

Promosso da Gruppo Ravennate Archeologico in collaborazione con Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna, Fondazione RavennAntica e Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, con il sostegno di Soc. Marine Consulting di Mezzano (RA), Soc. GAMIE di Lugo (RA), Soc. RANA di Marina di Ravenna (RA), Coop. ACMAR (RA) e Coop. Publifest di Ravenna

 

venerdì 6 luglio 2012, ore 17.30
Locanda "da Lazzaro e Dosolina", area golenale del Molino sul Po a Ro (FE)

Aggiornamenti archeologici sul territorio della Destra Po

Il Direttore del Museo Archeologico Nazionale di Ferrara, Caterina Cornelio, presenta i risultati della campagna di scavo 2010 condotta nel territorio dell'Unione dei Comuni Terre e Fiumi dai volontari del Gruppo Archeologico Ferrarese e diretta dalla Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna.
Introducono Filippo Parisini, Sindaco di Ro e presidente dell'Unione dei Comuni Terre e Fiumi, e Silvia Brandalesi, Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Ro. Interviene Mario Cesarano, archeologo della Soprintendenza
L'incontro è libero e aperto a tutti

Promosso da Comune di Ro, Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna e Gruppo Archeologico Ferrarese

 

domenica 1 luglio 2012, ore 10
Museo Nazionale Etrusco "Pompeo Aria", Via Porrettana Sud 13 a Marzabotto (BO)
Porsche Press Club Meeting 2012

Nell'ambito del raduno del Porsche Press Club Meeting 2012 e dell'iniziativa "Ricordando Lucio Dalla", che si tengono a Bologna e provincia dal 30 giugno al 1 luglio, un gruppo di 35/40 giornalisti professionisti visiterà il museo e l'area archeologica di Marzabotto, inclusa acropoli e necropoli, l'unico insediamento urbano etrusco conosciuto. Li accompagnerà, spiegando loro caratteristiche e curiosità delle straordinaria città di Kainua, il Direttore del Museo e della zona archeologica Paola Desantis

 

giovedì 21 e venerdì 22 giugno 2012
Museo Archeologico Nazionale di Adria
ARCHEOMUSEI. Musei Archeologici in Italia 2001-2011

Il Museo Archeologico Nazionale di Ferrara è tra i protagonisti di questo convegno promosso dalla Direzione Regionale per i beni culturali e paesaggistici del Veneto, dalla Soprintendenza per i beni archeologici del Veneto e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo. Sabato 23 giugno, alle ore 10, i partecipanti al convegno effettueranno una visita guidata al museo

Giovedi 21 giugno
11,30 – apertura dei lavori e saluti
Ugo Soragni (Direttore Regionale beni culturali Veneto), Vincenzo Tiné (Soprintendente beni archeologici Veneto), Antonio Finotti (Presidente Fondazione Cariparo), Marino Zorzato (Vicepresidente Regione Veneto), Laura Negri (Assessore alla Cultura - Provincia di Rovigo), Massimo Barbujani (Sindaco di Adria)
12,30 – ricordo di Franco Minissi
Sandro Ranellucci (Università di Pescara)
13,00 – buffet
14,30 – sessione 1
Museo Retico di Sanzeno (L. Endrizzi, F. Nicolis, M. Buffa, G. Ciurletti), M.A.N. di Mantova (E.M. Menotti, P. Tacci), M.A.N. di Aquileia (L. Fozzati, P. Ventura, A. Benedetti), M.A.N. di Adria (S. Bonomi, L. Zega), M.A.N. di Ferrara (C. Cornelio, A. Sardo)
16,30 – coffee break
17,00 – sessione 2
M.A.N. di Firenze (G.C. Cianferoni, L. Cuniglio), M.A.N. dell’Umbria - Perugia (M. Scarpignato, F. Scoppola), Polo Museale Etrusco di Villa Giulia (A.M. Moretti, L. Di Salvio), M.N. Romano in Palazzo Massimo alle Terme (R. Paris)
18,30 – discussione
19,00 – visita al M.A.N. di Adria
Venerdì 22 giugno
9,30 - sessione 3
M.A.N. La Civitella - Chieti (A. Campanelli, C. Finarelli), M.A.N. di Taranto (A. Dell'Aglio), M.A.N. di Napoli (V. Sampaolo, E. Guglielmo)
10,30 – progetti e allestimenti speciali 1
Museo di Antichità - Torino (E. Micheletto, G. Pantò, D. Giachello), Museo delle Palafitte di Fiavè (P. Bellintani, L. Moser, F. Didonè)
11,00 – coffee break
11,30 – progetti e allestimenti speciali 2
M.A.N. di Altino (M. Tirelli, S. Filippi), M.A.N. d’Abruzzo - Sala del Guerriero (A. Pessina, M. Paladino), M.A.N. di Reggio Calabria (S. Bonomi, M. Di Blasio), M.A.N. di Cagliari (M.E. Minoja), M.A. Eoliano - Lipari (U. Spigo, M.C. Martinelli, M. Benfari)
12,30 – discussione e chiusura dei lavori
14,00 – buffet a Villa Badoer di Fratta Polesine
15,00 – visita al M.A.N. di Fratta Polesine
18,00 – visita al Museo dei Grandi Fiumi di Rovigo
Sabato 23 giugno
10,00 – visita al M.A.N. di Ferrara

 

martedì 12 giugno 2012, alle ore 21
Sala G. Degli Esposti della Biblioteca Comunale, Piazza della Liberazione n. 5 a Castelfranco Emilia (MO)
Il vino nel mondo antico. Archeologia e cultura di una bevanda speciale

Anteprima editoriale del libro di Stefano De' Siena. Mucchi Editore 2012, € 20,00

Intervengono Carlo Alberto Bertelli, Assessore alla cultura del Comune di Castelfranco Emilia, Jacopo Ortalli, Ispettore Onorario per l'Archeologia della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna, Diana Neri, Direttrice del Museo Civico Archeologico, e Stefano De' Siena, archeologo classicista e autore del volume

Partecipazione gratuita

 

mercoledì 6 giugno 2012, dalle ore 9.30
Sala Marco Celio, via Zamboni 38, V piano, a Bologna
Seminario su produzione ed epigrafia anforica: Spagna e Italia a confronto

Intervengono:

José Remesal Rodríguez (Universidad de Barcelona), Lezione introduttiva, I commerci tra Spagna e Italia: il caso dell'olio betico
Donato Labate (Soprint. Beni Archeolog. Emilia Romagna): Gli scavi archeologici del Parco NoviSad (Modena)
Manuela Mongardi (Univ. di Bologna): Anfore con tituli picti dagli scavi archeologici del Parco NoviSad
Paolo Zannini (Univ. di Modena e Reggio Emilia): Dati dalle analisi chimiche sui residui contenuti nelle anfore del Parco NoviSad

Ingresso libero

 

sabato 19 maggio 2012
In molti  musei e zone archeologiche nazionali
Notte dei Musei
(annullata in seguito al tragico attentato che ha colpito l'Istituto professionale "Morvillo-Falcone" di Brindisi)
Aperture straordinarie notturne (dalle 20 alle 2 del mattino, ultimo ingresso alle ore 1) con visite guidate e altri eventi, il tutto rigorosamente gratis. Hanno aderito: Museo Archeologico Nazionale di Ferrara (con serata dionisiaca), Museo Archeologico Nazionale di Parma (con visite guidate), Museo Nazionale Etrusco di Marzabotto (con conferenza del Soprintendente Filippo Maria Gambari) e Museo Archeologico Nazionale di Sarsina   

 

martedì 8 maggio 2012, alle ore 16,30
Pinacoteca Nazionale, Sala Cesare Gnudi, Via delle Belle Arti n. 56 a Bologna
Il mondo perduto di Jiroft
Conferenza di Massimo Vidale
Professore di Archeologia delle Produzioni all’Università degli Studi di Padova

La scoperta di una cultura sconosciuta nel cuore dell’altopiano iranico rivoluziona l’archeologia orientale, e potrebbe costringerci a rivedere tutto ciò che credevamo di sapere sulle origini della civiltà.
Ingresso libero

Promosso da Gruppo Archeologico Bolognese in collaborazione con Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna e Pinacoteca Nazionale di Bologna

 

giovedì 3 maggio 2012, ore 11
Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna
Presentazione del progetto di allestimento della I stazione del Parco Archeologico di Classe-Porto tardo antico
L’Arch. Daniela Baldeschi presenta il progetto esecutivo di allestimento della I stazione del Parco Archeologico di Classe. Sono presenti i membri del Comitato d’indirizzo e del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Del Monte (sostenitrice del progetto), primo fra tutti il Presidente Prof. Marco Cammelli, e rappresentanti di Enti Locali, Fondazioni, Soprintendenze e Università che stanno collaborando per restituire alla fruizione pubblica un’area archeologica di grande interesse e altissima rilevanza scientifica

 

martedì 1 maggio 2012
In molti  musei e zone archeologiche nazionali
Apertura straordinaria con biglietto a 1 euro
I musei e luoghi della cultura che aderiscono all'iniziativa rinunciano alla chiusura del Primo Maggio e consentono l'ingresso a tutti al costo di 1 euro

 

giovedì 26 aprile, ore 16
Aula Bovini di Casa Traversari, via San Vitale a Ravenna
L'archeologia nella definizione dell'ideale identitario dell'Italia unita
Lezione di Filippo Maria Gambari, soprintendente per i beni archeologici dell'Emilia-Romagna, sulle tematiche che legano l’archeologia al Risorgimento

L'iniziativa è promossa da Centro studi per l'archeologia dell'Adriatico, Comune, Provincia, Fondazione RavennAntica e Fondazione Flaminia

 

da sabato 14 a domenica 22 aprile 2012
In tutti i nostri musei e zone archeologiche e in tanti luoghi della cultura sull'intero territorio nazionale
XIV Settimana della Cultura

Il principale evento culturale dell'anno, 9 giorni di mostre, visite guidate, aperture prolungate o di luoghi normalmente chiusi al pubblico, il tutto rigorosamente gratis

 

venerdì 20 aprile 2012, ore 21
MUV - Museo della civiltà Villanoviana, Via Tosarelli n. 191 a Villanova di Castenaso (BO)
Gli Etruschi nella Pianura Padana

Alla scoperta dei tesori di Spina e del suo porto-emporio sull’Adriatico. Conferenza di Caterina Cornelio

L'incontro fa parte del ciclo "Al Museo di Venerdì", attività culturali al Museo della civiltà Villanoviana (Aprile - Maggio 2012)

Ingresso gratuito, info 051780021
www.comune.castenaso.bo.it

 

venerdì 30 marzo 2012, dalle 11 alle 13

Ferrara Fiere, Stand Ministero per i Beni e le Attività Culturali, padiglione 3 (XIX salone del RESTAURO - 28/31 Marzo)

La fragilità della terra, ci salveranno le nano tecnologie? Aspettative, dubbi, certezze

incontro tecnico

Problematiche relative al restauro dei materiali lapidei naturali e artificiali conservati nelle aree archeologiche. Il consolidamento con i metodi tradizionali, in particolare con il silicato di etile, non consente di superare le difficoltà, non sempre risolvibili, legate alla presenza di umidità. E’ realistico pensare all’utilizzo di nano particelle a base di biossido di silicio per la risoluzione del problema?
L’incontro si prefigge di mettere a confronto le aspettative dei conservatori con le indicazioni degli specialisti sui primi risultati delle sperimentazioni in corso.
Promosso dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna, con interventi di Filippo Maria Gambari, Soprintendente per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna, Paola Desantis, Funzionario Archeologo – Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna, Leonardo Borgioli, Chimico CTS Altavilla Vicentina, e Stefano Lugli, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, Dip. Scienze della Terra

 

venerdì  30 marzo 2012, dalle ore 15 alle 17
Museo Archeologico Nazionale, Via XX settembre n. 122 a Ferrara
Aggiornamenti archeologici sul territorio ferrarese

Nell’ambito del Corso UTEF, l'archeologo della Soprintendenza, Valentino Nizzo, presenta i risultati dei più recenti scavi archeologici diretti dalla Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna nella provincia di Ferrara (2010-2012).

In occasione dell’incontro, dopo un anno e mezzo di lavori di sistemazione e inventariazione digitale curati dal Gruppo Archeologico Ferrarese, il Soprintendente per i Beni Archeologici dell’Emilia Romagna, Filippo Maria Gambari, inaugurerà la rinnovata biblioteca del Museo Archeologico Nazionale di Ferrara, che ospita un patrimonio librario di oltre 8000 volumi di interesse prevalentemente locale ed etruscologico.

Al termine sarà possibile effettuare una visita al Museo Archeologico Nazionale

In collaborazione con Ferrariae Decus

info 0532.66299

 

giovedì 29 marzo 2012, dalle 15 alle 15.30
Ferrara Fiere, Sala Massari, padiglione 4, piano terra (XIX salone del RESTAURO - 28/31 Marzo)

Celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia a Bologna.
Il problema del vandalismo grafico nell’ambito dei lavori di restauro dei monumenti al Popolano, a Vittorio Emanuele II e a Garibaldi

Relazione di Manola Guerra, direttore dei lavori, Direzione Regionale per i beni culturali e paesaggistici dell’Emilia-Romagna, e Antonella Pomicetti, restauratore, Soprintendenza per i beni archeologici dell’Emilia-Romagna, nell'ambito degli incontri di approfondimento sugli interventi di conservazione e restauro del progetto LUOGHI DELLA MEMORIA, promosso dalla Direzione Regionale per i beni culturali e paesaggistici dell’Emilia-Romagna

 

giovedì 29 marzo 2012, ore 21
Sala Gabriella Degli Esposti, Biblioteca Comunale, Piazza della Liberazione 5 a Castelfranco Emilia (MO)

Gli Etruschi tra VIII e VII sec. a.C. nel territorio di Castelfranco Emilia

presentazione del volume di Diana Neri

Intervengono il Sindaco di Castelfranco Emilia, Stefano Reggianini, l'assessore alla cultura Carlo Alberto Bertelli e il Soprintendente per i Beni Archeologici dell'Emilia-Romagna, Filippo Maria Gambari, con la partecipazione straordinaria di Valerio Massimo Manfredi.

Ai partecipanti sarà distribuita una copia omaggio del volume

info 059.959367  museo@comune.castelfranco-emilia.mo.it

 

venerdì  23 marzo 2012, dalle ore 15.30 alle 17.30
Museo Archeologico Nazionale, Via XX settembre n. 122 a Ferrara
Ferrara: le ultime scoperte archeologiche nel centro urbano

L'archeologa della Soprintendenza, Chiara Guarnieri, presenta i risultati dei più recenti scavi archeologici diretti dalla Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna nell'area urbana (2010-2012)

Al termine dell'incontro sarà possibile effettuare una visita al Museo Archeologico Nazionale

info 0532.66299

 

sabato 17 marzo 2012, ore 17
“Magazzini di Storia”, Aula didattica del Museo di Nonantola, Cortile della Torre dei Bolognesi a Nonantola (MO)
Nonantola 3. Le terre dell’Abate. Il Nonantolano tra Tardantichità e Medioevoe Arte
Presentazione del volume curato da Mauro Librenti e Alessandra Cianciosi
Nell'ambito del progetto archeologico svolto dall'Università di Venezia (sotto la direzione del Prof. Sauro Gelichi) il Comune di Nonantola festeggia la pubblicazione del 3° quaderno archeologico su Nonantola

Dopo i saluti di Pier Paolo Borsari, Sindaco Comune di Nonantola, Andrea Landi,  Presidente Fondazione Cassa di Risparmio di Modena,  Filippo Maria Gambari, Soprintendente Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna e Loris Sighinolfi, Presidente ArcheoNonantola, intervengono Sauro Gelichi,  Università Ca’ Foscari di Venezia, e gli autori Mauro Librenti e Alessandra Cianciosi, entrambi dell'Università Ca’ Foscari di Venezia

 

 

sabato 17 marzo 2012, dalle ore 10,30
Museo Archeologico Nazionale, Salone delle Carte Geografiche, Via XX settembre n. 122 a Ferrara
Cerimonia conclusiva dei lavori realizzati da Istituti Superiori di Ferrara sulla base dei discorsi di Cavour al Parlamento italiano il 25 e 27 marzo 1861
Nell'ambito delle celebrazioni per il 150° anniversario dell'Unità d'Italia

In occasione della chiusura delle celebrazioni per il 150° anniversario dell'Unità d'Italia, il comitato "Ferrara per la Costituzione" e la Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna organizzano nel Salone delle Carte Geografiche di Palazzo Costabili, sede del Museo, la Cerimonia di conclusione dei lavori realizzati da Istituti Superiori di Ferrara sulla base dei discorsi di Cavour al Parlamento italiano il 25 e 27 marzo 1861, alla presenza di Sua Eccellenza il Prefetto Provvidenza Raimondo, del Sindaco di Ferrara Tiziano Tagliani e del Vice Sindaco e Assessore alle attività culturali e alla scuola Massimo Maisto

Discorsi di Cavour del 25 e 27 marzo 1861
Ore 10.30 Inno Nazionale;
Saluto della dott.ssa Caterina Cornelio, direttrice del Museo Archeologico Nazionale di Ferrara;
Saluto e introduzione del prof. avv. Paolo Siconolfi, presidente del Comitato “Ferrara per la Costituzione”;
Lettura elenco delle scuole e delle classi partecipanti all’attività;
Ore 11.00 Presentazione e visione del power point realizzato dalle classi VA e VB, Ist. Tecnico Copernico, docente prof. Piccinini;
Ore 11.15 Presentazione del lavoro, musica e testo, realizzato dalla classe IV C Ist. IPSSAAR Vergani, docenti proff. Tugnoli e Forgione;
Ore 11.30 Presentazione del lavoro realizzato dalla classe V TIEN – V TAM, Ist. IPSIA, docenti proff. Rigattieri e Guarini;
Ore 11.45 Presentazione dello speciale del giornale scolastico “Acido Roitico”, Liceo Roiti, docente prof. Lolli;
Ore 12.00 Presentazione e visione del video realizzato dalla classe IV H, Liceo Carducci, docenti proff. Cannelli e Cenacchi;
Ore 12.15 Consegna attestati di partecipazione e riconoscimenti per i lavori compiuti;
Ore 12.40 Conclusione

Ferrara e i 150 anni dell’Unità d’Italia
Ore 17.30 Intervento di S.E. il Prefetto, dott.ssa Provvidenza Raimondo
Ore 18.00 Concerto di musiche ispirate al Risorgimento italiano e all’Unità d’Italia eseguite dall’Orchestra a plettro “Gino Neri” diretta dal Maestro Giorgio Fabbri
Interverrà l’attore Raffaele Russo. Il concerto è promosso da AVIS, Associazione Volontari Italiani Sangue

info 0532 66299

 

giovedì 8 marzo 2012
Nei nostri musei e zone archeologiche
Donna e Arte
Il MiBAC per la Festa della Donna
Anche quest’anno, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali partecipa alla Festa della donna rendendo omaggio all’universo femminile. Nella giornata dell’8 marzo sarà consentito l’ingresso gratuito a tutte le donne all’interno dei musei, ville, monumenti, aree archeologiche, archivi e biblioteche statali. L’iniziativa nasce con l’intento di sensibilizzare il pubblico nei confronti delle opere d’arte, che da sempre hanno messo in risalto la figura femminile, in qualità di musa ispiratrice, ma vuole soprattutto valorizzare le donne che hanno dato e continuano a dare il loro prezioso contributo all’arte

 

giovedì 1 marzo 2012, ore 15.30
Salone d’onore di Palazzo Dall’Armi Marescalchi, sede della Soprintendenza per i Beni Architettonici e il Paesaggio dell’Emilia
Via IV Novembre n. 5 a Bologna
Archeologia di una terra di confine. Galliera tra medioevo e prima età moderna
presentazione del volume di Alessandra Cianciosi, con un contributo di Lara Sabbionesi
Il volume concentra l’attenzione sul territorio di Galliera, un’area della bassa pianura bolognese che ha conosciuto alterne vicende nel corso del medioevo per la sua posizione confinaria rispetto al Ferrarese e al Modenese. In particolare, nel corso del XIII secolo fu sviluppato dal comune felsineo un sistema di torri poste a controllo delle vie fluviali che collegavano Bologna al Po, di cui tuttora rimangono alcune testimonianze materiali, tra le quali la torre di Galliera, che ancora oggi si erge isolata nella campagna, a poca distanza dall’attuale abitato. L’indagine di scavo condotta nei pressi di questa evidenza monumentale, inserita all’interno di un progetto storico-archeologico su tutto il comprensorio tra età tardantica e post-medievale, ha permesso di tratteggiare il rapporto tra la struttura fortificata e il coevo tessuto insediativo e di analizzare in maniera approfondita un contesto abitativo di prima età moderna annesso alla torre.
Con le autrici intervengono Filippo Maria Gambari, Soprintendente per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna, Leonardo Marinelli, Soprintendenza per i Beni Architettonici e il Paesaggio dell’Emilia, Paola Galetti, Università Alma Mater Studiorum di Bologna e Sauro Gelichi, Università Ca’ Foscari di Venezia
Alessandra Cianciosi ha conseguito nel 2008 il dottorato in Storia Medievale presso l’Università di Bologna e attualmente è assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università Ca’ Foscari di Venezia. Ha partecipato a diversi progetti archeologici in Emilia Romagna, in Friuli Venezia Giulia e in Veneto. I suoi interessi di ricerca si incentrano sulle tematiche legate alla storia dell’insediamento, attraverso lo studio delle fonti scritte e materiali.
Il volume è edito da CLUEB, Bologna 2011

 

sabato 18 e domenica 19 febbraio 2012
In tutti i nostri musei e zone archeologiche
MiBACi ancora?
Replica MiBAC dell'iniziativa di  San Valentino
Per incentivare un pubblico sempre più vasto a visitare i luoghi d'arte statale e per avvicinare soprattutto i giovani alla conoscenza del nostro patrimonio culturale, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali ripropone per il fine settimana del 18 e 19 febbraio l'offerta, già valida il giorno di San Valentino, di due ingressi al prezzo di un solo biglietto

 

martedì 14 febbraio 2012
In tutti i nostri musei e zone archeologiche
Innamorati dell'Arte
MiBACi? Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali per San Valentino
Anche quest'anno il Ministero per i Beni e le Attività Culturali festeggia San Valentino consentendo  l'ingresso di due visitatori pagando un solo biglietto

 

sabato 21 gennaio 2012, ore 11
Museo Archeologico Nazionale di Ferrara
Il Museo Archeologico Nazionale e la città Etrusca di Spina a "Bellitalia", rubrica culturale nazionale di RaiTre

Nel Museo Archeologico Nazionale di Ferrara, multiproiezioni e schermi digitali raccontano la storia della città etrusca di Spina, per tre secoli importante centro di scambi commerciali con il Mediterraneo e con Atene.
Alla storia di questo museo e ai recenti allestimenti virtuali che illustrano la vita della città portuale fra il VI e il III secolo a. C., è dedicato il servizio di Giorgio Tonelli che andrà in onda nella rubrica culturale di RAI 3 "Bellitalia" sabato 21 gennaio, alle ore 11.
Il Direttore del museo, Caterina Cornelio, e l'archeologo della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna, Valentino Nizzo, illustrano vicende, novità e curiosità degli scavi archeologici e del bel Palazzo Costabili, detto di ‘Ludovico il Moro’, che dal 1935 ospita il museo che espone gli strepitosi reperti recuperati nella necropoli di Spina.

 

sabato 21 gennaio 2012, ore 16
Museo Civico Archeologico, Via dell'Archiginnasio 2 a Bologna
Marcus Beleius: un cittadino nella Bononia Repubblicana

Conferenza di Renata Curina, archeologa della Soprinrendenza per i Beni Archeologici dell'Emilia-Romagna

Il secondo appuntamento della rassegna "I 2200 anni di Bononia", dedicata a storie di bolognesità e dintorni al tempo degli antichi romani, ci porta a incontrare nuovamente Marcus Beleius, già da tempo uno dei protagonisti più amati del nostro Museo. Molti ricorderanno l’arrivo nel marzo 2011 all’Archeologico del grande sarcofago in pietra ancora intatto, prelevato direttamente dal cantiere archeologico della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna e depositato nell’atrio del Museo per il microscavo che si è protratto per molte settimane. Oggi è Renata Curina, la funzionaria archeologa della Soprintendenza che ha scoperto il reperto, ad annunciare gli esiti di questo scavo e a inquadrare l’illustre bolognese nel panorama cittadino della Bononia del I secolo a.C.

La partecipazione è libera, fino ad esaurimento posti disponibili.

 

venerdì 20 gennaio 2012, ore 17
Sala Gallesio, via Tommaso Pertica 24 a Finale Ligure Marina (SV)
Acqua e civiltà nelle Terramare. La vasca votiva di Noceto
Conferenza di Maria Bernabò Brea, archeologa della Soprinrendenza per i Beni Archeologici dell'Emilia-Romagna

L'Università delle Tre Età del Finale, il Museo Archeologico del Finale e la sezione Finalese dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri, in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Liguria, promuovono un corso articolato in 5 incontri durante i quali saranno illustrati recenti scoperte archeologiche avvenute sia in territorio ligure, sia in ambito nazionale ed europeo. Il secondo incontro condotto dall'archeologa SBAER Maria Bernabò Brea, avvicinandosi al territorio ligure, permetterà di scoprire un sito archeologico di rilevanza straordinaria a Noceto (Parma): una gigantesca vasca di legno, costruita nel XV sec. a.C. (età del Bronzo), il cui significato e la cui funzione vanno cercati con ogni probabilità nella sfera del sacro

ingresso libero

 

da venerdì 6 a domenica 15 gennaio 2012
Museo Archeologico Nazionale, Palazzo della Pilotta a Parma
Una mummia di gatto al Museo Archeologico Nazionale: radiografia di un culto

Dopo il grande successo riscosso dall’esposizione straordinaria nella sezione egizia del museo della mummia di gatto legata ai culti per la Dea Bastet (1060 visitatori nel solo giorno di Capodanno), per accontentare le tante richieste pervenute la Direzione ha deciso di prorogare fino a Domenica 15 gennaio l’esposizione del tenero reperto, approfittando anche della festività del Santo Patrono di Parma, S. Ilario, quale ulteriore opportunità per visitare il museo.
Venerdì 13 gennaio, festa di S.Ilario, il Museo Archeologico Nazionale sarà normalmente aperto al pubblico dalle 9 alle 17

info 0521 233718

 

sabato 17 dicembre 2011, ore 15
Sala del Consiglio Comunale, Via Grimandi 1 ad Anzola dell'Emilia (BO)
Presentazione della nuova sede espositiva del Museo Archeologico Ambientale ad Anzola dell'Emilia

sabato 17 dicembre 2011, ore 16
Museo Archeologico Ambientale (nuova sede espositiva), Via Emilia 87 ad Anzola dell'Emilia (BO)

Inaugurazione della nuova sede e della mostra "Anzola al tempo delle Terramare"

Orari di apertura mostra e museo: sabato 10-12 e domenica 16-18

Info 051.6871757 - maa@caa.it

 

sabato 17 dicembre 2011, ore 16
Museo di Nonantola, cortile Torre dei Bolognesi a Nonantola (MO)
Inaugurazione dei “MAGAZZINI DI STORIA”, Aula Didattica del Museo di Nonantola

Saluti e interventi di:
Pier Paolo Borsari, Sindaco di Nonantola
Grenzi Stefania, Assessore alla Cultura
Elena Malaguti, Assessore all’Istruzione Provincia di Modena
Filippo Maria Gambari, Soprintendente ai Beni Archeologici per l’Emilia Romagna
Sauro Gelichi, Università degli Studi di Venezia
Rinfresco
Ore 18, Presentazione del volume “Nato a Betlemme” di Valentina Lanzilli e Luigi Ottani

 

giovedì 15 dicembre 2011, ore 17
Museo Archeologico Nazionale, Sala conferenze, Palazzo della Pilotta a Parma
Una mummia di gatto al Museo Archeologico Nazionale: radiografia di un culto
Conferenza di Giacomo Gnudi e Roberta Conversi

Esame radiografico di una mummia di gatto: un viaggio nel tempo di 2000 anni (Giacomo Gnudi)
Il gatto nell'Antico Egitto: animale domestico e divinità (Roberta Conversi)

Ingresso libero
info 0521 233718

 

sabato 3 dicembre 2011
In molti  musei e zone archeologiche nazionali
Giornata Internazionale dei diritti delle persone con disabilità
Insieme per un mondo migliore per tutti: comprese le persone con disabilità in sviluppo

 

mercoledì 30 novembre 2011, ore 15
Aula Magna dell'Università della Terza Età (UNITRE), ex Collegio dei Gesuiti di Fidenza

Usi funerari dell'età romana
Conferenza di Manuela Catarsi

Seconda conferenza nell'ambito del ciclo d'incontri dedicati al territorio parmense, a cura Manuela Catarsi, archeologa della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna. L'iniziativa, coordinata dal prof. Guglielmo Ponzi, è aperta a tutta la cittadinanza

 

da venerdì 25 a domenica 27 novembre 2011, dalle ore 15.30
Museo Civico Archeologico, Sala del Risorgimento,  Via dell’Archiginnasio n. 2  a Bologna
IMAGINES
rassegna del documentario archeologicoa cura del Gruppo Archeologico Bolognese

Ingresso libero e gratuito fino a esaurimento posti
info 051.2757211

 

da giovedì 17 a domenica 20 novembre 2011
Paestum, Salerno
XIX Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico

ArcheoFilm, archeoIncontri, archeoLavoro, archeoVirtual, conferenze e incontri con i protagonisti, laboratori di archeologia sperimentale, Premio Paestum Archeologia, workshop ENIT con i buyers esteri e salone espositivo, da giovedì 17 a sabato 19 novembre ore 10-19, domenica 20 novembre ore 10-14

www.borsaturismo.com

 

domenica 20 novembre 2011, ore 17.30
MUV - Museo della civiltà Villanoviana, via Tosarelli n. 191 a Villanova di Castenaso (BO)
Maria Teresa Gozzadini: i viaggi e le scoperte di un’archeologa dell’Ottocento
In occasione di SBAM! Porte aperte alla cultura

Attraente e colta, ricca di temperamento, discendente del sommo poeta, Maria Teresa di Serego Allighieri in Gozzadini fu una delle più illustri figure femminili del Risorgimento bolognese. Attraverso la lettura delle missive originali scambiate con familiari e amici, ripercorre-remo idealmente le tappe salienti della sua vita: dalla passione per l’archeologia al matrimonio con il cugino Giovanni, dal patriottismo risorgimentale al suo famoso e frequentatissimo salotto letterario. Lettura/spettacolo a due voci, a cura di Prospectiva Società Cooperativa.

Ingresso libero
info 051 78.00.21

 

sabato 19 novembre 2011
In molti  musei e zone archeologiche nazionali
Musei in Musica
Aperture straordinarie notturne con concerti, eventi musicali e visite guidate, il tutto rigorosamente gratis

CORSI DI STORIA AL MUV
Sei incontri ogni venerdì ore 18.00 – 20.00, dal 7 ottobre all'11 novembre 2011
MUV – Museo della Civiltà Villanoviana, via Tosarelli n. 191 a Villanova di Castenaso (BO)
Sono aperte le iscrizioni al corso di storia:
Villanoviani ed Etruschi in Emilia Romagna: storia di un’evoluzione complessa a partire dalle testimonianze archeologiche
Contributo a partecipante € 45,00 - Sede: MUV – Museo della civiltà Villanoviana

Iscrizioni presso:
MUV – Museo della Civiltà Villanoviana
via Tosarelli 191 - Villanova di Castenaso – tel. 051-78.00.21
mar 15-19; mer e giov 9-13; ven 17.30-20.30; sab 9-13

sabato 29 ottobre 2011, dalle ore 9
Sala Claterna, Palazzo della Cultura, Piazza Allende n. 18 a Ozzano dell'Emilia (BO)
Convegno regionale sul volontariato archeologico

Un confronto tra le esperienze di volontariato archeologico della regione Emilia-Romagna, a partire dal progetto "Civitas Claterna"

Promosso da Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna in collaborazione con Comune di Ozzano dell'Emilia, Istituzione Anna Frank, e Associazione culturale Civitas Claterna in occasione dell'Anno del Volontariato 2011, con il patrocinio di IBC Regione Emilia-Romagna e Provincia di Bologna, il contributo di  IMA, Industria Macchine Automatiche, e il sostegno di Città di Castel San Pietro Terme, Gruppo Città di Claterna, Gruppo Valorizzazione Sillaro, Trebbo Sei Vie,  CRIF e Comune di Ozzano dell'Emilia

 

da sabato 15 a domenica 23 ottobre 2011
In piazze, chiostri, musei, biblioteche, aule universitarie, palazzi e strade di Bologna e di numerose altre città
Festa Internazionale della Storia, VIII edizione

Promossa e organizzata dal Centro Internazionale di Didattica della Storia e del Patrimonio (DiPaSt) della Facoltà di Scienze della Formazione, dal Dipartimento di Discipline Storiche dell'Università degli Studi di Bologna e dal laboratorio Multidiscplinare di Ricerca Storica (LMRS)

www.festadellastoria.it

 

domenica 16 ottobre 2011
In molti  musei e zone archeologiche nazionali
Giornata Mondiale dell'alimentazione

Il tema proposto quest'anno "L'impatto dei prezzi sulla sicurezza alimentare" è finalizzato a evidenziare come la fame nel mondo risulti aggravata dalla contingenza economico-finanziaria mondiale e come oggi più di prima sia indispensabile il coinvolgimento e le cooperazione dell'intera comunità internazionale.
Il MIBAC dà il proprio contributo all'iniziativa proponendo a livello territoriale il tema già consolidato "Il Paesaggio agrario", ambito tematico sul quale ha competenza istituzionale. Gli Soprintendenze, musei, gallerie, archivi e biblioteche partecipano all'iniziativa con mostre, conferenze, incontri, manifestazioni, eventi e altro 

 

venerdì 14 ottobre 2011, ore 18
Museo Archeologico Nazionale, Via XX Settembre n. 122 a Ferrara
Inaugurazione del riallestimento e delle nuove sale dedicate all'abitato di Spina, ai popoli, alle scritture e ai culti

L’inaugurazione delle nuove sale rappresenta l’ultima tappa di un articolato percorso di valorizzazione che il museo ha intrapreso a partire dal 2007. Le quattro nuove sale ubicate al piano terra, e mai aperte al pubblico, sono dedicate rispettivamente all’abitato di Spina, ai popoli, alle scritture e ai culti documentati in questo grande centro dell’antichità affacciato sull’Adriatico. Nell’ultima sala trova posto una delle due biblioteche virtuali. Al primo piano, una zona relax destinata ai visitatori mette a disposizione il banco tattile, il percorso per non vedenti, gli apparati multimediali interattivi delle nuove sale espositive situate al piano terra, le biblioteche virtuali.

 

lunedì 10 ottobre 2011, ore 11.30
Monumento al Popolano, Piazza VIII Agosto a Bologna
Rinascono i monumenti: il Popolano, Vittorio Emanuele II, Giuseppe Garibaldi

La Presidenza del Consiglio dei Ministri - Unità Tecnica di Missione, la Prefettura di Bologna, la Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Emilia-Romagna, il comune di Bologna, in occasione delle celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, vi invitano all’inaugurazione dei restauri.
Progettista e direttore lavori operativo con funzioni di restauratore Antonella Pomicetti, restauratrice della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna

 

sabato 8 e domenica 9 ottobre 2011
In molte regioni italiane

Giornate Nazionali di Archeologia Ritrovata
Da 8 anni, nel secondo fine settimana del mese di ottobre, i Gruppi Archeologici d'Italia  organizzano le Giornate Nazionali di Archeologia Ritrovata. La manifestazione promuove la valorizzazione e la tutela dei beni culturali cosiddetti “minori” che rischiano di essere abbandonati e cancellati dalla memoria storica degli uomini. La presenza dei volontari dei G.A. d'Italia su tutto il territorio nazionale metterà in risalto come gli interventi di valorizzazione e di tutela che verranno fatti aiuteranno a far ritrovare e preservare le memorie storiche: testimonianze di civiltà passate che altrimenti andrebbero perdute.

Il GAF, Gruppo Archeologico Ferrarese, organizza una serie di iniziative tra cui la mostra fotografica “RisVolti Archeologici”

Info: GRUPPO ARCHEOLOGICO FERRARESE - tel. 346.8584336 - direzione.gaf@libero.it

 

sabato 24 e domenica 25 settembre 2011
In tutti i nostri musei e zone archeologiche e in tanti luoghi della cultura sull'intero territorio nazionale
Giornate Europee del Patrimonio
European Heritage Days 2011, September 24 and 25
Journées européennes du patrimoine 2011, 24 - 25 Septembre

In occasione delle "Giornate Europee del Patrimonio" l'ingresso a musei, gallerie e zone archeologiche dello Stato è gratuito
During the “European Heritage Days” entrance to public museums, monuments and archaeological sites will be free
En occasion du "Journées Européennes du Patrimoine" l'entrée à des musées, à galeries et à sites archéologiques de l'État est gratuite

 

sabato 10 settembre 2011, alle ore 18
Biblioteca della Sala Borsa, Piazza del Nettuno a Bologna
Sala Borsa sotterranea - Inaugurazione del percorso didattico degli scavi archeologici in Sala Borsa

Nell'ambito del programma Archeopolis - Artelibro

 

venerdì 2 settembre 2011, ore 16
Hotel Romea, Sala Mosaico, Via Romea Sud n. 1 a Ravenna
Novità dalle recenti campagne di scavo nell'area archeologica di Classe

conferenza riservata a giornalisti e soci di ARGA e UNAGA

nell'ambito della "Due giorni di Romagna", carovana giornalistica tra storia, archeologia, cultura, ambiente e natura, dal 2 al 3 settembre 2011

Torna per il 18° anno consecutivo, con nuovi e interessanti itinerari, la carovana giornalistica “Due giorni di Romagna“, promossa da Arga e Unaga, le associazioni interregionali di giornalisti che si occupano di Agricoltura, Alimentazione, Ambiente, Energie rinnovabili del Territorio, Caccia, Pesca, Boschi e Foreste dell'Emilia-Romagna, Marche, Toscana, Umbria e Repubblica di San Marino.
Per due giorni, da venerdì 2 a sabato 3 settembre, una quarantina di giornalisti  provenienti da varie parti d'Italia  "batteranno" il territorio romagnolo seguendo un fitto programma di storia, archeologia, cultura, ambiente e natura.

L'apertura del percorso "Ravenna tra archeologia e ambiente" è affidata a una "conversazione" sui progetti relativi all'area di Classe, tenuta dall'archeologa Chiara Guarnieri. Dopo aver portato i saluti del Soprintendente Filippo Maria Gambari, la direttrice dell'impianto portuale tardo romano e bizantino ubicato alle porte di Ravenna racconterà l'affascinante storia di questo antico sito, illustrando "in anteprima" aspettative e tecniche delle campagne di scavo che la Soprintendenza si appresta a realizzare.

Dopo la conferenza, la carovana di auto partirà per la Pineta di Classe, raggiungendo la Ca’ Acquara, casa di guardia, base logistica della Commissione Ambito Territoriale Caccia Ravenna - 2, già base della brigata partigiana che, insieme alla Popsky Private Army, occupò la basilica di Classe per evitare che i tedeschi facessero saltare il Campanile.

La due giorni proseguirà il giorno seguente sui temi di "Lugo, cuore della Romagna Estense" e "Alfonsine tra storia, natura e solidarietà". In mattinata la carovana raggiungerà Lugo dove è in programma una visita alla Rocca Estense (con le antiche Pescherie, la corte interna e lo splendido Giardino Pensile), al Pavaglione (quadriportico settecentesco per il mercato del baco da seta), al Teatro Rossini (il più antico in attività dell’ Emilia Romagna)  e alla piazza Trisi, con il complesso del Carmine. Seguirà una visita al bellissimo Museo Baracca dov'è allestita la mostra “L’ altra metà del cielo: l’ epopea delle donne volanti”.
Nel pomeriggio la carovana partirà in direzione Nord per raggiungere la grande distesa di verde e acque denominata Parco del Loto, con fiori di loto, ninfee e un’avifauna endemica con uccelli tipici delle zone umide. A seguire, i giornalisti partiranno per Alfonsine, moderno polo agricolo nonché cittadina impegnata nella difesa dell’ambiente, della storia e delle tradizioni: qui faranno visita al Museo della Battaglia del Senio (attacco finale alla Linea Gotica del 10 aprile 1945 ), a Casa Monti (casa natale di Vincenzo Monti, oggi anche Centro di Educazione Ambientale) e alla Festa del Passetto dov'è allestita la mostra di piante grasse “L’ insolito quotidiano”. La "Due giorni di Romagna 2011" si chiuderà con il rientro alle Pescherie della Rocca di  Lugo per presenziare all’inaugurazione della mostra “Fiori nel deserto” dell’artista Velda Ponti, figura di spicco dell'arte romagnola.

Iniziativa realizzata da Arga e Unaga in collaborazione con Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’ Emilia-Romagna (Filippo Maria Gambari, Chiara Guarnieri, Carla Conti), Credito Cooperativo Ravennate e Imolese (Presidenza e Direzione), Roberto Aguzzoni, delegato Arga di Ravenna, i volontari dell’Ambito Territoriale Caccia Ravenna-2, Annalisa Linguerri, i titolari della Tenuta Uccellina di Russi, Emilio Lorenzini e l’Accademia della Muffa Nobile, il Sindaco di Lugo Raffaele Cortesi e gli assessori Laura Sughi e Marco Scardovi, il capo di Gabinetto Giovanni Barberini e l’ufficio stampa con Gianfranco Camerini, il Direttore del Museo Baracca Daniele Serafini,  l’Amministrazione comunale di Alfonsine e i volontari di Casa Monti

 

venerdì 12 agosto 2011, dalle ore 15 a tarda notte
Castello e borgo di San Giovanni in Galilea, Borghi (FC)
Il Castello della Luna. Arte, miti e magia

San Giovanni in Galilea si tinge di magia e mistero per far rivivere tradizioni e miti inediti d’Appennino. Sarà l’evento inaugurale del festival-rassegna organizzato da Accademia Tages con la collaborazione del Comune di Borghi e del Museo Renzi, che si svolgerà ogni anno in due straordinarie giornate all’insegna di temi di grande fascino e con gradite sorprese: spettacoli teatrali e musicali, incontri con studiosi e tavole rotonde, presentazioni di libri e incontri con autori, e poi video-installazioni, proiezioni di filmati, laboratori didattici e mostre nel locale Museo Renzi.
Tutto all’insegna di un dialogo aperto tra storia, archeologia, magia, arte, mito, mondo dell’immaginario, teatro, musica e cinema. L'evento –organizzato da Andrea Antonioli, Presidente di Accademia Tages e Direttore del Museo Renzi– prevede  un ricco programma che si apre con una serie di visite gratuite al Museo (dalle 15 alle 18) alla scoperta delle origini degli Etruschi tra mito e archeologia.
Alle 18,00 la proiezione del video-racconto Nora dei Folletti prodotto da Accademia Tages e presentato da Anna Antoniazzi, che ripercorre la fantastica storia di una Sibilla d’Appennino che un giorno catturò un folletto riducendolo ai suoi voleri.
A seguire aperitivo per tutti offerto dal Museo Renzi.
Alle 19,00 circa sarà possibile assaporare il fascino dei luoghi cenando a prezzi convenzionati nei ristoranti locali (Osteria di Fulet e Ristorante Belvedere).
La rassegna si concluderà alle ore 21,00 con lo spettacolo teatrale tratto dal volume di Accademia Tages L’utopia e il gelo a cura della compagnia Il Teatro della Luna formata dal trio Monica Briganti, Maurizio Mastrandrea e Sabrina Guidi, con accompagnamento musicale dal vivo per violoncello (Giorgio Borghi), percussioni e didjridoo (Dario Armuzzi). Saranno così svelati i misteri di una città che visse cent’anni (da un racconto di Enzo Fabbrucci).
L’evento è accessibile a tutti ed è interamente gratuito

Iniziativa realizzata da Museo Renzi con la collaborazione di Comune di Borghi, Provincia di Forlì-Cesena, IBC Regione Emilia-Romagna, Terre del Rubicone, Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna, Cesena città Malatestiana e Touring Club Italiano

info 0541.939028

 

tutti i sabati dal 18 giugno al 30 luglio 2011, alle ore 16
tutte le domeniche dal 19  giugno al 31 luglio 2011, alle ore 10
Area archeologica di Claterna, via Emilia 482-484, località Maggio a Ozzano dell'Emilia (BO)
Claterna si rivela. Visite guidate all'area archeologica
Torna l'appuntamento estivo alla riscoperta della città romana di Claterna. La visita è gratuita, la prenotazione obbligatoria entro le ore 12 del sabato 347 7597112
Si consiglia abbigliamento comodo, scarpe da trekking e cappello. Le visite sono sospese in caso di maltempo
Informazioni sul sito www.civitasclaterna.org

 

sabato 2 e domenica 3 luglio 2011, alle ore 21
Giardini Ducali di Modena (MO)
IL MIO NOME E’ NESSUNO.  Ulisse, un uomo, una storia
Due incontri con Valerio Massimo Manfredi
Sabato 2 luglio  IL VIAGGIO E L’AVVENTURA
Domenica 3 luglio  IL RITORNO E LA VENDETTA

Due serate non-stop all’insegna della storia e del mito con Valerio Massimo Manfredi. Lo scrittore-archeologo affronta uno dei temi più affascinanti del mondo antico: il viaggio di Ulisse, metafora della condizione umana, del conflitto fra ragione e passione, della perenne sfida alla sorte. Suoni, filmati e immagini, alternati a letture di passi dell’Odissea, fanno da contrappunto a un commento che mette in luce l’assoluta modernità del personaggio omerico.
Letture di brani dell’Odissea di Franco Costantini
INFO: Tel. 059 2033100
www.comune.modena.it/museoarcheologico
museo.archeologico@comune.modena.it

domenica 26 giugno 2011, dalle ore 16
Museo e parco
archeologico del Villaggio Neolotico di Travo, a Travo (PC)
Fuochi Preistorici. A Travo tornano gli antichi
Reenactment e Rievocazione dell’Evo Antico

Nasce dalla collaborazione fra il Parco Archeologico di Travo e i gruppi di rievocazione dell’Evo Antico, questo progetto  che ha l'obiettivo di unire l’aspetto ricostruttivo offerto dalla ricerca archeologica e l’atto rievocativo incentrato sullo spettacolo.
Dalle ore 16, un archeologo accompagnerà i partecipanti all’interno dell’abitato neolitico ricostruito, dove gruppi di rievocatori svolgeranno le attività quotidiane di una comunità neolitica di agricoltori ed allevatori. Il pubblico potrà conoscere da vicino la lavorazione di materie prime tramite l’utilizzo di tecniche e tecnologie preistoriche, l’attrezzatura, l’abbigliamento, le strutture abitative e produttive di questa comunità. Per quanto riguarda gli aspetti di cultura materiale utili alla messa in scena, si è ricorso oltre che al dato archeologico al confronto etnografico per ricavare modelli relativi all’abbigliamento e agli ornamenti, o per riproporre le acconciature dei vari personaggi di rilievo della sceneggiatura.
Dalle ore 17, la seconda parte dell’evento avrà invece come finalità la spettacolarizzazione del comportamento umano legato alla sfera del simbolo e del sacro. A partire da dati archeologici noti ci si è spinti nella loro interpretazione per arrivare alla messa in scena di un rito ricreando e interpretando ciò che le fonti non svelano. Nella storia, il Villaggio si ritrova orfano del proprio capo, deceduto all’inizio dell’estate. Per determinare il successore, alcuni membri della comunità si confronteranno con una serie di prove, all’interno di un cerimoniale di combattimento chiuso dall’atto propiziatorio dello sciamano, segnale di buon auspicio per l’eletto, la sua famiglia e l’intero villaggio.
Autori ed Interpreti sono i Gruppi di rievocazione storica TOUTAI ARGANTIA Argenta (FE), TEUTA LINGONES -Tribù del Cinghiale Bianco, Bondeno (FE) e TERRA BOICA
L'ideazione è di CLAUDIA MINUTA (Archeotravo), la Direzione artistica e Regia di ANDREA MORETTI (consulente e coordinatore di gruppi di rievocazione storica), la Consulenza ricostruttiva di SUSANNA GASPARINI (Archeotravo) e la Realizzazione di GIANBATTISTA FIORANI (rievocatore)

info 340 3506532 - info@archeotravo.it

sabato 4 giugno 2011, alle ore 17.30
Area archeologica del Museo Nazionale Etrusco “Pompeo Aria", via Porrettana sud n. 13 a Marzabotto (BO)
Colpiti da un insolito destino nell’assolata piana di Kainua
Recita sul tema dello sport nel mondo antico
Gli alunni delle classi prime della Scuola secondaria di Primo grado di Marzabotto animano una recita sul tema dello sport nel mondo antico. I testi sono stati elaborati dagli insegnanti in collaborazione con Paola Desantis, Direttore del Museo, i costumi e i materiali di scena sono stati realizzati dagli alunni sotto la guida degli educatori del “Laboratorio delle Meraviglie”, le riprese video sono a cura del Gruppo Archeologico Bolognese.
Al termine dello spettacolo il Comune di Marzabotto offrirà un buffet ispirato alla cucina etrusca, allestito dall’Azienda Agricola “La Quercia”.
L’iniziativa rientra nel progetto pluriennale “I Giovani etruschi di Marzabotto adottano il loro Museo”, nato nel 2003, dalla collaborazione tra la Direzione del Museo “Pompeo Aria”, l’Istituto Comprensivo e il Comune di Marzabotto.

da martedì 24 maggio a venerdì 3 giugno 2011, dalle ore 16 alle 19
Sala Città di Claterna, Palazzo della Cultura, Piazza Allende n. 18  Ozzano dell'Emilia (BO)
"E adesso la Storia... ve la raccontiamo noi!"
Mostra dei lavori di storia ed archeologia preparati dagli studenti ozzanesi
Informazioni sul sito www.civitasclaterna.org

 

da giovedì 19 a domenica 22 maggio 2011
Museo Nazionale Preistorico Etnografico “L. Pigorini”,  Piazzale Guglielmo Marconi n. 14 - EUR a Roma
2° SALONE DELL'EDITORIA ARCHEOLOGICA DI ROMA

Quattro giorni per scoprire il mondo dell'editoria specializzata e prendere parte a convegni, lezioni universitarie, workshop, laboratori didattici, presentazione di libri e tanto altro ancora

 

sabato 14 maggio 2011
In molti  musei e zone archeologiche nazionali
Notte dei Musei
Aperture straordinarie notturne con visite guidate e altri eventi, il tutto rigorosamente gratis
Aperti dalle 20 alle 2 del mattino il Museo Archeologico Nazionale di Parma (con presentazione alle ore 21 del libro "Sei oratori del Calcaiola" a cura di Manuela Catarsi), il Museo Archeologico Nazionale di Ferrara (con visite guidate gratuite e concerti degli allievi del Conservatorio di Ferrara) e il Museo Archeologico Nazionale di Sarsina (FC) con tre visite guidate (ore 20, 22 e 24) a cura delle archeologhe Stefania Perini e Tamara Bosi

Nella giornata di sabato 14 maggio presso la sala delle Dame dello Spazio Venturi, in Via dei Servi 21 a Modena, sarà inaugurato alle ore 10.30 il progetto didattico "Il tempo ritrovato" ipotesi progettuali di uno spazio per l'esposizione dei reperti archeologici rinvenuti negli scavi del Parco Novi Sad. La mostra sarà aperta anche dalle 20 alle 2 di notte, in occasione della Notte dei Musei

 

mercoledì 11 maggio alle ore 11
Residenza Municipale, Sala Bigari, Piazza del Popolo 31 a Faenza (RA)
Convenzione per il restauro, l'esposizione e la valorizzazione dei mosaici conservati presso Palazzo Mazzolani
Conferenza stampa di presentazione

La convenzione siglata tra Comune di Faenza, Fondazione RavennAntica,Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell'Emilia Romagna e Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna intende valorizzare il patrimonio musivo rinvenuto a Faenza e territorio negli ultimi decenni
Saranno presenti Il Sindaco di Faenza, l'Assessore alla Cultura del Comune di Ravenna, la Direttrice Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell'Emilia Romagna  Arch. Carla Di Francesco, la Presidente della Fondazione RavennAntica  Elsa Signorino, il Soprintendente per i Beni Archeologici dell'Emilia-Romagna  Filippo Maria Gambari, l'Archeologa Direttore Cooordinatore della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna Chiara Guarnieri e il Direttore della Fondazione RavennAntica Sergio Fioravanti

 

da giovedì  5 a venerdì 6 maggio 2011
Scuola Superiore di Studi Umanistici (Sala Rossa) in Via Marsala 6 a Bologna
Luoghi, artigiani e modi di produzione nell'oreficeria antica
IV Seminario interdottorale (dottorato in Storia e dottorato in Archeologia e Storia dell'arte) a cura di Isabella Baldini Lippolis e Anna Lina Morelli

L'apertura dei lavori è affidata ad Angela Donati, Sandro De Maria e Maria Malatesta dell'Università di Bologna e al Soprintendente per i Beni Archeologici dell'Emilia-Romagna, Filippo Maria Gambari
In occasione del seminario è prevista l'uscita del volume a cura di Isabella Baldini Lippolis e Anna Lina Morelli "Oggetti-simbolo: produzione, uso e significato nel mondo antico", Ante Quem, Bologna 2011.
Inoltre, sabato 7 maggio, alle ore 10, visita al laboratorio e alla collezione di strumenti orafi della famiglia Garuti a Sasso Marconi (Bologna), Via Stazione 90 (tel. 051 841872 - yuri@garutiorafi.191.it ), cui segue rinfresco offerto dal centro culturale "Casa dei Campi" di Sasso Marconi. Nel corso della visita il pubblico potrà ammirare la ricostruzione di una trafila in pietra da originale di epoca etrusca, con relativa dimostrazione da parte di Adelmo Garuti. Ci preme sottolineare che la realizzazione della trafila da parte di Garuti è il frutto di una stretta collaborazione con la Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna, in particolare con il Museo Nazionale Etrusco di Marzabotto, dove è conservato ed esposto in vetrina, l'originale dello strumento. Grazie a tale disponibilità il Signor Garuti ha potuto studiare accuratamente il pezzo nelle sue caratteristiche e individuarne così la precisa funzionalità.

 

martedì 3 maggio 2011, ore 21
Centro sociale "G. Costa", Via Azzo Gardino 48 a Bologna
Sarsina-Sassina: società, usi, costumi e riti fra città e necropoli

conferenza di Maria Teresa Pellicioni, archeologa SBAER
L'incontro fa parte di un ciclo di 16 conferenze dal titolo "Comunicare l'archeologia" che si terranno dal 15 febbraio al 7 giugno 2011 presso il Centro Sociale "G. Costa" di Bologna oppure nella Sala del Risorgimento del Museo Civico Archeologico di Bologna.  Le conferenze sono organizzate dal Gruppo Archeologico Bolognese in collaborazione con il Museo Civico Archeologico di Bologna e con il patrocinio della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna, del Comune di Bologna e della Provincia di Bologna, con il contributo di Volumina Libreria Archeologica

info www.gruppoarcheologicobolognese.it

 

da mercoledì 20 a venerdì 22 aprile 2011
Teatro Comunale "Pazzini" e Museo Civico Archeologico a Verucchio (RN)
Immagini di uomini e di donne dalle necropoli villanoviane di Verucchio
Convegno di Studi dedicato alla memoria di Renato Peroni

da sabato 9 a domenica 17 aprile 2011
In tutti i nostri musei e zone archeologiche e in tanti luoghi della cultura sull'intero territorio nazionale
XIII Settimana della Cultura
Il principale evento culturale dell'anno, 9 giorni di mostre, visite guidate, aperture prolungate o di luoghi normalmente chiusi al pubblico, il tutto rigorosamente gratis

 

mercoledì 6 aprile 2011, ore 15
Aula Magna dell'Università della Terza Età (UNITRE) di Fidenza, presso l'ex Palazzo dei Gesuiti a Fidenza (PR)
Parma e Fidenza: due città romane a confronto
Conferenza di Manuela Catarsi

L'archeologa della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna tiene una conferenza a chiusura del corso accademico di Storia dell'Arte. Presentazione del prof. Guglielmo Ponzi. La conferenza è aperta a tutti

 

martedì 8 marzo 2011
In tutti i nostri musei e zone archeologiche
Donna e Arte
Il MiBAC per la Festa della Donna
Anche quest'anno il Ministero per i Beni e le Attività Culturali festeggia l'8 marzo consentendo l'ingresso gratuito a tutte le donne

 

sabato 12 e domenica 13 febbraio 2011
In tutti i nostri musei e zone archeologiche
Innamorati dell'Arte
Il MiBAC per San Valentino
Anche quest'anno il Ministero per i Beni e le Attività Culturali festeggia San Valentino consentendo per ben due giorni, il 12 e 13 febbraio, l'ingresso di due visitatori al costo di un solo biglietto

 

venerdì 11 febbraio 2011, ore 17
MUV - Museo della Civiltà Villaoviana, Via Tosarelli n. 191 a Villanova di Castenaso (BO)
Il Museo delle stele tra cielo e terra
Inaugurazione del nuovo percorso museale del MUV

Al primo piano dell’edificio sono esposte per la prima volta nel loro complesso tutte le stele che, insieme a quella ormai famosa “delle spade”, costituivano il corredo monumentale del sepolcreto di Marano. Si tratta di 8 segnacoli funerari in arenaria e calcare, alcuni dei quali, ascrivibili alla classe delle Stele Protofelsinee, hanno forma rettangolare con disco sovrastante e presentano una complessa decorazione figurata a bassorilievo. Tutte le stele sono state restaurate dai restauratori del laboratorio di restauro della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna
All’interno del nuovo allestimento suoni, video installazioni e postazioni interattive accompagnano il pubblico nella vita e nei riti della civiltà villanoviana.
Saranno presenti Stefano Sermenghi, Sindaco del Comune di Castenaso, Giorgio Tonelli, Assessore alla Cultura del Comune di Castenaso, Filippo Maria Gambari, Soprintendente per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna, Massimo Mezzetti, Assessore alla Cultura della Regione Emilia Romagna, Alessandro Zucchini, Direttore dell’Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali dell’Emilia Romagna, e un rappresentante della Fondazione Del Monte.
Illustreranno il nuovo allestimento i progettisti Giuseppe Bartolini e Simonetta Fiamminghi e l’apparato didascalico i curatori Paola Poli e Tiziano Trocchi.
Saluto conviviale offerto da Istituzione SISTeR con la collaborazione del Centro sociale ‘Villanova’

info +39 051.780021
muv@comune.castenaso.bo.it
www.comune.castenaso.bo.it

 

domenica 23 gennaio 2011, alle ore 16
Museo di Stato, Piazzetta Titano 1 a San Marino (RSM)
La produzione laterizia nell'area appenninica della Regio Octava Aemilia
a cura di G. Bottazzi e P. Bigi
Presentazione degli atti della giornata di studi

Dopo i saluti delle autorità, il Prof. Maurizio Buora (Università degli Studi di Udine) presenta gli atti della Giornata di Studi che si è tenuta sabato 22 novembre 2008 e a cui hanno contribuito Maria Teresa Pellicioni e Donato Labate, archeologi della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna.
A seguire l’archeologo sperimentale Giuseppe Pulitani (Roma) effettuerà una dimostrazione pratica delle tecniche di impressione dei marchi sui laterizi.

Per informazioni
Museo di Stato, Piazzetta Titano, 1 - San Marino - tel. 0549 883835
Musei di Stato - Sezione Archeologica, Scala Bonetti, 2 - San Marino - tel. 0549 882986 - fax 0549 882679
archeo.museidistato@pa.sm  - www.museidistato.sm

In caso di inagibilità strade causa neve, la presentazione si terrà a Domagnano - Sala Montelupo - Casa del Castello - P.zza F. da Sterpeto, 3

 

domenica 5 dicembre 2010, alle ore 15
Musei San Domenico, Piazza Guido da Montefeltro 12 a Forlì (FC)
Forlì al crocevia della preistoria di Romagna

visita guidata

Termina oggi la mostra "Forlì al crocevia della preistoria di Romagna", a cura di Monica Miari, Annalisa Pozzi e Luciana Prati. L'associazione culturale Amphora organizza una visita accompagnati da una archeologa preistorica. Costo euro 4,00 a persona - max 25 persone. Per motivi organizzativi si richiede l'adesione entro e non oltre sabato 4 dicembre, ore 13,00 (la visita si svolgerà con un minimo di 15 partecipanti)

Prenotazioni: tel. 333 7204218 - e-mail: cooperativa.amphora@yahoo.it

martedì 9, 16 e 23 novembre 2010, alle ore 21
Sala conferenze della Biblioteca Comunale, Piazza della Liberazione 5 a Castelfranco Emilia (MO)

Centuriazione e territorio. Progettazione e uso dell’ambiente in epoca romana tra Modena e Bologna

conferenze

In attesa dell'inaugurazione della mostra del Museo Archeologico di Castelfranco Emilia "Centuriazione e territorio" che si terrà il prossimo 18 dicembre, la Città di Castelfranco Emilia, Assessorato alla Cultura - Museo Civico Archeologico - organizza un ciclo di tre incontri sul tema che spazieranno dalle origini della centuriazione fino agli ultimi esiti nel campo della tutela
Martedì 9 novembre, ore 21
Dal cielo alla terra: nascita ed evoluzione della centuriazione romana
Mauro Calzolari (Università di Ferrara)
Martedì 16 novembre, ore 21
Gli aspetti archeologici della centuriazione: il caso castelfranchese
Donato Labate (Soprintendenza per i Beni Archeologici dell'Emilia Romagna)
Martedì 23 novembre, ore 21
Trasformazione e tutela della centuriazione
Cristina Sanguineti - Ilaria di Cocco (Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Emilia Romagna)

La partecipazione alle conferenze è gratuita ed è riconosciuta come corso di aggiornamento per gli insegnanti.
In collaborazione con Associazione Culturale “Forum Gallorum” e SBAER
Info 059 959367  -  museo@comune.castelfranco-emilia.mo.it

domenica 28 novembre 2010, alle ore 11
Musei San Domenico, Piazza Guido da Montefeltro 12 a Forlì (FC)
Forlì al crocevia della preistoria di Romagna

visita guidata

A Forlì è in corso la mostra "Forlì al crocevia della preistoria di Romagna", a cura di Monica Miari e Luciana Prati. L'associazione culturale Amphora organizza una visita accompagnati da una archeologa preistorica. Costo euro 4,00 a persona - max 25 persone. Per motivi organizzativi si richiede l'adesione entro e non oltre sabato 27 novembre, ore 13,00 (la visita si svolgerà con un minimo di 15 partecipanti)

Prenotazioni: tel. 333 7204218 - e-mail: cooperativa.amphora@yahoo.it

lunedì 22 novembre 2010, dalle ore 10
Sala Ravezzi 2, Fiera di Rimini (ingresso Sud), Via Emilia 155 a Rimini
Percorsi del Mosaico Mediterraneo

convegno
Intervengono Giovanni Gonzi, Docente presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Parma e Presidente del Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione, “Il mosaico, tessuto connettivo della cultura mediterranea”, Maria Grazia Maioli, Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia Romagna, “Mosaici come tessere di cultura: esempi da Rimini”, Franco Bertoni, Curatore delle collezioni moderne del Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza, “La ceramica nel Mediterraneo: forme d’uso e di arredo” e Maurizio Bellavista, Agenzia Viaggi Initium, “Alla scoperta dell’antica civiltà romana seguendo i mosaici”. Le conclusioni sono a cura dell'Assessorato Cultura e Sport Regione Emilia-Romagna.

I mosaici dell’antichità costituiscono un prezioso tessuto connettivo che attraversa i principali Paesi mediterranei e rimangono testimoni indelebili delle culture passate e della vita privata e pubblica dei popoli del Mediterraneo, nelle diverse epoche e civiltà.
La nascita e lo sviluppo del mosaico hanno contribuito a intessere dei legami d’influenza reciproca tra i singoli Paesi, creando una base culturale comune di straordinaria ricchezza, che può e deve costituire oggi un elemento di unione condiviso tra tutti i Paesi detentori e beneficiari di questa preziosa eredità.
La giornata vuole essere una proposta agli operatori turistici dell’area per la creazione e la sperimentazione di itinerari innovativi attraverso il Mediterraneo, alla ricerca delle comuni radici culturali; vuole essere anche di stimolo alle aziende produttrici di ceramiche e ai loro grafici affinché quei materiali tramandati nel tempo acquistino nuove suggestioni tali da trasformarsi in piacevoli forme d’uso o in comode o originali forme di arredo.

 

domenica 24 ottobre 2010, dalle ore 17 alle 18.30
Chiesa di Sant’Apollinare, via Sant’Apollinare n. 4 a San Giovanni in Persiceto (BO)

Il tempo svelato…da Felsina a Bononia: lo scavo di via D’Azeglio
visita guidata alla mostra archeologica
In occasione della Festa della Storia, il Museo Archeologico Ambientale in collaborazione con ASCOM, Associazione Commercianti della Provincia di Bologna, propone per una visita guidata alla mostra archeologica “Il tempo svelato…da Felsina a Bononia: lo scavo di via D’Azeglio”.  La partecipazione è gratuita; è necessaria la prenotazione alla segreteria del Museo entro venerdì 22 Ottobre 2010 (tel. 051-68717157).  La mostra “Il tempo svelato…da Felsina a Bononia: lo scavo di via D’Azeglio” sarà aperta fino al 31 Ottobre 2010, coi seguenti orari: sabato 17,00-19,00 e domenica 10-12,30 e 17-19,30. Ingresso gratuito. Il Museo Archeologico Ambientale osserva il seguente orario di apertura al pubblico: domenica 10-12 e 17-19.

 

sabato 9 ottobre 2010, alle ore 17
Area archeologica in località "La Piva", frazione San Giovanni in Galilea a Borghi (FC)

Un museo a cielo aperto: presentazione dei lavori di restauro e musealizzazione della Pieve bizantina e della Chiesa di San Giovanni Battista
Importante operazione di recupero storico-archeologico nel territorio di San Giovanni in Galilea
Promossa da Comune di Borghi e Regione Emilia Romagna, in collaborazione con Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia Romagna e Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Ravenna; progetto dell’Arch. Massimo Bottini,

 

sabato 11 settembre 2010, dalle ore 20
Marzabotto (BO)

La Notte Bianca
Organizzata da Centro Giovanile di Marzabotto, Comune di Marzabotto e Pro Loco di Marzabotto in collaborazione con il Museo Nazionale Etrusco "Pompeo Aria" di Marzabotto

 

anno scolastico 2009/2010
Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza, Viale Baccarini n. 19 a Faenza (RA)

 I contenitori dell’acqua
A caccia con Leo
Alla scoperta della medicina rinascimentale: tra scienza e magia
Aggiungi un posto a tavola

laboratori didattici al Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

Proseguono i laboratori didattici al Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza, con quattro percorsi. Gli incontri si rivolgono agli alunni delle scuole dell’infanzia, primarie e medie, con incontri studiati appositamente per le diverse fasce d’età. Il costo dei laboratori è di € 2,00 a persona, che si aggiunge a quello del biglietto d’ingresso secondo le seguenti modalità: a) scuole di Faenza, dall’infanzia all’università: ingresso gratuito  b) scuole materne ed elementari: ingresso gratuito  c) scuole medie e superiori: € 2,50  d) università: € 3,00
La sezione didattica è a disposizione degli insegnanti per concordare appositi percorsi, calibrati sulle necessità e i programmi della classe. In particolare è possibile approfondire percorsi legati allo studio della storia di popoli quali Sumeri, Assiri e Babilonesi, Greci, Romani, le civiltà precolombiane e una visita della sezione faentina.

Per informazioni e prenotazioni: Chiara Magnani (Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza – Fondazione), Viale Baccarini, 19 – 48018 Faenza (RA) - Tel 0546 697308/ 311 - Fax 0546 27141 - didattica@micfaenza.org

 

sabato 4 settembre 2010,  alle ore 9.00
Complesso monumentale La Torricella a Lugagnano Val d'Arda (PC)

La geologia e la paleontologia del Piacenziano
Idee e progetti per la promozione e la valorizzazione della Riserva Naturale Geologica della Val d'Arda
Convegno di Studi promosso da Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna, Banca di Piacenza e Comune di Lugagnano Val d'Arda

Info 0523. 542356

 

giovedì 15 luglio 2010, alle ore 13,50
"Si Viaggiare", rubrica del Tg2 Rai 1
"La via del Ferro"
servizio a cura della redazione di Si Viaggiare

Va in onda un ampio servizio realizzato dal 3 al 20 giugno scorso durante lo svolgimento di quest'iniziativa che ha fatto tappa nella città etrusca di Marzabotto il 17 giugno

 

da venerdì 2 a domenica 11 luglio 2010
Museo Archeologico "L. Fantini", Via del Museo n. 2 a Monterenzio (BO)
Le Fate e i Celti

mostra (in concomitanza con il Festival della Cultura Celtica)

Mostra di Comics e Pin-up Piero Ruggeri e Filippo Neri, progetto espositivo di Ivan Mantovani, tavole originali da storie su "Chuculainn", mitico eroe celtico, e "La roccia delle Fate". Inaugurazione 10 luglio, ore 19
Orari di apertura: martedì-giovedì 9-13; venerdì 18-24; sabato-domenica 9-24
Info Cecilia Gonini, Biblioteca B. Bjornson

Info 051.6556104   biblioteca@comune.monterenzio.bologna.it

 

giovedì 1 luglio 2010, dalle ore 21,20
Rai 1, Superquark
"La Domus del Chirurgo. il sito archeologico di Rimini"
servizio a cura di Alberto Angela

Va in onda a Superquark l'ampio servizio realizzato nei mesi scorsi da Alberto Angela all'interno del sito archeologico della Domus del Chirurgo

 

da domenica 20 dicembre 2009 a domenica 27 giugno 2010
Lapidario Romano dei Musei Civici, Viale Vittorio Veneto n. 5 a Modena
Mutina oltre le mura. Recenti scoperte sulla via Emilia a Modena

Mostra archeologica organizzata da Museo Civico Archeologico Etnologico di Modena in collaborazione con Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna,

 

sabato 19 giugno 2010, ore 11.00
Chiesa di Sant'Apollinare, Via Sant'Apollinare n. 4 a San Giovanni in Persiceto (BO)
Il tempo svelato... da Felsina a Bononia: lo scavo di via D’Azeglio

presentazione della mostra

Presentazione della mostra che illustra lo scavo urbano effettuato negli anni 2006-2009 in concomitanza con la realizzazione di un parcheggio multipiano. La complessa stratigrafia individuata permette di ricostruire le fasi di crescita della città dall’epoca felsinea all’età medievale, fornendo nuovi spunti di ricerca e di approfondimento soprattutto per i periodi più antichi. Resti di edifici etruschi, strutture pubbliche e strade di età romana, impianti artigianali di tipo industriale medievali, offrono un quadro organico e continuativo della frequentazione umana in uno specifico ed importante settore territoriale cittadino.
Intervengono Luigi Malnati (Soprintendente Archeologo dell'Emilia-Romagna), Fiamma Lenzi (IBC Emilia-Romagna), Renato Mazzuca (Sindaco di San Giovanni in Persiceto), Wolfango Horn (Presidente Istituzione Servizi Culturali "C. Zavattini") Silvia Marvelli (Direttore Museo Archeologico Ambientale di San Giovanni in Persiceto)

La mostra sarà aperta fino al 31 ottobre 2010

Info 051.6871757 maa@caa.it    www.museoarcheologicoambientale.it

 

sabato 12 giugno 2010, ore 10.00
Abbazia di S. Giovanni Battista in Valsenio, Via Cardello n. 12 a Casola Valsenio (RA)
L'Abbazia addormentata. Lavori di Consolidamento e Restauro della Chiesa

convegno

Presentazione al pubblico degli scavi, tuttora in corso, nell'abbazia di Casola Valsenio, che hanno consentito di acquisire nuovi ed importanti dati sul monumento.
Presiede
Marco Violi Vicedirettore Museo e Pinacoteca Diocesi di Imola
Saluti
S. E. Mons. Tommaso Ghirelli Vescovo della Diocesi di Imola
Nicola Iseppi Sindaco di Casola Valsenio
Giuliana Gottarelli Consigliere della Fondazione della Cassa di Risparmio di Imola
Lanfranco Gualtieri Presidente Fondazione della Cassa di Risparmio di Ravenna
Luigi Cimatti Presidente della Banca di Credito Coop. Romagna Occidentale
Carla Di Francesco Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggisti dell’Emilia Romagna
Antonella Ranaldi Soprintendente per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le Province di Ravenna, Ferrara, Forlì-Cesena e Rimini
Nazareno Archetti Regione Emilia Romagna
Intervengono
Chiara Guarnieri Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia Romagna, "Gli scavi archeologici dell‘Abbazia di Valsenio: nuovi dati ed acquisizioni"
Emilio Roberto Agostinelli Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Ravenna
Andrea Ferri Storico - Vice Direttore Archivio Diocesano di Imola
Gian Carlo Grillini Geologo Specialista
Roberto Pistolesi Architetto, progettista dei lavori
Fabio Donatini Regista

Segue la proiezione del cortometraggio "L'Abbazia Addormentata"
I partecipanti potranno gustare i prodotti tipici del territorio nella suggestiva cucina dell'Abbazia

 

giovedì 27 e sabato 29 maggio 2010, alle ore 11.00
Istituto Statale di Istruzione Superiore “Archimede”, Via Cento n. 38 a san Giovanni in Persiceto (BO)

Progetto di ricognizioni archeologiche, elaborazione dati e analisi archeobotaniche

presentazione progetto, inaugurazione mostra e visita guidata
clicca qui per scaricare il PDF (Acrobat Reader)

Giovedì 27Maggio 2010, ore 11, presentazione progetto
Sabato 29 Maggio 2010, ore 11, inaugurazione mostra e visita guidata

Info 051.6871757

 

sabato 22 maggio 2010, alle ore 17.30
Biblioteca Comunale di Fornovo Taro (all'interno del Foro 2000)

Parma romana a Fornovo

presentazione volume

Presentazione del volume "Parma romana", seconda uscita della monumentale opera storica Storia di Parma, edita da MUP Editore. Alla presentazione, realizzata con la collaborazione del Comune di Fornovo Taro, interverranno Emanuela Grenti, Sindaco di Fornovo, Graziano Cenci, Assessore alla Cultura di Fornovo, Maurizio Dodi, Presidente di MUP Editore, Manuela Catarsi, autrice del saggio "Storia di Parma: il contributo dell'archeologia". A tutti i partecipanti sarà offerto un aperitivo

Info 0525.2599 (Donatella Canali, Ufficio Turistico Fornovo Taro)

 

sabato 15 maggio 2010, dalle ore 20 alle 2 di notte - Notte dei Musei 2010
Museo Archeologico Nazionale, Palazzo della Pilotta a Parma

Il Museo d'Antichità dalle origini all'unità d'Italia

conferenza di Manuela Catarsi

In occasione della Notte dei Musei, dopo la normale apertura dalle 9 alle 14, il museo riapre nuovamente, con ingresso gratuito, dalle 20 alle 2 di notte; alle ore 21, conferenza di Manuela Catarsi, vice direttore del Museo Archeologico Nazionale di Parma, dedicata al 250° anniversario della fondazione del museo

Info 0521.233718

 

venerdì 7 maggio 2010, dalle ore 9.30
MUV Museo della civiltà villanoviana, Via Tosarelli n. 191 a Villanova di Castenaso (BO)
I musei accoglienti: una nuova cultura gestionale per i piccoli musei

info: Servizi culturali del Comune di Castenaso: 051.6059202 - 051.6059255
URP: 800.479595 - www.comune.castenaso.bo.it
MUV: 051.780021 - muv@comune.castenaso.bo.it
WEB: www.piccolimusei.com

 

venerdì 16 aprile 2010, ore 17.30
Sala del Risorgimento del Museo Civico Archeologico, via dei Musei n. 8 a Bologna
Alla ricerca di Bologna antica e medievale. Da Felsina a Bononia negli scavi di via D’Azeglio

presentazione del 25 volume della collana "Quaderni di Archeologia dell'Emilia Romagna"

Il volume è dedicato ad uno scavo stratigrafico urbano effettuato negli anni 2006-2009 in concomitanza con la realizzazione di un parcheggio multipiano. La complessa stratigrafia individuata permette di ricostruire le fasi di crescita della città dall’epoca felsinea all’età medievale, fornendo nuovi spunti di ricerca e di approfondimento soprattutto per i periodi più antichi. Resti di edifici etruschi, strutture pubbliche e strade di età romana, impianti artigianali di tipo industriale medievali, offrono un quadro organico e continuativo della frequentazione umana in uno specifico ed importante settore territoriale cittadino.
L'opera, curata da Renata Curina, Luigi Malnati, Claudio Negrelli e Laura Pini, sarà presentata dal Prof. Giuseppe Maria Della Fina, Direttore del Museo “Claudio Faina” di Orvieto

 

sabato 10 aprile 2010, ore 16
Museo Civico Archeologico, ex Convento di Sant'Agostino a Verucchio (RN)
 Archeologia in Valmarecchia. Nuovi studi e nuove scoperte

convegno di studi

Programma:
saluto dei rappresentanti delle Istituzioni
Giorgio Pruccoli, Sindaco di Verucchio
Lisetta Bernardi, Assessore a Cultura e Turismo
Luigi Malnati, Soprintendente per i Beni Archeologici dell'Emilia-Romagna
Relazioni:
"Cinque campagne di scavi a Veruccjio (2005-2009): primi risultati e prospettive future per il Museo Archeologico", Patrizia von Eles, Direttore scientifico degli scavi e del Museo Civico Archeologico di Verucchio
"Progetto di realizzazione della carta archeologica della Valle del Marecchia", Alessandro Naso, Università di Innsbruck
"Una pantera in Valmarecchia. Un bassorilievo tardo-orientalizzante della Pieve di Ponte Messa", Armando Cherici, etruscologo
Presentazione del nuovo allestimento della sala "Nuovi scavi" e dei lavori di valorizzazione degli arredi della Chiesa di S. Agostino

Info 0541.673905 - cultura@comune.verucchio.rn.it

 

domenica 28 marzo 2010, ore 16.30
Lapidario Romano dei Musei Civici, Palazzo dei Musei, Viale Vittorio Veneto a Modena
 Le domeniche di marzo ai Musei. MUTINA oltre le mura

visita guidata alla mostra

La Direttrice del Museo Archeologico Etnologico di Modena, Ilaria Pulini, e Donato Labate, Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna, guidano il pubblico alla scoperta della mostra due visite alla mostra "Mutina oltre le mura" che illustra gli scavi archeologici condotti negli ultimi anni lungo la via Emilia.

La mostra è aperta tutti i giorni dalle 8.30 alle 19

Info 059.2033101

 

giovedì 25 marzo 2010, ore 21
Museo Archeologico Nazionale, Via XX Settembre n. 122 a Ferrara
Restauro musicale: recupero della musica "nascosta". Un viaggio di scoperta tra Ferrara, Roma, Lipsia

Organizzato da Ferrara Aperta per Restauro con il Patrocinio di Comune di Ferrara, Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Emilia-Romagna, Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna e Coro Polifonico Santo Spirito di Ferrara

 

domenica 7 marzo 2010, ore 16
Palazzo della Cultura, Mostra-museo Città di Claterna, Piazza Allende n. 18 a Ozzano dell'Emilia (BO)
 Claterna: alla scoperta di una città romana. Un viaggio nella storia delle indagini archeologiche claternati

visita guidata e conferenza

Quinto appuntamento dell’iniziativa invernale che ripercorre le tappe delle scoperte archeologiche nella città romana di Claterna, in occasione della Festa della Biblioteca Comunale di Ozzano dell’Emilia.
L’Istituzione Anna Frank del Comune di Ozzano dell’Emilia, la Biblioteca Comunale di Ozzano “8 marzo 1908” e l’associazione culturale Civitas Claterna, in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia Romagna, vi invitano alla conferenza "Alcune tracce di vita al femminile". L’incontro fornirà l’occasione per parlare della condizione della donna nel mondo romano, affrontandone gli aspetti quotidiani, come la cura dell’immagine e le attività domestiche, ma anche la caratterizzazione dal punto di vista socio-politico. Come di consueto, la mostra ozzanese offrirà lo spunto per rivivere l’emozione della riscoperta di uno spaccato del mondo romano; in particolare, verranno esaminate due figure di donne che emergono dalla cultura materiale claternate: Ulpia Psyche, ricordata attraverso l’iscrizione funeraria a lei dedicata dal marito e ritrovata nella Pieve di Pastino, e Faustina Minor, rappresentata nelle monete di età imperiale.
Appuntamento alle ore 16 presso la mostra “Museo della città romana di Claterna”, al secondo piano del Palazzo della Cultura di Ozzano dell’Emilia (Bo) in piazza Allende 18. In occasione della Festa della Biblioteca di Ozzano dell’Emilia e grazie alla collaborazione del Gruppo Archeologico Città di Claterna, la mostra “Museo della città romana di Claterna” rimarrà aperta tutta la giornata con il seguente orario: 9,30-12,30 e 15-19. Partecipazione e ingresso gratuiti.

Info 338 2746059

 

mercoledì 3 marzo 2010, ore 21
Palazzo della Cultura, Sala Città di Claterna, Piazza Allende n. 18 a Ozzano dell'Emilia (BO)
 Ozzano in festa per la Storiacontenitori dell’acqua

proiezione del dvd che illustra le iniziative della scorsa edizione 2009

In vista della VII edizione della Festa della Storia che si terrà nell'ottobre 2010, viene presentato al pubblico e proiettato il DVD che raccoglie le immagini degli oltre 200 eventi che si sono svolti nell'autunno 2009 tra Bologna e provincia nonché, per la prima volta, anche in altre sedi della regione.

 

mercoledì 24 febbraio 2010, alle ore 21
Camera di Commercio, Sala Leonelli, via Ganaceto 134 a Modena

 Novi Park, scavi archeologici: lo stato dell'arte

incontro pubblico

Iniziati nel luglio del 2009, i lavori per il Novi Park, che porteranno alla realizzazione del secondo parcheggio interrato più grande d’Italia con 1.700 posti auto su due piani, hanno messo in luce importanti testimonianze archeologiche della Modena romana e medievale, aprendo scenari inediti per la conoscenza e valorizzazione del patrimonio storico e culturale della città.
Nell’incontro saranno presentati i primi risultati del cantiere di scavo, anche alla luce delle scelte e delle metodologie che sottendono un approccio consapevole agli interventi di archeologia urbana.
Obiettivo del progetto è infatti la realizzazione di un’opera che possa rappresentare un ponte fra passato e futuro. Un nesso imprescindibile che consentirà da un lato di offrire un servizio strategico per la mobilità e la riqualificazione del Centro Storico e allo stesso tempo di rendere fruibile ai cittadini e a un pubblico più vasto una testimonianza di assoluto rilievo della storia più antica della città.
Introduce Giorgio Pighi, Sindaco di Modena. Intervengono Daniele Sitta, Assessorato alla Programmazione e gestione del territorio Infrastrutture e mobilità Centro storico del Comune di Modena, Luigi Malnati, Soprintendente per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna, Mauro Librenti, Consulente scientifico della Cooperativa Archeologia, Jacopo Ortalli, Docente di Archeologia classica e di Archeologia della città e del territorio all'Università di Ferrara, e Ilaria Pulini, Direttore Museo Civico Archeologico Etnologico di Modena. Seguirà dibattito

Promosso da Comune di Modena, Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna, Museo Civico Archeologico Etnologico di Modena e Modena Parcheggi

 

martedì 9 febbraio 2010, alle ore 16
Aula G. Prodi in San Giovanni in Monte, Piazza San Giovanni in Monte n. 2 a Bologna

Il castello Aria e la città etrusca di Marzabotto

presentazione del catalogo di Margherita Bragadin

 

sabato 6 febbraio 2010, alle ore 17
Rocca dei Bentivoglio, Via Contessa Matilde n. 10 a Bazzano (BO)
Cavalieri Etruschi dalle Valli al Po. Tra Reno e Panaro, la valle del Samoggia nell’VIII e VII sec.a.C.

presentazione del catalogo della mostra con Luigi Malnati e Valerio Massimo Manfredi

Il Soprintendente per i Beni Archeologici dell'Emilia-Romagna, Luigi Malnati, e l'archeologo e scrittore Valerio Massimo Manfredi presentano il catalogo dell'omonima mostra allestita fino al 5 aprile 2010 nella Rocca di Bazzano. Il catalogo, edito da Aspasia di Bologna, è in vendita presso il bookshop della mostra (prezzo di copertina € 25,00); in occasione della presentazione del 6 febbraio il volume sarà in vendita al prezzo speciale di € 15,00

Info 051.836405

 

giovedì 28 gennaio 2010, alle ore 21
Chiesa Abbaziale di San Pietro,  Via San Pietro a Modena
Gli scavi archeologici nel Cortile della Spezieria della Chiesa di San Pietro a Modena e il progetto di valorizzazione

conferenza con Luigi Malnati, Don Paolo Malavasi, Donato Labate, Alberto Monti e Vincenzo Vandelli

Gli scavi archeologici condotti nel 2009 nella Chiesa di San Pietro a Modena hanno restituito importanti testimonianze sia della città medievale, prima della costruzione della Chiesa, sia delle fasi costruttive del cenobio tra il XII e il XX secolo.
La conferenza vuole fare il punto sulla storia della Chiesa di San Pietro alla luce dei nuovi dati forniti dagli scavi. Le indagini archeologiche, oltre a rimettere in luce la fontana rinascimentale collocata al cento del cortile e demolita all’inizio dell’800, hanno restituito significative testimonianze delle fortificazioni della Modena dell’XI secolo, di una necropoli e di un ambiente di grandi dimensioni, con basamenti di pilastri e pavimento in cocciopesto, da riferire verosimilmente ai resti del refettorio del Monastero bassomedievale.
Scavi e rinvenimenti saranno presentati dal Soprintendente per i Beni Archeologici dell’Emilia Romagna Luigi Malnati e dagli archeologi Donato Labate e Alberto Monti mentre spetterà all’architetto Vincenzo Vandelli dello Studio Progettisti Associati di Sassuolo illustrare il progetto di valorizzazione del Cortile della Spezieria.
Nelle giornate di sabato 30 e domenica 31 gennaio, dalle 10,20 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 16,30, sarà possibile visitare l’area degli scavi sotto la guida degli archeologi Donato Labate e Alberto Monti (le visite guidate sono state rimandate a data da destinarsi causa neve, aggiornamento del 28/01/2010)

Info 059.236218‎

 

da martedì 15 a giovedì 24 dicembre 2009
Palazzo del Monte di Pietà, in Corso Garibaldi n. 45 a Forlì (FC)

Il percorso archeologico nel palazzo della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì

visite guidate gratuite

In occasione della presentazione del volume di Chiara Guarnieri "Il Monte prima del Monte" la Fondazione apre alla città il percorso archeologico allestito sotto il Palazzo del Monte di Pietà. È possibile effettuarne la visita guidata gratuita tutti i giorni, da martedì 15 a giovedì 24 dicembre, dalle 16 alle 19 (con ingresso ogni mezz’ora, dalle 16 alle 18.30)

Si consiglia la prenotazione chiamando lo 0543 1912.025 o scrivendo a eventi@fondazionecariforli.it

 

martedì 22 dicembre 2009, alle ore 17
Auditorium Cariromagna,  Via Flavio Biondo n. 16 a Forlì
Il Monte prima del Monte

presentazione del volume di Chiara Guarnieri

In occasione della presentazione del volume la Fondazione apre alla città il percorso archeologico allestito sotto il Palazzo del Monte di Pietà. Sarà, pertanto, possibile effettuarne la visita guidata gratuita tutti i giorni, da martedì 15 a giovedì 24 dicembre, dalle 16 alle 19 (con ingresso ogni mezz’ora, dalle 16 alle 18.30)

Si consiglia la prenotazione chiamando lo 0543 1912.025 o scrivendo a eventi@fondazionecariforli.it

 

da domenica 22 febbraio a domenica 20 dicembre 2009
Museo Archeologico Nazionale, Via XX Settembre n. 122 a Ferrara
Musica e Arte al palazzo di Ludovico il Moro. Concerti in forma di dialogo e prove aperte

Organizzato da Associazione Bal'danza in collaborazione con Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna, Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Emilia-Romagna e Conservatorio di Musica “G. Frescobaldi” di Ferrara, con il sostegno di Fondazione Carife

 

giovedì 10 dicembre 2009, alle ore 17
Teatro Regio, Via Garibaldi n. 16/a a Parma
Storia di Parma. Parma romana
presentazione del volume

 Info: MUP Editore, V.lo al Leon D'Oro n. 6 a Parma, tel 0521.386014 info@storiadiparma.it

 

sabato 5 dicembre 2009, alle ore 16
Museo Civico "Mons. Domenico Mambrini", Convento dei Padri Minori Conventuali a Pianetto di Galeata (FC)
Salute e benessere a Roma antica
nell'ambito del ciclo di incontri "L'arte del vivere. Alimentazione e benessere tra storia, cultura, spiritualità e gusto"

 Conversazione di Maria Grazia Maioli, archeologa della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna

Info 0543.975428 (Ufficio Cultura Zona Due Valli)

 

giovedì 3 dicembre 2009, alle ore 10
Museo Archeologico Nazionale , Via XX Settembre n. 122 a Ferrara
"Dentro la Storia", visita guidata per pazienti con problemi psichiatrici del Centro San Bartolo
nell'ambito della Giornata Internazionale dei diritti delle persone con disabilità

Per il secondo anno consecutivo la direzione del Museo Archeologico Nazionale, in collaborazione con il Centro Diurno “Il Convento” Area San Bartolo e il Dipartimento di Salute Mentale dell'Azienda USL di Ferrara e grazie all'impegno del Gruppo Archeologico Ferrarese, organizza in occasione della  Giornata Internazionale dei diritti delle persone con disabilità una visita guidata dedicata ad un gruppo di persone con problemi psichiatrici del San Bartolo. L'incontro di quest'anno guiderà i pazienti alla scoperta dei magnifici affreschi della "Sala Del Tesoro", realizzati agli inizi del Cinquecento da Benvenuto Tisi, detto il Garofalo, e alla suggestiva sala delle piroghe, le imbarcazioni monossili di età tardoromana rinvenute nel 1940 in Valle Isola, nel comprensorio delle bonificate Valli Nord di Comacchio.

 

martedì 1 dicembre 2009, alle ore 17,30
Sala Rossa del Centro Culturale S. Biagio, Via Aldini n. 24 a Cesena (FC)
Excursus sulle arti minori: ceramiche, bronzi, vetri, miniature
ciclo di incontri sul tema "Arte Islamica. Dal Medioevo ad oggi: dagli Almoravidi all'Impero Ottomano"

 Conversazione con Maria Grazia Maioli, archeologa della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna

Promosso dal FAI, Delegazione di Cesena, con il patrocinio del Comune di Cesena e di questa Soprintendenza

 

domenica 29 novembre 2009
Musei, archivi e biblioteche della provincia di Bologna
SBAM! Sistema Biblioteche Archivi Musei
La Cultura come un servizio per tutti

 

da mercoledì 25 a venerdì 27 novembre 2009, alle ore 17.30
Cinema Lumière, Sala Scorsese, Via Azzo Gardino n. 65 a Bologna

In cerca del paesaggio

incontri sul tema del degrado e dell’ aggressione al paesaggio italiano

mercoledì 25 Novembre  “L'idea della bellezza. Il paesaggio italiano nello sguardo dei poeti
giovedì 26 Novembre “Denuncia e degrado materiale e morale: ieri, oggi...e domani?
venerdì 27 Novembre “Paesaggio come bene primario, economico, sociale ed estetico

Promosso dal FAI, Fondo Ambiente Italiano, Delegazione di Bologna, in collaborazione con Cineteca di Bologna e Teche RAI e con il patrocinio del MiBAC, Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Emilia Romagna, della Provincia e del Comune di Bologna, dell’Alma Mater Studiorum, Università degli Studi di Bologna, dell’IBC

Info 051.2092807 / 808  faibologna@alice.it

 

martedì 24 novembre 2009, alle ore 17,30
Sala Rossa del Centro Culturale S. Biagio, Via Aldini n. 24 a Cesena (FC)
"Istambul e il Palazzo del Topkapi"
ciclo di incontri sul tema "Arte Islamica. Dal Medioevo ad oggi: dagli Almoravidi all'Impero Ottomano"

 Conversazione con Maria Grazia Maioli, archeologa della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna

Promosso dal FAI, Delegazione di Cesena, con il patrocinio del Comune di Cesena e di questa Soprintendenza

 

martedì 24 novembre 2009, dalle ore 9,30
Museo della Città, Via Tonini n. 1 a Rimini
Via Emilia e dintorni. Percorsi archeologici lungo l'antica consolare romana

convegno

 9.30 Caffè di benvenuto
10.00 Saluti
Saluto della Città di Alfredo Aureli, Presidente Fondazione Carim
10.15 Apertura dei lavori
Fabio Roversi Monaco, Presidente Associazione tra Casse e Monti dell’Emilia-Romagna
Albino Ruberti, Segretario Generale Associazione Civita
10.30 Via Emilia e dintorni  con Jacopo Ortalli, Professore di Archeologia classica e di Archeologia della città e del territorio, Università di Ferrara, e Franco Farinelli, Professore di Geografia della Comunicazione, Università di Bologna
11.15 Tavola rotonda: il patrimonio archeologico per la valorizzazione del territorio  con Marco Cammelli, Presidente Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, Renata Curina, Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia Romagna, Guido Candela, Professore di Politica Economica Università di Bologna,  Valeria Sandei, Amministratore Delegato Almaviva Consulting, e Alessandro Zucchini, Direttore Ibc
Modera: Aldo Balzanelli, La Repubblica capo della redazione di Bologna
12.15 Chiusura dei lavori con  Alberto Ronchi, Assessore alla Cultura, Regione Emilia Romagna

Info 06.692050220-258 Barbara Izzo (izzo@civita.it) e Arianna Diana (diana@civita.it)

 

martedì 17 novembre 2009, alle ore 17,30
Sala Rossa del Centro Culturale S. Biagio, Via Aldini n. 24 a Cesena (FC)
"L'Impero Ottomano e la conquista di Bisanzio"
ciclo di incontri sul tema "Arte Islamica. Dal Medioevo ad oggi: dagli Almoravidi all'Impero Ottomano"

 Conversazione con Maria Grazia Maioli, archeologa della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna

Promosso dal FAI, Delegazione di Cesena, con il patrocinio del Comune di Cesena e di questa Soprintendenza

 

sabato 14 novembre 2009, alle ore 10,30
Sala del Giudizio del Museo Comunale, Via Tonini n. 1 a Rimini
"La Domus del Chirurgo. il sito archeologico di Rimini"
presentazione del documentario prodotto da Bottega Video

Intervengono Piero Pruneti, direttore di Archeologia Viva, Maria Grazia Maioli, archeologa della Soprintendenza per i beni archeologici dell'Emilia Romagna, Jacopo Ortalli, docente di archeologia all'Università di Ferrara, Stefano De Carolis, storico della medicina, Maria Luisa Stoppioni, archeologa del Museo della Città di Cattolica, e Sara Paci, autrice del documentario per Bottega Video. La presentazione è preceduta dai saluti di Antonella Beltrami, Assessore alla Cultura del Comune di Rimini, Alfredo Aureli, Presidente di Fondazione Carim, e Alberto Martini, Direttore Generale di Banca Carim.
Alle ore 11.45, all'interno della domus del Chirurgo, avrà luogo la breve pièce teatrale ”Quando manca la luna“ di Marco Sassi, con Simona Matteini
Alle ore 12.00 visita al sito archeologico della Domus del Chirurgo con Jacopo Ortalli,  guida d'eccezione, e ingresso gratuito.
Alle ore 12.45 Cocktail Buffet a cura di Catering & Banqueting di Riccione

 

mercoledì 11 novembre 2009, alle ore 17
Sala Assemblee della Banca di Romagna, Via Paolo Costa n. 3 a Faenza (RA)
"Il Bello dei Butti. Rifiuti e ricerca archeologica a Faenza tra Medioevo ed Età Moderna"
presentazione del volume di Chiara Guarnieri

Intervengono Pietro Baccarini, Presidente della Banca di Romagna, Pier Antonio Rivola, Presidente Fondazione MIC, Jadranka Bentini, Direttore MIC, Carla Di Francesco, Direttore Regionale Beni Culturali e Paesaggistici dell'Emilia-Romagna, Luigi Malnati, Soprintendente per i Beni Archeologici dell'Emilia-Romagna, Francesca Bocchi, Docente di discipline storiche, e Chiara Guarnieri, Archeologa della Soprintendenza e curatrice del volume

In collaborazione con il Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

 

martedì 10 novembre 2009, alle ore 17,30
Sala Rossa del Centro Culturale S. Biagio, Via Aldini n. 24 a Cesena (FC)
"I Mongoli islamizzati, dall'invasione mongola all'Impero Mogol"
ciclo di incontri sul tema "Arte Islamica. Dal Medioevo ad oggi: dagli Almoravidi all'Impero Ottomano"

 Conversazione con Maria Grazia Maioli, archeologa della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna

Promosso dal FAI, Delegazione di Cesena, con il patrocinio del Comune di Cesena e di questa Soprintendenza

 

domenica 1 novembre 2009, dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 18
Parco archeologico e Museo all’aperto della Terramara di Montale, Via Vandelli (Statale 12 – Nuova Estense) a  Montale Rangone (MO)
“ … Ma dove li seppellivano?”

E’ una delle domande più frequenti che il pubblico rivolge agli operatori del parco manifestando il desiderio di conoscere dove e come gli abitanti delle terramare seppellissero i loro defunti. Rispondono a questo ed ad altri quesiti gli archeologi del Museo e gli studenti dell’Università di Modena e Reggio Emilia che hanno condotto approfondite ricerche sulla necropoli di Casinalbo. L’enorme patrimonio di informazioni custodito dalle urne cinerarie permette di scoprire i riti funerari degli abitanti delle terramare e molti altri aspetti sulla vita di queste comunità: “in diretta” al parco il “percorso” di un’urna cineraria, dal microscavo alle indagini antropologiche sul suo contenuto e alla ricomposizione del vaso.
E per i bambini … Un coccio dopo l’altro, al lavoro con cocci e colla per conoscere i segreti dei restauratori!
Orario: dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 18. Ultimo ingresso un'ora prima della chiusura. La dimostrazione verrà effettuata anche in caso di maltempo.
Ingresso: euro 6,00 - Gruppi: euro 5,00 - Dai 6 ai 13 anni: euro 4,00 - Fino a 5 e oltre 65 anni: gratuito

Info 059.532020

 

venerdì 23 ottobre 2009, alle ore 21
Sala conferenze della Biblioteca Comunale, Piazza della Liberazione n. 5 a Castelfranco Emilia (MO)
"Atlante dei Beni Archeologici della Provincia di Modena - Collina e Alta Pianura"
presentazione dei volumi

Con la pubblicazione di questi due tomi dedicati alla Collina e Alta Pianura si conclude l’Atlante dei Beni Archeologici della Provincia di Modena che offre un censimento completo e aggiornato dei siti archeologici dell’intero territorio modenese. Con circa 2000 schede, l’opera completa il quadro fornito dai primi due volumi della collana che riguardano la Pianura e la Montagna e rappresenta uno strumento indispensabile non solo per la conoscenza della storia più antica del territorio, ma anche per orientare un’opera di tutela basata su una strategia consapevole e mirata alle emergenze reali

Info 059.959367

 

sabato 17 ottobre 2009, dalle ore 10
Castello Dal Verme a Zavattarello (Pavia)
Goti, Bizantini e Longobardi in Appennino

Il convegno, aperto a tutti, fa il punto sulle nuove popolazioni che si insediarono sulle montagne dell'appennino dopo la fine dell'Impero Romano.  Interviene, tra gli altri, l'archeologa della Soprintendenza Manuela Catarsi che parla del popolamento degli Appennini Parmensi in quel periodo e degli scavi di siti Goti, Bizantini e Longobardi nella zona appenninica

Organizzato da Castello e Comune di Zavattarello, con il patrocinio di Regione Lombardia

Info Comune 0383.589132 oppure 334 2055534-338 5776425-338 1715411

 

venerdì 16 ottobre 2009, ore 11.30
Museo Archeologico Nazionale, Via XX Settembre n. 122 a Ferrara
Giornata Mondiale dell'Alimentazione. Visita guidata a tema

Nell'ambito dell'iniziativa "Giornata Mondiale dell'Alimentazione", il Museo Archeologico Nazionale, in collaborazione con il Gruppo Archeologico Ferrarese, organizza una visita guidata sul tema alimentare traendo spunto dai reperti delle raccolte spineti esposte nelle sue sale. La visita, condotta dall'archeologa Eleonora Poltronieri del Gruppo Archeologico Ferrarese, verterà soprattutto sulle ceramiche da mensa e da simposio della necropoli di Spina, con particolare riferimento ai piatti da pesce, già oggetto della mostra "Una Spina del piatto", che si è tenuta nel 2005. Sempre sul tema dell'alimentazione, si terrà a novembre, una giornata di studio: tra le varie relazioni, saranno presentati i primi risultati dei recenti scavi nella città di Spina

Info 0532.66299

 

domenica 11 ottobre 2009, dalle ore 10
Chiesa di San Giorgio Martire a Roncolo di Quattro Castella (RE)
Visita guidata agli scavi archeologici

Il programma della giornata prevede alle ore 10 la Santa Messa celebrata da Mons. Tiziano Ghirelli, cui seguirà l'apertura al pubblico degli scavi dalle 11 alle 13 (ultimo ingresso ore 12,30) e dalle 14,30 alle 17,30 (ultimo ingresso ore 17).
Le visite, con accesso ogni 30 minuti, sono possibili solo in forma guidata per gruppi di 10 persone al massimo.
Vi consigliamo la prenotazione alla  Biblioteca Comunale di Quattro Castella, tel. 0522.249232

In collaborazione con il Comune di Quattro Castella, la Diocesi di Reggio Emilia e Guastalla e la Parrocchia di San Giorgio Martire

 

giovedì 1 ottobre 2009, ore 17
Museo Archeologico Nazionale, Palazzo della Pilotta a Parma
La nuova sezione egizia del museo e gli scarabei sigillo della Collezione Magnarini

Incontro con gli insegnanti per presentare le attività didattiche legate alla sezione egizia del museo e alla nuova esposizione di scarabei sigillo della Collezione Magnarini. Referente,  dott. Roberta Conversi, responsabile della sezione egizia e del servizio di didattica museale del Museo Archeologico Nazionale di Parma

Info 0521.233718

 

da martedì 22 a sabato 26 settembre 2009
Museo Archeologico Nazionale, Palazzo della Pilotta a Parma
La nuova sezione egizia del museo: arrivano gli scarabei sigillo della Collezione Magnarini

Il Museo Archeologico Nazionale di Parma festeggia la nuova sezione egizia, riallestita per accogliere ed esporre la prestigiosa collezione di scarabei sigillo di Franco Magnarini, acquistata dalla Fondazione Cariparma nel 2008 e concessa in comodato ventennale, rinnovabile, al Museo.
Martedì 22 settembre, dalle 9 alle 19, inaugurazione allestimento, visita alla sezione egizia e relazioni di esperti alla presenza di Autorità.
Sabato 26, ore 9,30, in concomitanza con le Giornate Europee del Patrimonio, visita guidata all’allestimento della Collezione Magnarini di scarabei egizi e sperimentazione del nuovo schermo a navigazione digitale (touchscreen) condotta dalla dott. Roberta Conversi, responsabile della sezione egizia e del servizio di didattica museale del Museo Archeologico Nazionale di Parma

Info 0521.233718

 

venerdì 18 settembre 2009, ore 15
Museo Archeologico Nazionale, Via XX Settembre n. 122 a Ferrara
Il Giardino nel Museo. Prospettive di studio e di conservazione

 

venerdì 4 settembre 2009, ore 21
Museo Civico "Monsignor Domenico Mambrini", Via Borgo n. 22 a Pianetto di Galeata (FC)
Percorsi archeologici fra l'Umbria e la Romagna

 

sei date, tra giovedì 16 luglio e giovedì 6 agosto 2009, ore 21,30
Teatro San Salvatore, Via Volto Santo n.1 a Bologna
L'enigma della Lapide. Un giallo nella storia

Pièce di Eugenio Bortolini e Giovanni Gotti massa in scena dalla compagnia teatrale "Il Chiostro" con il contributo della Fondazione del Monte e della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna

www.enigmalapide.it

Info 331.3214174 - 334.3440177

 

martedì 21 luglio 2009, ore 18
Museo Archeologico Nazionale, Via XX Settembre n. 122 a Ferrara
I predatori dell’arte perduta. Il saccheggio dell’archeologia in Italia
Presentazione del libro a cura dell'autore Fabio Isman

25 mila opere ritrovate e fotografate, i personaggi inquisiti, i musei coinvolti, un milione di oggetti trafugati e ricettati. Il volume di Fabio Isman è un impietoso atto d'accusa. Oltre all'autore, ne parlano Caterina Cornelio, Museo Archeologico Nazionale di Ferrara, Carla Di Francesco, Direzione Regionale Beni Culturali e Paesaggistici Emilia Romagna, e Pietro Giovanni Guzzo, Soprintendenza Speciale Beni Archeologici di Napoli e Pompei

Info 0532.66299

 

sabato 18 luglio 2009, ore 18
Museo Archeologico Nazionale Sarsinate, Via Cesio sabino n. 39 a Sarsina (FC)
Presentazione del volume didattico "Cibus: a tavola con i Romani"

Nel 2005 il Museo Archeologico Nazionale Sarsinate ha ospitato la mostra "Cibus: a tavola con i Romani" incentrata sul tema dell'alimentazione al tempo dei romani. Partendo dai pavimenti musivi delle sale da pranzo (triclinia) e dal cospicuo vasellame da mensa proveniente dagli scavi di varie domus della romana Sassina, normalmente conservati nel Museo, l'esposizione illustrava l'argomento cibo a 360 gradi, dalla cucina e dai modi di preparazione del cibo, alla descrizione dei mercati e mercanti sarsinati, dalle osterie dove i romani acquistavano cibi caldi e a poco prezzo alle trattorie dove chi non aveva il triclinio in casa poteva invitare a cena gli amici. La pubblicazione didattica che viene oggi presentata riassume e approfondisce questi temi, anche alla luce dell'allestimento del triclinium della domus di via Finamore, ricostruito nel museo ed inaugurato nel settembre 2008.

Info 0547.94641

 

da sabato 6 a domenica 28 giugno 2009
Punto di ritrovo: Casa Gialla, Via Emilia (località Maggio) a Ozzano dell'Emilia (BO)
Visite guidate gratuite agli scavi archeologici della città romana di Claterna

Proseguono anche in giugno e luglio -e riprenderanno tra settembre e ottobre- le visite guidate all'area archeologica di Claterna. Questi gli appuntamenti nel mese di giugno:
sabato 6, sabato 13, sabato 20 e sabato 27 alle ore 16
domenica 7, domenica 14, domenica 21 e domenica 28 alle ore 10
La visita è gratuita e non è necessaria la prenotazione. Sul posto sono disponibili la guida della mostra “Scoprire Claterna. I primi scavi archeologici nella città romana” ed il calendario “Claterna 2008”.
Il punto di ritrovo è presso la cosiddetta Casa Gialla, lungo la via Emilia, di fronte alla vecchia area di scavo: una segnaletica sul posto guiderà i visitatori, sia che provengano da Imola, che da Bologna. Parcheggio sul posto.  Sito raggiungibile anche in autobus, utilizzando le linee 94 (attiva il sabato) e 101 (attiva il sabato e la domenica). Si raccomanda un abbigliamento sportivo, con scarpe da trekking e cappello.  In caso di maltempo la visita è annullata; si consiglia comunque di telefonare al numero sottoindicato

Info 347.4659014

da venerdì 26 a domenica 28 giugno 2009, dalle 17 alle 22
Chiesa di Sant'Apollinare, via Sant'Apollinare n. 4 a San Giovanni in Persiceto (BO)
Aperture straordinarie della mostra archeologica
"Sui sentieri delle Ombre. Antichi frammenti di vite ritrovate"

In occasione della Fiera di Giugno ("Fira di Ai" – 24/28 giugno 2009) aperture straordinarie della mostra archeologica: "Sui sentieri delle ombre, antichi frammenti di vite ritrovate. Le tombe villanoviane di San Giovanni in Persiceto" da venerdì 26 a domenica 28 giugno, dalle 17 alle 22.
La mostra resterà aperta fino al 13 Settembre 2009 presso la chiesa di Sant'Apollinare, via Sant'Apollinare 4 - San Giovanni in Persiceto con il seguente orario di apertura: sabato 17-19.30 e domenica 10-12.30/17-19.30 (chiusura estiva dal 15 al 23 Agosto 2009 compresi). Ingresso gratuito; possibilità di visite guidate su prenotazione.

Info 051.6871757

mercoledì 24 giugno 2009, ore 20,30
Chiesa dei Servi, Complesso di Casa Artusi a Forlimpopoli (FC)
Conservare il cibo da Columella ad Artusi. I luoghi della conservazione in Romagna

Originale progetto culturale  ideato e realizzato da Amphora, in collaborazione con Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia Romagna e Soprintendenza ai Beni Architettonici e Paesaggistici per le province di Ravenna, Ferrara, Forlì-Cesena e Rimini, con il patrocinio dell’Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna. Sono stati studiati e schedati oltre una ventina di luoghi per la conservazione del cibo nel territorio delle province di Forlì-Cesena, Rimini e Ravenna: cantine, fosse da grano, grotte, conserve e neviere studiate faranno parte del catalogo della mostra che si terrà presso il castello di Cusercoli (Civitella di Romagna-FC) dal 3 ottobre 2009 al 6 gennaio 2010.
Per valorizzare questi luoghi, Amphora ha progettato in anteprima un itinerario che durante tutta l’estate condurrà i visitatori alla conoscenza di questi manufatti, creando un vero e proprio circuito espositivo che coinvolge l’intero territorio romagnolo

Per info rivolgersi ad Amphora, tel. e Fax 0543.540196 / Cell. 333.7204218
www.coopamphora.it   cooperativa.amphora@yahoo.it

da giovedì 18 a domenica 21 giugno 2009
Rimini
Festival del Mondo Antico 2009

18 giugno, ore 11: Rimini, Museo della Città, Sala del Cenacolo "I Greci", prima di quattro lezioni di Maria Grazia Maioli
19 giugno, ore 11: Rimini, Museo della Città, Sala del Cenacolo "Gli Etruschi", seconda lezione di Maria Grazia Maioli
20 giugno, ore 11: Rimini, Museo della Città, Sala del Cenacolo "I Romani della repubblica", terza lezione di Maria Grazia Maioli
21 giugno, ore 11: Rimini, Museo della Città, Sala del Cenacolo, "I Romani dell'impero", ultima lezione di Maria Grazia Maioli

giovedì 11 giugno 2009, dalle ore 17,30
Musei Civici di Palazzo Farnese, Piazza Cittadella a Piacenza
Inaugurazione della rinnovata Sezione di preistoria e protostoria del Museo Archeologico
Presentazione di Roberto Reggi, Sindaco di Piacenza, e Luigi Malnati, Soprintendente per i Beni Archeologici dell'Emilia-Romagna. Segue la visita all'esposizione, alle ore 18
Info 0523.492661 - musei.farnese@comune.piacenza.it - www.musei.piacenza.it

venerdì 29 maggio 2009, ore 12
Rocca Municipale, Piazza Mensi a Pianello Val Tidone (PC)
Inaugurazione del nuovo allestimento del Museo Archeologico della Val Tidone

Il nuovo allestimento è stato realizzato da Museo Archeologico della Val Tidone, Comune di Pianello Val Tidone, IBC Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna, Provincia di Piacenza, Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna e Associazione Archeologica Pandora

sabato 23 maggio 2009, ore 11
Museo Civico Archeologico "Luigi Fantini", Via del Museo n. 2 a  Monterenzio (BO)
Inaugurazione della nuova aula didattica del museo

In occasione della manifestazione organizzata dalla Biblioteca comunale di Monterenzio dal titolo "passeggiata nella libertà", che si svolgerà nel parco del Museo Archeologico "L. Fantini" a partire dalle ore 10, prenderà il via l'attività della nuova aula didattica del Museo Archeologico, che utilizza uno spazio proprio ricavato all'interno dello stesso edificio museale.
La nuova aula è stata realizzata col contributo del Dipartimento di Archeologia dell'Università di Bologna, della Soprintendenza ai Beni Archeologici dell'Emilia-Romagna, del Comune di Monterenzio, della Provincia di Bologna- assessorato alla Cultura, della Regione Emilia-Romagna assessorato alla cultura e Istituto per i Beni Culturali e della Fondazione Carisbo. Lo staff incaricato delle attività didattiche è costituito dalle dottoresse Erica Camurri, Nicola Bianca Fàbry, Lisa Guerra, Margherita Benvenuti e Simona Scarpelli

clicca qui per scaricare il depliant del Museo Civico Archeologico di Monterenzio
Info 051.929766 - museomonterenzio@yahoo.it

venerdì 22 maggio 2009, ore 17
Rocca malatestiana, a Montefiore Conca (RN)
Inaugurazione della mostra
"I colori di Montefiore. Testimonianze archeologiche dagli scavi nella Rocca"

La lettura dei dati di scavo e l’analisi dei reperti rinvenuti durante le indagini archeologiche effettuate in occasione dei lavori di restauro della Rocca ci aiutano a ricostruire un pezzo di storia di Montefiore mai prima d’ora indagato e solo sommariamente delineato dalle fonti scritte. Le ceramiche, i vetri e i metalli recuperati sono frammenti di vita quotidiana che illustrano quasi due secoli di occupazione della rocca da parte dei Malatesta, dagli inizi del ‘300 alla fine del ‘500. La mostra resterà aperta fino al 22 novembre 2009. Nella stessa giornata saranno presentati i restauri degli affreschi quattrocenteschi nell’Oratorio della Beata Vergine e il volume “La rocca e il sigillo ritrovato. Ultimi restauri e scoperte a Montefiore” a cura di Cetty Muscolino e Valter Piazza.

venerdì 22 maggio 2009, ore 17,30
Sala del Consiglio del Comune a San Giovanni in Persiceto (BO)
Presentazione e inaugurazione della mostra
"Sui sentieri delle Ombre. Antichi frammenti di vite ritrovate"

La mostra, dedicata ai materiali rinvenuti nelle tombe villanoviane di San Giovanni in Persiceto, è allestita nella Chiesa di Sant'Apollinare dal 22 maggio al 13 settembre 2009.
Alle ore 17.30 presentazione della mostra a cura di Luigi Malnati e Paola Desantis (Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna), Alessandro Zucchini e Fiamma Lenzi (Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna), Simona Lembi (Assessora alla Cultura e Pari Opportunità della Provincia di Bologna), Paola Marani (Sindaco del Comune di San Giovanni in Persiceto) e Silvia Marvelli (Direttore del Museo Archeologico Ambientale di San Giovanni in Persiceto)
Alle ore 18.30 inaugurazione della mostra con visita guidata

giovedì 21 maggio 2009, ore 16,30
Sala Risorgimento del Museo Civico Archeologico, Via dei Musei n. 8 a Bologna
Il Cielo degli Etruschi
Conferenza di Luigi Malnati, Soprintendente per i Beni Archeologici dell'Emilia-Romagna
Nell'ambito dell'iniziativa ArcheoloGITE Bolognesi 2009, organizzate in collaborazione con Provincia di Bologna, Assessorato alla Cultura e Pari Opportunità

venerdì 8 maggio 2009, ore 16.30
MUV, Ex-fienile di Casa Sant’Anna, Via Tosarelli n. 191 a Villanova di Castenaso (BO)
Inaugurazione del MUV - Museo della civiltà Villanoviana
Il Museo della civiltà Villanoviana ha sede nel predio Sant’Anna, un tempo appartenuto alla famiglia Gozzadini. Il MUV espone reperti di eccellenza provenienti da recentissimi scavi di una delle più significative culture italiane dell’Età del Ferro, raccontata dal conte Giovanni Gozzadini, che proprio in questi luoghi scoprì i primi resti della civiltà protostorica a cui attribuì il nome internazionalmente noto di “villanoviano”. Il Centro promuove in modo scientifico e divulgativo la conoscenza del Villanoviano, sottolineando il legame che questa civiltà e la famiglia Gozzadini ebbero con la storia del territorio bolognese e dell’archeologia, locale e nazionale.
Il percorso espositivo è in via di completamento. In questa fase il museo sarà visitabile su prenotazione telefonica al numero 051.780021

sabato 2 maggio 2009, ore 17
Museo della Regina, Via Pascoli n. 23 a Cattolica (RN)
Profumavano di rosa e gelsomino... Viaggio attraverso i giardini dell'antica Roma
Incontro con Maria Grazia Maioli, Archeologa della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna
Dal bosco sacro al giardino domestico, l'ars topiaria dal locus all'ortus in compagnia di Plinio e Columella
Nell'ambito del ciclo "Raccontare l'antico", tre visite guidate domenicali collegate alla mostra Vetus Litus

domenica 19 aprile 2009, dalle ore 12
Rotatoria Via Emilia Est e Palazzo dei Musei a  Modena
Giornata dedicata a Vetilia Egloge
Ore 12: inaugurazione della nuova rotatoria dedicata all'ara di Vetilia, Via Emilia Est /Tangenziale Pasternak
Dalle ore 15: around Vetilia, Concerto per Vetilia e Vetilia tour, Palazzo dei Musei
Promosso da Comune di Modena, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia e Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna

venerdì 17 aprile 2009, ore 16.30
Palazzo dei Musei, Sala Oratorio, Largo S. Agostino a  Modena
Atlante dei Beni Archeologici della Provincia di Modena
Presentazione del III volume in due tomi, Collina e Alta Pianura
Promosso da Provincia di Modena, Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna e Comune di Modena

domenica 12 aprile 2009, ore 17
Parrocchia di Santa Maria Assunta, località Groppallo a Farini d'Olmo (PC)
Il Castellaro dal X al XII secolo
Presentazione del volume sugli scavi archeologici condotti sul Monte Castellaro di Groppallo nel 2006-2007
Intervengono Antonio Mazzocchi (Sindaco di Farini), Mario Magnelli (Assessore Provinciale), Marioluigi Bruschini (Assessore Regionale), Monica Miari (Archeologa della Soprintendenza) e Angelo Ghiretti (Archeologo)
In collaborazione con Pro Loco Groppallo

venerdì 3 aprile 2009, ore 15,30
Centro Culturale San Biagio, Via Aldini n. 24 a Cesena (FC)
Ritmi di transizione: il colle Garampo tra civitas e castrum
Incontro sull'archeologia urbana a Cesena e sulle recenti campagne di scavo al Garampo, con presentazione del volume "Ritmi di transizione: il colle Garampo tra civitas e castrum. I, campagne 2006-2008"
In collaborazione con Università Ca' Foscari di Venezia, Dipartimento di Scienze dell'Antichità, e Comune di Cesena

da giovedì 26 a venerdì 27 marzo 2009
Teatro Collegio San Carlo, Via San Carlo n. 5 a Modena (26/03/09)
Hotel Canalgrande, Corso Canalgrande n. 6 a Modena (27/03/09)
Vivere l'archeologia nei musei all'aperto. Esperienze europee a confronto
1° Forum Europeo dei Musei Archeologici open air
Convegno "Esperienze europee a confronto" e Tavola rotonda "Quale modello per l'Italia?"
Organizzato da Comune di Modena, Museo Civico Archeologico Etnologico, e Parco Archeologico e Museo all'aperto Terramara di Montale con il sostegno di Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna, Regione Emilia-Romagna, Sistema Museale Provincia di Modena, Comune di Castelnuovo Rangone, Exarc e Archeologia Viva
info e iscrizioni: www.parcomontale.it

giovedì 26 marzo 2009, ore 19
Museo Archeologico Nazionale, Via XX Settembre n. 122 a Ferrara
Suite, Sonata, Fantasia - Stefano Squarzina, flauto dolce e Renzo Rossi, clavicembalo
G. F. Haendel (1685-1759) Sonata in La minore Op. 1 No. 4 Larghetto - Allegro - Adagio - Allegro
G.Ph. Telemann (1681-1767) Fantasia in La minore No. 10 TWV 40:11 per Flauto solo A tempo giusto - Presto – Moderato
Fantasia in Fa maggiore No. 7 TWV 40:8 per Flauto solo Alla francese Largo, Allegro, Largo - Presto
G. F. Haendel Suite in Fa minore No. 8 HWV 433 Prélude - Allegro - Allemande - Courante - Gigue
Sonata in C major Op. 1 No. 7 Larghetto - Allegro - Larghetto - A Tempo di Gavotti - Allegro
L'evento è organizzato in concomitanza con il XVI Salone dell'Arte del Restauro e della Conservazione dei Beni Culturali e Ambientali che si tiene a Ferrara dal 25 al 28 marzo 2009

sabato 21 marzo 2009
Museo Civico Archeologico, Via Sant'Agostino a Verucchio (RN)
Il calco dei cavalli sacrificati nella necropoli villanoviana di Verucchio
Presentazione dei primi risultati degli studi e dei restauri avviati dopo la ripresa, nel 2005, degli scavi nella Necropoli Lippi
Organizzato da Comune di Verucchio, Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna e Raytalk International s.r.l.

da giovedì 19 a sabato 20 marzo 2009
Museo Archeologico Nazionale, Via XX Settembre n. 122 a Ferrara
Delizia Estense del Verginese, Strada Provinciale, in località Gambulaga di Portomaggiore (FE)
MEMORIAM HABETO. Dal sepolcreto dei Fadieni: stele figurate ed iscrizioni in Cisalpina
Convegno nazionale
Organizzato da Comune di Portomaggiore, Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna, Soprintendenza per i Beni Archeologici del Veneto, Università Ca' Foscari di Venezia, Università di Ferrara, con il patrocinio della Regione Emilia-Romagna e della Provincia di Ferrara e il sostegno della Cassa di Risparmio di Ferrara

martedì 17 marzo 2009, ore 21
Centro sociale G. Costa, Via Azzo Gardino n. 48 a Bologna
Feste romane: Matronalia
Conferenza di Maria Grazia Maioli (Archeologa della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna)
Nell'ambito di un ciclo di conferenze organizzato dal Gruppo Archeologico Bolognese

giovedì 12 marzo 2009, ore 17,30
Sala convegni di Palazzo Loup, Via Santa Margherita n. 21 a Loiano (BO)
La via etrusca dei due mari: la più antica “strada extraurbana” d'Europa
Convegno
Organizzato da Comune di Loiano, ArcheologiaViva, Appennino Slow, Lions Club Valli Savena e Sambro

martedì 10 marzo 2009, ore 21
Centro sociale G. Costa, Via Azzo Gardino n. 48 a Bologna
Feste romane: Lupercalia e Saturnalia
Conferenza di Maria Grazia Maioli (Archeologa della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna)
Nell'ambito di un ciclo di conferenze organizzato dal Gruppo Archeologico Bolognese

domenica 8 marzo 2009, intera giornata
Musei e zone archeologiche di Parma, Ferrara, Marzabotto, Sarsina, Veleia, Ravenna Classe e Russi
La donna nell'Arte. Il MiBAC partecipa alla Festa della Donna
Ingresso gratuito a tutte le donne che l'8 marzo visiteranno i musei, monumenti e siti culturali statali

sabato 7 marzo 2009, ore 16
Sala conferenze di Palazzo Principi, Via Reggio a Correggio (RE)
Nel tempo. La riscoperta di un edificio rurale di epoca romana
Presentazione del plastico e del filmato sulla ricostruzione della villa romana rinvenuta a Correggio
con interventi di Marzio Iotti, Sindaco di Correggio, Renata Curina, Archeologa SBAER

domenica 22 febbraio 2009, dalle ore 10 alle 11 e dalle ore 11 alle 12
Museo Archeologico Nazionale, Via XX Settembre n. 122 a Ferrara
Invito al Museo. Appuntamenti domenicali per bambini e genitori
Iniziativa del Comune di Ferrara con visite guidate domenicali in sei musei del territorio estense (febbraio/aprile 2009)

sabato 14 febbraio 2009, intera giornata
Musei e zone archeologiche di Parma, Ferrara, Marzabotto, Sarsina, Veleia, Ravenna Classe e Russi
Innamorati dell'Arte. Il MiBAC festeggia San Valentino
Per tutte le coppie che il 14 febbraio visiteranno i musei, monumenti e siti culturali statali, su due biglietti interi uno è omaggio

sabato 7 febbraio 2009, dalle ore 9,15 alle 17
Sala Conferenze “G.P. Biasin”, via della Rocca 22 a Sassuolo (Modena)
La Villa Romana di Montegibbio: una ricerca interdisciplinare per l’archeologia
Giornata di approfondimenti archeologici, storici, numismatici, geologici, archeosismologici, petrografici e chimici
in collaborazione con Comune di Sassuolo e Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia

mercoledì 28 gennaio 2009
Dipartimento di Storia Antica dell'Università degli Studi, Via Zamboni 38 a Bologna
ore 14,30 - Un corredo di età romana imperiale da Faenza
a cura di Chiara Guarnieri, Archeologa della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna
ore 15,00 - Oggetti di ornamento e materiali in piombo a imitazione degli argenti
a cura di Maria Grazia Maioli, Archeologa della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna
ore 15,30 - Corredi dalla necropoli tardoromana di Casteldebole
a cura di Renata Curina, Archeologa della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna
nell'ambito del seminario "L'oreficeria in Emilia Romagna dall'età romana al medioevo" organizzato dall'Università degli Studi di Bologna

giovedì 22 gennaio 2009, alle ore 17
Museo Archeologico Nazionale, Palazzo della Pilotta a Parma
I Romani e l'acqua. Culti idrici e impianti termali
Conversazione di Maria Grazia Maioli, Archeologa della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna
nell'ambito di "Incontri di archeologia " in collaborazione con ArcheoClub Parma

domenica 21 dicembre 2008, alle ore 11
Musei Civici, Palazzo dei Musei, Viale Vittorio Veneto n. 5 a Modena
Presentazione dei nuovi allestimenti, delle guide e del calendario 2009
Comune di Modena, Musei Civici, in collaborazione con Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna, IBC Regione Emilia-Romagna, Musei della Provincia di Modena e con il contributo degli Amici dei Musei e dei Monumenti Modenesi

mercoledì 17 dicembre 2008, alle ore 17
Museo Archeologico Nazionale, Palazzo della Pilotta a Parma
Comunicare l’archeologia. Novità al Museo Archeologico Nazionale di Parma
Visita guidata di Maria Bernabò Brea e presentazione di Roberta Conversi

sabato 13 dicembre 2008, dalle ore 9,30
Sala Grandi, Palazzo della Cultura, Piazza Allende n. 18 a Ozzano dell'Emilia (BO)
Civitas Claterna. La cultura nel territorio. Bilancio di tre anni di attività ed esperienze
Incontro organizzato in collaborazione con Civitas Claterna, associazione culturale di promozione sociale, e Istituzione Anna Frank del Comune di Ozzano dell’Emilia

venerdì 12 dicembre 2008, dalle ore 17
Sala del Consiglio Comunale a San Giovanni in Persiceto (BO)
Scavo archeologico, restauro e analisi di tombe villanoviane dal territorio persicetano
Giornata di Studio organizzata in collaborazione con Provincia di Bologna, Comune di San Giovanni in Persiceto e Museo Archeologico Ambientale di San Giovanni in Persiceto

giovedì 4 dicembre 2008, a partire dalle ore 9,30
Sala dell'Oratorio, Palazzo dei Musei, Viale Vittorio Veneto n. 5 a Modena
Scienza per l'Archeologia a Modena e in Emilia-Romagna
Convegno organizzato in collaborazione con l'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia e il Museo Civico Archeologico Etnologico di Modena

martedì 2 dicembre 2008, alle ore 17
Sala Rossa del Centro Culturale San Biagio, Via Aldini n. 24 a Cesena (FC)
L’Arte all’epoca degli Abassidi. Mosaici, piastrelle ed elementi decorativi
Conversazione a cura di Maria Grazia Maioli nell'ambito del ciclo di incontri "Arte Islamica"

venerdì 28 novembre 2008, dalle ore 9,30
Sala Pinacoteca della Cassa di Risparmio, Via Tiberti n. 5 a Cesena (FC)
A misura d'uomo. Censimento, valutazione e valorizzazione della risorsa archeologica del territorio cesenate
Convegno internazionale organizzato dalla Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna in collaborazione con il Comune di Cesena e l'Università Ca' Foscari di Venezia

giovedì 27 e venerdì 28 novembre 2008, dalle ore 9
Biblioteca Universitaria, Via Zamboni n. 35 a Bologna
1908-2008. 100 anni di antropologia a Bologna. Nuove prospettive di ricerca
Meeting internazionale organizzato dal Dipartimento di Antropologia dell'Università degli Studi di Bologna e dal Museo di Antropologia

martedì 25 novembre 2008, alle ore 17
Sala Rossa del Centro Culturale San Biagio, Via Aldini n. 24 a Cesena (FC)
L’arte Islamica in Sicilia
Conversazione a cura di Maria Grazia Maioli nell'ambito del ciclo di incontri "Arte Islamica"

martedì 18 novembre 2008, alle ore 17
Sala Rossa del Centro Culturale San Biagio, Via Aldini n. 24 a Cesena (FC)
L’Islam in Spagna. La grande Moschea di Cordova
Conversazione a cura di Maria Grazia Maioli nell'ambito del ciclo di incontri "Arte Islamica"

sabato 15 novembre 2008, alle ore 16
Sala "E. Cacciaguerra" della Banca di Cesena, Viale Bovio n. 72 a Cesena (FC)
Agricoltori a Cesena 4000 anni fa. Gli scavi nel villaggio preistorico di Provezza
Conferenza di Monica Miari  (Archeologa della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna) e Piero Mattarelli (Direttore del Consorzio per il Canale Emiliano Romagnolo). Precede un saluto di Giordano Conti (Sindaco di Cesena)

mercoledì 12 novembre 2008, alle ore 17
Museo Archeologico Nazionale, Palazzo della Pilotta a Parma
Il lungo cammino dell’uomo tra biologia e cultura
Conferenza di Maria Grazia Bulgarelli

martedì 11 novembre 2008, alle ore 17
Sala Rossa del Centro Culturale San Biagio, Via Aldini n. 24 a Cesena (FC)
Gli Edifici Civili
Conversazione a cura di Maria Grazia Maioli nell'ambito del ciclo di incontri "Arte Islamica"

mercoledì 29 ottobre 2008, alle ore 17
Museo Archeologico Nazionale, Palazzo della Pilotta a Parma
La fruizione dei sarcofagi tardoantichi
Conferenza di Michele Dall’Aglio

lunedì 20 ottobre 2008, alle ore 16,30
Palazzo del Podestà, Piazza Cavour a Rimini
La Grande Via dell'Ambra
Tavola rotonda con Maria Grazia Maioli e Patrizia von Eles (Archeologhe della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna)

mercoledì 8 ottobre 2008, alle ore 21
Sala conferenze dell'Hotel Ala d'Oro, Via Matteotti n. 56 a Lugo (RA)
Otium. L'arte di vivere al tempo dei Romani
Conferenza di Maria Grazia Maioli  (Archeologa della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna)

venerdì 3 ottobre 2008, alle ore 15,30
Centro di Promozione Sociale, Corso Isonzo n. 42 a Ferrara
La scoperta di Spina: i protagonisti
Presentazione del film di Cesare Bornazzini
Interviene Paola Desantis (Archeologa della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna e Direttrice del Museo Nazionale Etrusco di Marzabotto)

martedì 30 settembre 2008, alle ore 21
Villa Torchi, Tenda Maracanà, Via Colombarola n. 46 a Bologna (quartiere Navile)
Nel mondo della fallocrazia. La vita della donna in Grecia e a Roma antica
Conferenza di Maria Grazia Maioli  (Archeologa della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna)

sabato 27 e domenica 28 settembre 2008, intera giornata
In tutti i musei, gallerie, monumenti ed aree archeologiche dello Stato
Giornate Europee del Patrimonio 2008
Appuntamento voluto dal Consiglio d'Europa per rafforzare il dialogo e lo scambio culturale tra i Paesi europei

giovedì 25 settembre 2008, alle ore 16,30
Camera di Commercio, Largo Castello n. 6 a Ferrara
Un approdo a Ferrara tra Medioevo ed Età Moderna: la barca di Porta Paola
Presentazione del volume curato da Chiara Guarnieri (Archeologa della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna)

sabato 20 settembre 2008, dalle ore 17
Museo Civico Archeologico, Piazza Aldo Moro a Castelfranco Emilia (MO)
Pagani e Cristiani. Forme e attestazioni di religiosità nel mondo antico in Emilia
Presentazione del VII volume della collana. Intervengono Sergio Graziosi, Sindaco di Castelfranco Emilia, Diana Neri, curatrice della collana, Maria Giovanna Belcastro, Università di Bologna, Maria Grazia Maioli, Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna, e Daniela Rigato, Università di Bologna

venerdì 19 settembre 2008, dalle ore 9,30
Dipartimento di Archeologia, via S. Vitale 30 a Ravenna
L’Età del Bronzo in Romagna
Studio delle dinamiche del popolamento, analisi degli aspetti “culturali” e proposta di una prospettiva regionale dell’età del Bronzo in Italia settentrionale
Giornata di Studi a cura del Dipartimento di Archeologia dell’Università di Bologna e della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna

sabato 30 e domenica 31 agosto 2008 alle ore 10 e 16
Museo Archeologico Nazionale, Via XX Settembre n. 122 a Ferrara
Visite guidate gratuite alle raccolte spineti e apertura prolungata dalle 9 alle 18
Visite guidate a cura del Gruppo Archeologico Ferrarese
in coincidenza con il Ferrara Buskers Festival

da martedì 15 luglio a lunedì 25 agosto 2008 alle ore 21.30
Arena Plautina, località Calbano a Sarsina (Forlì-Cesena)
"Sarsina Plautus Festival 2008"
Nove appuntamenti di teatro classico (e non) nella città natale di Tito Maccio Plauto

da martedì 8 a martedì  29 luglio 2008 alle ore 21.30
Foro della città romana di Veleia, località Rustigazzo a Lugagnano Val D'Arda (PC)
"Archeologia e Teatro 2008"
Cinque serate di teatro classico immersi in uno scenario fuori dal tempo

venerdì 11 luglio 2008 alle ore 21.30
Stabilimento Termale di Punta Marina, Via Cristoforo Colombo n. 161 a Punta Marina (RA)
Conferenza: "Il piacere dell'acqua: le terme dei Romani"
Relatore: Dott.ssa Maria Grazia Maioli (Archeologa della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna)

sabato 28 giugno 2008 alle ore 16
Sala Polivalente, Via Matteotti n. 3 a Marzabotto (BO)
Conferenza: "Moda e Modi. Abitudini ed usi tra Galli e Romani"
Relatore: Dott.ssa Maria Grazia Maioli (Archeologa della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna)

sabato 21 giugno 2008 Festa Europea della Musica
Museo Archeologico Sarsinate, Via Cesio Sabino n. 39 a Sarsina (FC)
"Parole e musica per il Museo Archeologico Sarsinate"
Visita guidata a cura di Maria Teresa Pellicioni (ore 16.30) e concerto d'arpa (ore 18)
Museo Archeologico Nazionale, Via XX Settembre n. 122 a Ferrara
"Le sonate di Francesco Mancini (1672-1737)"
Sei Sonate dai “XII Solos for a Violin or Flute” (ore 18.30)

giovedì 5 giugno 2008 alle ore 16.30
Museo Archeologico Nazionale, Via XX Settembre n. 122 a Ferrara
"Chiacchierata archeologica" e visita guidata alle raccolte spineti
A cura della Dott.ssa Caterina Cornelio (Direttrice del Museo)
in collaborazione con Associazione "Donne e Poesia"

sabato 31 maggio 2008 dalle ore 10
Rocca dei Bentivoglio, Via Contessa Matilde n. 10 a Bazzano (BO)
Presentazione volume: "Il Museo Civico Archeologico “Arsenio Crespellani” nella Rocca  dei  Bentivoglio di Bazzano"
Intervengono: Renato Baioni, Teresio Testa, Luigi Malnati, Daniela Scagliarini, Rita Burgio e Sara Campagnari

giovedì 29 maggio 2008 alle ore 17
Museo Archeologico Nazionale, Palazzo della Pilotta a Parma
Conferenza: "Scultura, creatività, mestiere: l'attività e le esperienze dell'artista"
Relatore: Jucci Ugolotti (allieva di Marino Marini)
in collaborazione con Italia Nostra, Sezione di Parma

martedì 27 maggio 2008 alle ore 21
Sala Consiliare del Municipio, Via Grimandi n. 1 ad Anzola dell'Emilia (BO)
Conferenza: "La Carta Archeologica del territorio di Anzola dell'Emilia"
Relatore: Dott.ssa Lucia Urbinati, presenta Paola Desantis (Archeologa della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna)

giovedì 22 maggio 2008 alle ore 17
Museo Archeologico Nazionale, Palazzo della Pilotta a Parma
Conferenza: "Storia della tipografia a Parma"
Relatore: Dott. Leonardo Farinelli (ex Direttore della Biblioteca Palatina di Parma)
in collaborazione con Archeoclub Parma

martedì 20 maggio 2008 alle ore 16.30
Provincia di Bologna, Sala dello Zodiaco, Via Zamboni n. 13 a Bologna
Quarto incontro del ciclo Archeologia a Bologna
Conferenza: "Bologna etrusca. Notizie preliminari sui recenti ritrovamenti di Via Saffi e Viale Aldini"
Relatori: Dott. Luigi Malnati e Dott.ssa Paola Desantis (Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna), Claudio Calastri e Paola Poli
Saluto di Simona Lembi (Assessora Cultura e Pari Opportunità, Provincia di Bologna)
fino ad esaurimento posti disponibili

giovedì 15 maggio 2008 alle ore 20.30
Palazzo della Cultura, Sala Giorgio Grandi, Piazza Allende n. 18 a Ozzano dell'Emilia (BO)
Conferenza: "Claterna, una città romana a cavallo della via Emilia. Tre anni dopo"
Presentazione dei risultati dei primi tre anni di attività dell'Associazione Civitas Claterna e del progetto scientifico generale dei prossimi anni
Relatori: Dott. Claudio Negrelli e Dott. Maurizio Molinari
Intervengono: Loretta Masotti (Sindaco di Ozzano dell'Emilia), Daniele Vacchi (Presidente Civitas Claterna) e Paola Desantis (Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna
Associazione Civitas Claterna, Istituto Anna Frank e Soprintendenza dei Beni Archeologici dell'Emilia-Romagna

lunedì 12 maggio 2008 alle ore 21
Palazzo dei Principi, Sala Conferenze, Corso Cavour n. 7 a Correggio (RE)
Conferenza: "Testimonianze archeologiche dell'età tardoantica nella provincia di Reggio Emilia"
Relatore: Dott.ssa Renata Curina (Archeologa della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna)

martedì 6 maggio 2008 alle ore 16.30
Provincia di Bologna, Sala dello Zodiaco, Via Zamboni n. 13 a Bologna
Terzo incontro del ciclo Archeologia a Bologna
Conferenza: "Nuovi dati sulla Bologna romana: i ritrovamenti di Via D'Azeglio"
Relatore: Dott.ssa Renata Curina (Archeologa della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna)
fino ad esaurimento posti disponibili

giovedì 17 aprile 2008 alle ore 20.30
Istituto Agrario "L. Spallanzani", Via Solimei n. 21 a Castelfranco Emilia (MO)
Conferenza: "Le donne nella Roma antica tra doveri e morale"
Relatore: Dott.ssa Maria Grazia Maioli (Archeologa della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna)

mercoledì 16 aprile 2008 alle ore 17
Museo Civico Archeologico, Sala Risorgimento, Via dell'Archiginnasio n. 2 a Bologna
in occasione della presentazione del volume:
M. E. Tamburini-Müller, La necropoli Campo del Tesoro-Lavatoio di Verucchio (RN)
Conferenza: "Studi e scoperte recenti a Verucchio"
Relatore: Dott.ssa Patrizia von Eles (Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna) e Filippo Delpino

martedì 15 aprile 2008 alle ore 16.30
Provincia di Bologna, Sala dello Zodiaco, Via Zamboni n. 13 a Bologna
Secondo incontro del ciclo Archeologia a Bologna
Conferenza: "Bologna: le necropoli dell'età del Ferro nel cortile di Palazzo Pepoli e della Fiera"
Relatore: Dott.ssa Caterina Cornelio (Archeologa della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna) e Davide Mengoli
fino ad esaurimento posti disponibili

giovedì 10 aprile 2008 alle ore 10.30
Sala delle Carte Geografiche del Museo Archeologico Nazionale, Via XX Settembre n. 122 a Ferrara
Conferenza: "La città romana di Suasa e lo sviluppo del territorio"
Relatore: Dott. Enrico Giorgi (Dipartimento di Archeologia dell’Università degli Studi di Bologna)
a cura del Gruppo Archeologico Ferrarese e del Liceo Scientifico "A.Roiti" di Ferrara

mercoledì 2 aprile 2008 alle ore 17
Museo Civico Archeologico, Sala Risorgimento, Via dell'Archiginnasio n. 2 a Bologna
Conferenza: "Importanti scoperte archeologiche a Bologna"
Relatore: Dott. Luigi Malnati e Dott.ssa Renata Curina (Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna)

martedì 1 aprile 2008 alle ore 16.30
Provincia di Bologna, Sala dello Zodiaco, Via Zamboni n. 13 a Bologna
Primo incontro del ciclo Archeologia a Bologna
Conferenza: "La necropoli di Via Belle Arti a Bologna: la sepoltura come linguaggio simbolico"
Relatore: Dott.ssa Patrizia von Eles (Archeologa della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna) e Claudio Negrini

sabato 29 marzo 2008 alle ore 10.30
Sala delle Carte Geografiche del Museo Archeologico Nazionale, Via XX Settembre n. 122 a Ferrara
Conferenza: "Studio del territorio e metodi di lettura-ricerca (geo rilevamento)"
Relatore: Dott.ssa Federica Boschi (Dipartimento di Archeologia dell’Università degli Studi di Siena)
a cura del Gruppo Archeologico Ferrarese e del Liceo Scientifico "A.Roiti" di Ferrara

 da mercoledì 26 a domenica 30 marzo 2008, Parma e Pisa
Convegno "Late Roman Cooking Ware" clicca qui e vai nelle NEWS per saperne di più
Giovedì 27 marzo, ore 15 - 19, Display di ceramiche al Museo Archeologico Nazionale di Parma, Palazzo della Pilotta
Patrocinato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali in collaborazione con Soprintendenza per i Beni Archeologici E-R

martedì 25 marzo 2008 alle ore 17
Sala conferenze del Museo Archeologico Nazionale, Palazzo della Pilotta a Parma
Conferenza: "La ripresa degli scavi a Veleia dopo 15 anni. Dati preliminari"
Relatore: Dott.ssa Monica Miari (Archeologa della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna)

sabato 15 marzo 2008 alle ore 10.30
Sala delle Carte Geografiche del Museo Archeologico Nazionale, Via XX Settembre n. 122 a Ferrara
Conferenza: "I segreti sotto l’humus: stratigrafia e superfici parlanti"
Relatore: Dott.ssa Erika Vecchietti (Dipartimento di Archeologia dell’Università degli Studi di Bologna)
a cura del Gruppo Archeologico Ferrarese e del Liceo Scientifico "A.Roiti" di Ferrara

giovedì 13 marzo 2008 alle ore 20.30
Sala Bonzagni, Via Statale n. 191 (entrata da Via Bianchetti) a Sant'Agostino (FE)
Serata di studio su "La Chiesa Vecchia di San Carlo: una secolare storia e il restauro conservativo"
Intervento introduttivo: "La Chiesa dei Santi Carlo e Benedetto a San Carlo: un caso esemplare di collaborazione tra istituzioni, privati e volontariato"
Relatore: Dott.ssa Caterina Cornelio (Archeologa della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna)
a cura dell'Associazione Oratorio Ghisilieri

sabato 8 marzo 2008
Sala delle Carte Geografiche del Museo Archeologico Nazionale, Via XX Settembre n. 122 a Ferrara
alle ore 10.30
Conferenza: "Significato dell'archeologia ed evoluzione dei metodi di studio"
Relatore: Dott. Giuseppe Lepore (Dipartimento di Archeologia dell’Università degli Studi di Bologna)
a cura del Gruppo Archeologico Ferrarese e del Liceo Scientifico "A.Roiti" di Ferrara
alle ore 17 Conferenza: "La donna nella Grecia antica tra mito e realtà"
Relatore: Dott. Maria Grazia Maioli (Archeologa della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna)

martedì 4 marzo 2008 alle ore 21
Centro sociale G. Costa in Via Azzo Gardino n. 48 a Bologna
Conferenza: "La domus del Chirurgo e gli scavi di Piazza Ferrari a Rimini: dallo scavo alla musealizzazione"
Relatore: Prof. Jacopo Ortalli (Docente all'Università di Ferrara)

lunedì 18 febbraio 2008 alle ore 18,30
Casa della Conoscenza, Via Porrettana n. 360 a Casalecchio di Reno (BO)
Conferenza: "La religiosità etrusca nella valle del Reno"
Relatore: Dott.ssa Paola Desantis (Archeologa della Soprintendenza Archeologia dell'Emilia-Romagna)