LA STELE DELLE SPADE E LE ALTRE
Sculture orientalizzanti dall'Etruria padana
mostra
Home - Mostre e appuntamenti - Mostre ed eventi in corso - MUV, mostra 2016-2017

Città di Castenaso, MUV Museo della civiltà Villanoviana, Istituzione Bologna Musei-Museo Civico Archeologico, Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara, IBC Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna, con il patrocinio di Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria

Stele funeraria da Saletto di Bentivoglio (BO)LA STELE DELLE SPADE E LE ALTRE.
SCULTURE ORIENTALIZZANTI DALL'ETRURIA PADANA
a cura di Marinella Marchesi e Paola Poli

In mostra stele e cippi in pietra risalenti alla fine dell'VIII-inizio del VI secolo a.C., rinvenuti nel territorio bolognese

dal 15 ottobre 2016 all'11 giugno 2017
La mostra è visitabile negli orari di apertura del MUV:
martedì e domenica 15.30 - 18.30, dal mercoledì al sabato 9- 13

iniziative collegate alla mostra

Domenica 26 marzo 2017, ore 16.30
Intervista impossibile a VEL KAIKNA
a cura del GRUPPO ARCHEOLOGICO BOLOGNESE
Conversazione teatrale, ideata da Giuseppe Mantovani, che mette in scena l’incontro con un celebre ammiraglio etrusco, membro di un’importante famiglia di Felsina. La rappresentazione è introdotta dall'archeologa Paola Poli con un breve inquadramento storico-archeologico del personaggio Vel Kaikna, dell'Etruria padana e degli scambi commerciali via mare. Per la Rassegna CONTAMINAZIONI

Domenica 2 aprile 2017, ore 16.30
VISITA GUIDATA GRATUITA

Domenica 9 aprile 2017,ore 16.50
APERITIVO CON L'AUTORE:
CRISTINA SERVADEI
La dieta degli eroi: un percorso alimentare nella Grecia dell’età omerica. Nell'occasione verrà presentato il volume “A tavola con gli antichi”, Bologna, Ante Quem 2007

tutti gli eventi sono a ingresso gratuito

MUV - MUSEO DELLA CIVILTA’ VILLANOVIANA
Via Tosarelli 191 a Villanova di Castenaso (BO)
info: 051 780021 - muv@comune.castenaso.bo.it  -  www.comune.castenaso.bo.it  -  FB

Ingresso gratuito

La sala Gozzadini del MUV ospita la mostra "La Stele delle Spade e le altre" dedicata ai primissimi esempi di sculture di età orientalizzante prodotti nell'Etruria padana tra la fine dell’VIII secolo a.C. e i primi decenni del VI sec. a.C.
Si tratta di cippi e stele finemente scolpiti a rilievo, provenienti da scavi del bolognese, che rappresentano una peculiarità di Bologna e del suo territorio.
Accanto alla cosiddetta Stele delle Spade, rinvenuta nello scavo del sepolcreto di Marano di Castenaso e vanto della collezione stabile del MUV, sono esposte, tra le altre, la stele di S. Giovanni in Persiceto e la stele di Saletto di Bentivoglio, significativi esemplari di stele antropomorfe caratterizzate dalla tipica forma a rettangolo sormontato da un disco che richiama la figura umana.
Le decorazioni di queste stele riprendono motivi come la sfinge, l'albero della vita o il signore degli animali che, pur derivando da modelli dell'Etruria meridionale, sono anche direttamente influenzati da rapporti con artisti del Vicino Oriente. Non a caso la strepitosa stele scelta come testimonial della mostra (quella rinvenuta a Saletto di Bentivoglio nel territorio di San Giorgio di Piano, datata al VII secolo a.C.) è decorata sul disco da una sfinge e sul corpo da capri rampanti ai lati dell'albero della vita, motivi prediletti in ambito bolognese, probabilmente anche per il loro significato simbolico legato forse a un'idea di rinascita.
La rarità di queste stele rispetto al grande numero delle sepolture conosciute, spesso sormontate da semplici ciottoli di arenaria, fa pensare a segnacoli riservati a tombe di personaggi di alto rango, come confermano i pochi casi in cui sono stati rinvenuti nella loro posizione originaria.
Stele protofelsinea della Tomba 1, scavi 2014 (restauro e foto di Monica Zanardi, SAR-ERO)La mostra allestita al MUV rappresenta un’imperdibile occasione per ammirare tutti insieme materiali solitamente conservati al Museo Civico Archeologico di Bologna e presso la Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio di Bologna.
Ancora una volta il Comune di Castenaso rinsalda la collaborazione con il Museo Civico Archeologico di Bologna con l’obiettivo di valorizzare ulteriormente il MUV, Museo della civiltà Villanoviana, come vera e propria istituzione culturale del territorio e punto di riferimento sul Villanoviano, continuando a realizzare esposizioni temporanee a tema archeologico, volte a diffondere la conoscenza della civiltà villanoviana, partendo proprio dalle ricche testimonianze emerse, nei secoli passati e sino ai giorni nostri, nel suo comprensorio.

Le iniziative espositive sin qui realizzate, così come quella in programma, sono state pensate con l’intento di creare fertili collaborazioni con le altre realtà museali della provincia bolognese che ospitano i materiali rinvenuti nel tempo a Castenaso e dintorni, come ad esempio Bologna e Budrio.
Con questa mostra, il Comune di Castenaso tocca la terza tappa del progetto avviato nel 2014 con la mostra “Giovanni Gozzadini e la scoperta del Villanoviano”  (focalizzata sui primi scavi che il conte-archeologo realizzò nel suo podere di campagna a Villanova tra il 1853 e il 1856 e realizzata in collaborazione con il Museo Civico Archeologico di Bologna) e proseguito nel 2015 con la mostra Apparecchiare per i vivi e per i morti. I Villanoviani di pianura a partire dagli scavi di Elsa Silvestri (dedicata ai reperti provenienti dalla Necropoli di Ca' dell'Orbo e dagli scavi alle Scuole Medie, a Chiesa Nuova e all'abitato di Castenaso).
Tutte le esposizioni hanno come obiettivo comune quello di promuovere la civiltà villanoviana partendo proprio dalle ricche testimonianze emerse, nei secoli passati e sino ai giorni nostri, nel territorio bolognese e in particolare in quello di Castenaso.

MUV – Museo della civiltà Villanoviana | via Tosarelli 191 – Villanova di Castenaso (BO)
tel. 051- 780021 | e-mail:
muv@comune.castenaso.bo.it
Ingresso gratuito


Iniziative collegate alla mostra

Domenica 11 giugno 2017, ore l6,30
GIOCO DI RUOLO VILLANOVIANO - Le avventure di Larth, L'etrusco
Grande festa per bambini all'aperto in occasione della chiusura della mostra, per vivere in prima persona fantastiche esperienze alla scoperta degli antichi Villanoviani!
Contributo € 2,00

Domenica 4 giugno 2017, ore 16,30
VISITA GUIDATA GRATUITA

Domenica 28 maggio 2017, ore 16.30
CONTAMINAZIONI. Intrecciare ad arte
Creazioni con vegetazione spontanea e artigianato del vimini, a cura dell’Ecomuseo delle Erbe Palustri di Villanova di Bagnacavallo

Domenica 21 maggio 2017, ore 16.30
LABORATORIO PER BAMBINI - Viaggiare. Uomini, navi e incontri nel Mediterraneo
Quali contatti avevano gli antichi con i popoli lontani e vicini? Ripercorriamo il viaggio fantastico descritto da Omero con una lettura animata dell'Odissea.
È gradita la prenotazione per i laboratori per bambini (dai 6 anni)

Domenica 14 maggio 2017, ore 16.30
CONVERSAZIONE A PIÙ VOCI CON APERITIVO - Dopo il cantiere
Interventi di post-scavo e restauro: le necropoli della Chiesa nuova e di Marano, in collaborazione con SABAP-BO e IBC. Restituzione dei risultati del Cantiere-scuola di restauro sostenuto dall'lBC

Domenica 7 maggio 2017, ore 16.30
VISITA GUIDATA GRATUITA

Domenica 30 aprile 2017, ore 16,30
CONTAMINAZIONI: Leggere at MUV
Presentazione del settore tematico sull'archeologia della Biblioteca 'Casa Bondi' al MUV e lettura animata per adulti liberamente ispirata a “Il più grande uomo scimmia del Pleistocene" di Roy Lewis, in collaborazione con il TILT di Imola

Domenica 23 aprile 2017, ore 16.30
LABORATORIO PER BAMBINI - Vestire. Indossa i panni di un antico Villanoviano
Scopriamo come venivano realizzati i tessuti e creiamo fusaiole e rocchetti in argilla. Al termine vestizione dei giovani protagonisti con abiti villanoviani
Contributo € 2,00
È gradita la prenotazione per i laboratori per bambini (dai 6 anni)

Domenica 9 aprile 2017,ore 16.50
APERITIVO CON L'AUTORE:
CRISTINA SERVADEI
La dieta degli eroi: un percorso alimentare nella Grecia dell’età omerica. Nell'occasione verrà presentato il volume “A tavola con gli antichi”, Bologna, Ante Quem 2007

Domenica 2 aprile 2017, ore 16.30
VISITA GUIDATA GRATUITA

Domenica 26 marzo 2017, ore 16.30
Intervista impossibile a VEL KAIKNA
a cura del GRUPPO ARCHEOLOGICO BOLOGNESE
Conversazione teatrale, ideata da Giuseppe Mantovani, che mette in scena l’incontro con un celebre ammiraglio etrusco, membro di un’importante famiglia di Felsina.
La rappresentazione è introdotta dall'archeologa Paola Poli con un breve inquadramento storico-archeologico del personaggio Vel Kaikna, dell'Etruria padana e degli scambi commerciali via mare
Per la Rassegna CONTAMINAZIONI
Ingresso gratuito

Domenica 19 marzo 2017, ore 16.30
Raccontare per immagini. Storie di pietra
Laboratorio per bambini (dai 6 anni)
Quali immagini utilizzavano i Villanoviani per descrivere la loro vita? Creiamo insieme una piccola stele tutta decorata.
L’ingresso gratuito, è gradita la prenotazione 051 780021 - muv@comune.castenaso.bo.it

Domenica 12 marzo 2017, ore 16.30
Nell’antica Ercolano sulle tracce di un misterioso reperto
Per il ciclo “Merenda con l’Autore”, incontro con l’autrice Arianna Capiotto. L’appuntamento, dedicato ai bambini dai 6 agli 11 anni, prevede la lettura animata del libro “Sotto il sole di Ercolano”, terzo titolo della collana “I CercaStoria. Avventure alla scoperta di curiosi oggetti del passato” (ed. Ante Quem).
L’ingresso gratuito, è gradita la prenotazione 051 780021  -  muv@comune.castenaso.bo.it

Domenica 5 marzo 2017, ore 16.30
Visita guidata gratuita alla mostra "La Stele delle Spade e le altre. Sculture orientalizzanti dall'Etruria padana"

Domenica 26 febbraio 2017, ore 16.30
La grande stagione dell'archeologia ottocentesca
incontro con Giuseppe Sassatelli
Nell'occasione verrà presentato il volume "Archeologia e preistoria alle origini della nostra disciplina: il congresso di Bologna del 1871 e i suoi protagonisti" (BUP 2015)
A seguire Aperitivo gentilmente offerto dalla macelleria MaxPI

Domenica 19 febbraio 2017, ore 16.30
Abitare. Una casa del passato
Laboratorio per bambini (dai 6 anni)
Dove vivevano gli antichi Villanoviani?  Scopriamo come erano fatte le loro case e costruiamo assieme il modellino di una capanna in miniatura
Ingresso gratuito, è gradita la prenotazione 051 780021

Domenica 12 febbraio 2017, ore 16.30
CONTAMINAZIONI
Tra rievocazione e archeologia
Presentazione tattile di armamento celtico a cura di Anna Chiara Penzo, conservatore del Museo Civico Archeologico "Luigi Fantini" di Monterenzio

Domenica 5 febbraio 2017, ore 16.30
Visita guidata gratuita alla mostra "La Stele delle Spade e le altre. Sculture orientalizzanti dall'Etruria padana"

Domenica 29 gennaio 2017, ore 16.30
CONTAMINAZIONI
Le anfore e il vino. Tra passato remoto e futuro prossimo
Esperienze di vinificazione in anfora con degustazione, a cura dell'Azienda Agricola Biodinamica Al di là del fiume di Marzabotto e della macelleria MAXPI di Villanova di Castenaso
Ingresso gratuito

Domenica 22 gennaio 2017, ore 16,30
Brindare. Il banchetto nell'antichità
Laboratorio per bambini (dai 6 anni)
Come festeggiavano i Villanoviani?  Realizziamo uno dei contenitori da banchetto per eccellenza: la cista in bronzo per contenere il vino.
Ingresso gratuito, è gradita la prenotazione 051 780021

Domenica 15 gennaio 2017, ore 16,30
Storie di eroi, di guerrieri e di popoli
con Giovanni Brizzi
Aperitivo con l'autore. Nell'occasione verrà presentato il volume "Il guerriero, l'oplita, il legionario" (Il Mulino 2008); segue Aperitivo

Domenica 18 dicembre 2016, dalle ore 16.30
Giacomino e il fagiolo magico. Alla scoperta delle piante del passato
Per stimolare l'attenzione e la cura del proprio territorio, attraverso la conoscenza del paesaggio e dell'ambiente di ieri e di oggi, ciascun bambino dovrà creare il proprio Erbario villanoviano. È gradita la prenotazione.
Iniziativa per bambini dai 6 anni

Domenica 11 dicembre 2016, ore 16.30
La nascita del linguaggio artistico tra Bologna e il territorio
con Marinella Marchesi

Domenica 27 novembre 2016, ore 16.30
Lo sviluppo urbano in Etruria Padana
con Stefano Santocchini Gerg

Domenica 30 ottobre 2016, ore 16.30
Dai villaggi villanoviani alla fondazione di Felsina
con Valerio Massimo Manfredi

ingresso libero - info 051 780021


INAUGURAZIONE sabato 15 ottobre 2016,  ore 16.30
Sono presenti
Stefano Sermenghi, Sindaco del Comune di Castenaso
Giorgio Tonelli, Assessore alla Cultura del Comune di Castenaso
Paola Giovetti, Responsabile del Museo Civico Archeologico Bologna
Luigi Malnati, Soprintendente Archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara
Fiamma Lenzi, Funzionario dell'lstituto Beni Culturali della Regione Emilia Rornagna

PROGRAMMA
SABATO 15 OTTOBRE 2016, ore 16.30: saluti istituzionali
A seguire, visita guidata alla mostra a cura di Marinella Marchesi (Museo Civico Archeologico di Bologna) e Paola Poli (Conservatore Archeologo del MUV) e per finire buffet offerto dal Centro sociale Villanova
DOMENICA 16 OTTOBRE 2016, ore 16.30: visita guidata gratuita

invito all'inaugurazione


Il MUV – Museo della civiltà Villanoviana ha sede nei luoghi in cui il conte Giovanni Gozzadini a metà dell’Ottocento scoprì i primi resti di una delle principali culture della prima età del ferro italiana, a cui attribuì il nome internazionalmente noto di “Villanoviano”.
Il museo ospita la necropoli villanoviana del VII sec. a.C. scoperta nel 2006 a Marano di Castenaso, che per la ricchezza e la complessità delle tombe rappresenta un caso emblematico di sepolture villanoviane aristocratiche di area bolognese in fase orientalizzante.
Accanto alle monumentali stele funerarie in pietra arenaria e calcare, fra cui spicca la cosiddetta e ormai famosa “Stele delle Spade”, caratterizzata da una complessa decorazione a bassorilievo, si possono ammirare i rispettivi corredi funerari.
Alla monumentalità esterna delle sepolture, rappresentata dalle stele in pietra lavorata, corrisponde una monumentalità interna, che si concretizza nella quantità e nella qualità degli elementi del corredo funerario.
Alla raffinatezza delle sculture esterne fa riscontro la ricercatezza nella lavorazione del bronzo, dell’argento e dell’oro che, assieme all’ambra, all’osso e alla pasta vitrea, componevano preziose parures di gioielli.
Il tema del banchetto, rito sociale tipico dell’aristocrazia del tempo, resta centrale nei corredi funerari. Pregevoli vasi in bronzo per contenere bevande, si affiancano ai tanti recipienti in ceramica usati per bere - come le tazze - o per presentare e consumare i cibi -come i piatti e le scodelle- formando servizi imponenti, che dovevano ribadire, durante il rito, il rango elevato dei titolari di queste sontuose sepolture.

Per info rivolgersi a Paola Poli, Conservatore Archeologo del MUV  tel. 051-780021
paola.poli@comune.castenaso.bo.it

 

Promosso da: Città di Castenaso, MUV Museo della civiltà Villanoviana, Istituzione Bologna Musei-Museo Civico Archeologico, Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara, IBC Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna, con il sostegno di Centronova e Coop Alleanza 3.0
Quando: da sabato 15 ottobre 2016 (ore 16.30) a domenica 11 giugno 2017
Orari mostra e MUV: martedì e domenica 15.30-18.30  /  da mercoledì a sabato 9-13
Città: Villanova di Castenaso
Luogo: MUV – Museo della civiltà Villanoviana
Indirizzo: via Tosarelli 191
Provincia: Bologna
Regione: Emilia-Romagna
INFO: 051.780021
muv@comune.castenaso.bo.it
Sito internet: www.comune.castenaso.bo.it
   

Informazioni scientifiche a cura di Paola Poli, Conservatore Archeologo del MUV - Museo della civiltà Villanoviana
Funzionario archeologo SABAP-BO competente per il territorio di Castenaso Tiziano Trocchi

Pagina a cura di Carla Conti (OdG 83183)